Jujutsu Kaisen 220: le anticipazioni del capitolo

1958

Jujutsu Kaisen 220: le anticipazioni del nuovo capitolo del manga di Gege Akutami, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

Jujutsu Kaisen 220


Se ti piacciono i nostri articoli, offrici un caffé


Nella cover viene mostrata la Soglia della Porta dei Condannati. Un pannello di un giocatore mostra 309 punti: si tratta di Suguru Geto.

Il capitolo comincia con Kenjaku che parla con il suo kogane, a cui chiede di negare l’accesso a nuovi giocatori all’interno del Gioco di Sterminio, ma la sua richiesta viene rifiutata.

Kenjaku dice che le barriere di Tengen sono essenziali per sopprimere la nascita di nuovi spiriti maledetti. Ci sono quattro principali joukai (barriere pure/superiori) che aumentano la precisione delle sue barriere: il Palazzo Imperiale, il Corridoio Astrale (sotto l’Istituto di Arti Occulte), la Yamakuni-no-misaki e l’Hidareizan.

Kenjaku dice che il Gioco di Sterminio è un bonkai (una barriera superiore alle joukai di Tengen) creato sulla base delle barriere joukai di Tengen. Anche se non vi è un Game Master, Tengen potrebbe essere considerato tale.

Dopo l’incidente di Shibuya, se le barriere di Tengen fossero state sciolte, il Gioco di Sterminio sarebbe terminato e i piani di Kenjaku intralciati. La ragione per cui le barriere joukai non sono state sciolte è che gli stregoni avrebbero dovuto trovare un nuovo modo per combattere gli spiriti maledetti, usando tecniche di barriera risalenti a 1000 anni fa.

Kenjaku minaccia kogane per costringerlo ad accettare la sua richiesta, dicendogli che se non l’avrebbe fatto avrebbe messo immediatamente fine al Gioco di Sterminio, poiché ora che ha Tengen può distruggere le sue barriere joukai.

Kenjaku spiega a Tengen che sta creando un bug di proposito. Kogane sceglierebbe l’opzione che renderebbe il Gioco di Stermino infinito. Alla fine Kogane si arrende e accetta la regola di Kenjaku a partire dal 18 novembre 2018 alle 21:09.

Kenjaku fa aggiungere un’altra regola: “Metti fine al Gioco di Sterminio quando tutti i giocatori a parte Fughiguro Megumi e Suguru Geto saranno morti.

Tengen gli chiede perché non sta semplicemente distruggendo le barriere joukai e mettendo fine al Gioco di Sterminio. Kenjaku risponde che ha bisogno di quelle barriere per far fondere Tengen.

La scena cambia. Ui Ui sta parlando con Maki. Parlano di come Kenjaku potrebbe mettere fine al Gioco di Sterminio se eliminasse tutti quanti a parte Sukuna. Maki dice che in altre parole potrebbero mettere fine al Gioco di Sterminio se sconfiggessero Kenjaku e Sukuna. Ui Ui le risponde: “Lo dici come se fosse una cosa facile.

Hana Kurusu è ancora viva, è stata salvata da Rin Amai, l’amico di Yuji, e sta venendo curata da Shoko. Sul posto arriva anche Yuta, che si scusa per la fretta e dice che Hana non può più prendere parte alle battaglie.

Yuta chiede all’Angelo se può cambiare recipiente, ma non può. L’Angelo spiega perché molti stregoni, compreso lui, hanno preso parte al piano di Kenjaku: nessuno di loro sapeva come diventare un artefatto maledetto dopo la loro morte, ma Sukuna era diverso, ed in qualche modo vi riuscì.

Amai nel frattempo sta ripensando ai suoi errori. Yuji lo ringrazia per aver salvato Hana, e Amai gli chiede se ora che Sukuna non è più dentro di lui potesse combattere. Yuji: “Non importa, perché non ho mai avuto aiuti da parte sua.”

Yuji dice che Shoko lo ha informato che ora è come un oggetto maledetto, imbevuto dell’energia maledetta di Sukuna, e che avrebbe mangiato qualsiasi cosa per ucciderlo. Dopodiché si unisce a Yuta, Maki, Choso, Hakari, Kashimo, Kirara, Momo e Miwa.

Choso stende un libro a Yuji. E’ stato scritto da Yuki, ed è un report sul Retro della Soglia della Porta dei Condannati.

Shoko ricorda di quando una volta Gojo disse che non avrebbe lasciato nessuno da solo: “Ero lì, cosa intendevi con “solo”, stupido. Ci sono molte persone qui. Tutti questi bravi ragazzi stanno aspettando il tuo ritorno. Torna indietro, Gojo.

NIENTE PAUSA SETTIMANA PROSSIMA

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.