Joker: Phillips e Phoenix la pensano diversamente sul possibile sequel

40
Joker Joaquin Phoenix

Todd Phillips e Joaquin Phoenix si esprimono sulla possibilità di avere un seguito di Joker, film dal successo tuttora crescente

Il grande successo di Joker porta inevitabilmente a considerare l’ipotesi di un sequel per il film di Todd Phillips con Joaquin Phoenix. Negli ultimi giorni, tuttavia, i due si sono espressi in maniera contrastante sul futuro di questa nuova versione del Joker.

Todd Phillips, qualche giorno fa, affermava quanto segue:

Non abbiamo piani per un sequel. Sarei ovviamente disposto a farlo qualora Joaquin lo volesse, ma il film non è stato concepito per avere un seguito. È stato sempre pensato come opera a sé. Abbiamo fatto questo film che ho proposto alla Warner come cosa a sé. Esiste nel suo mondo specifico. Tutto qua. L’approccio non è quello della costruzione di un mondo, non ha a che fare con altre versioni. È più un “Tenete, ecco qua la nostra versione della storia di Joker e delle sue origini”. È questo quello che intendo.

Questa risposta ha ovviamente soddisfatto tutti i fan del personaggio, e ormai del film, che preferiscono delle versioni più autoriali di questi personaggi dei fumetti rispetto agli innumerevoli universi cinematografici avviati nel corso di questi anni. Sono in particolare i fan dei personaggi DC a gradire questa visione unica e completa del personaggio, senza la necessità di altre pellicole correlate, ancora memori dei tentativi di Warner di creare un DCEU funzionante.

Leggi anche: Zombieland 2: Bill Murray nel nuovo trailer vietato ai minori

Il successo sempre crescente della pellicola, tuttavia, potrebbe portare Phillips a riformulare la sua idea qualora venisse commissionato un seguito. Già dalle sue parole, Phillips poneva alcune possibilità nelle mani dell’interprete principale, Joaquin Phoenix.

Ecco quindi cosa ne pensa Phoenix su un possibile seguito del film:

Non avrei mai pensato a questo come al mio ruolo dei sogni. Ma, onestamente, non riesco a smettere di pensarci in questi termini. Ho parlato davvero molto con Todd su cosa potrebbe portarci a rilavorare di nuovo insieme, ma anche, nello specifico, se ci sia altro da fare d’interessante con Joker. Ed è finito a diventare il mio ruolo dei sogni. Cosa che non volevo davvero prima di lavorare al film. Non so se c’è altro da fare. Io e Todd staremmo già girando se potessimo, no? Perché ci sarebbero infinite possibilità, infinite strade da prendere col personaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here