Fujitora: l’ammiraglio spaccaderetani

1040

[articolo di La tenacia di Roronoa Zoro]

 

Egli è il nuovo Ammiraglio della Marina militare, che ha sostituito la posizione vacante di Aokiji. Appena ho visto la sua faccia, ho pensato: “questo qui è uno spaccaderetani di nome e di fatto”. E senza rendermene conto ho pensato una cosa giustissima. Analizzando il nome con qualche conoscenza di lingua nipponica e con l’aiuto dell’incompetente Google Traduttore ho scoperto che il suo nome è composto da due parole: Fuji e Tora. Tora significa “tigre”, mentre Fuji (se non ricordo male) dovrebbe essere “viola”. Quindi Tigre Viola. E questo nome non vi dà di spaccaderetani?

 

Poi Fuji è anche il nome del più grande vulcano del Giappone, il maestoso monte Fuji. Ora notiamo come il monte Fuji e è collegato alla faccenda. Il monte Fuji in primavera si tinge di un colore che va dal rosa al violaceo, dovuto al fatto che è il periodo in cui fioriscono i ciliegi. Uno spettacolo mozzafiato, quello dei ciliegi in fiore. Oltre a questo, esiste un altro, definiamolo cosi, collegamento con Fujitora, anche se è un po’ meno lampante. Infatti il potere della Tigre Viola è quello di far piovere meteoriti. Anche se di questo non ne sono sicuro: può anche essere che egli controlli la gravità, e per questo motivo è in grado di attirare meteoriti sulla terra. Ma tralasciando questo particolare non vi viene il collegamento vulcano-meteorite? Sono entrambi un simbolo di forza e di distruzione, legati all’elemento della terra.

Altro elemento che lo rende uno spaccaderetani con un livello di epicità allo stato puro, è la sua cecità. Come ha fatto un cieco a diventare ammiraglio? Lui ha un Haki dell’Osservazione della madonna. Penso che possa addirittura prevedere il futuro, talmente che ce l’ha sviluppato, il suo Haki. E questo di può notare alla sua prima apparizione; egli è in un casinò, sta giocando alla roulette. Sta scommettendo sui numeri che verranno estratti. E in qualche modo li azzecca tutti. Quindi qui, a meno che non si tratta di una fortuna sfacciata, egli possiede una così forte abilità nell’Haki dell’Osservazione che gli consente di prevedere il futuro più immediato.

Lui rivoluzionerà il sistema, cercando di eliminare la Flotta dei 7, perché questi pirati fanno quello che vogliono (Crocodile era a capo della Baroque Works, in sostanza dei criminali; Bartholomew è infiltrato dei rivoluzionari; Moria creava zombie su zombie per mettere a ferro e fuoco i mari; Teach ha fatto praticamente quello che voleva; Doflamingo non c’è nemmeno bisogno di parlare). Ricordiamo come la Flotta dei 7 debba aiutare la Marina in caso di situazioni particolari, ma comunque, come ha detto un Marine (mi sa Smoker) un pirata rimane sempre e comunque un pirata. E ormai conosciamo già come Akainu ci vada giù pesante con i pirati. Sappiamo come in questi due anni di time-skip la marina non ha fatto quasi niente, né movimenti né altro. Ha preso del tempo per rafforzarsi anch’essa, in modo da diventare indipendente e non dover ricorrere alla forza dei flottari nelle situazioni di pericolo. Cosi si potrà sbarazzare anche di loro.

Infine una puntualizzazione sul concetto di giustizia di Fujitora. Dato che egli è il successore di Aokiji è ovvio che persegua il suo stesso modo di applicare la giustizia, che tende al bene e a difendere i più deboli. Questa ipotesi è confermata dal fatto che, come lui stesso afferma, interverrà per fermare i Mugiwara, solo se quest’ultimi faranno del male alla popolazione.

Infine (per la seconda volta) una frase da vero e proprio spaccaderetani: “Solo un cieco ha il privilegio di non vedere il marciume del mondo”. E vi lascio con un dubbio: possibile che Fujitora fosse l’ex capo della prigione di Impel Down?

Fonte

http://latenaciadizoro.wordpress.com/2014/01/26/fujitora-lammiraglio-spaccaderetani/

Lascia un commento