My Hero Academia: Un Manga Molto Americano

746

In questo video analizzeremo tutte (o quasi) le citazioni americane di My Hero Academia, il Manga di Kohei Horikoshi.

 

F R A T E L L I!

Vi chiedo solo una cosa:

GUARDATELO

Non è necessario che commentiate, che mettiate Like, che lo ripubblichiate sul vostro profilo personale.

Guardatelo e basta.

Quando ho scritto questo video ho pensato che mi sarebbe piaciuto se quante più persone possibili potessero vederlo senza nessuna aspettativa.

Ho volutamente omesso alcune citazioni interessanti perché nella mia testa avevo ben chiaro cosa scrivere e cosa non scrivere. Cosa inserire e cosa non inserire.

Tutti i personaggi che andavano contro questo filo narrativo li ho messi qui:

– Lemillion attraversa i muri come Visione

Il suo volto è un riferimento a Tintin, il celeberrimo fumetto belga di Hergé.

 

– LaBrava è vestita e si atteggia come Harley Quinn;

– Twice è praticamente Deadpool;

– Hagakure è la donna invisibile;

[l’immagine l’ho inserita ma non si vede…]

– C’è una scena in cui Re Destro parla e gesticola. Si tratta di un omaggio a “The Killing Joke” di Moore;

Questa vignetta in particolare ho deciso di non inserirla perché su Re Destro faccio un discorso diverso e non ho voluto “sovrapporre” le citazioni.

– La macchia di Re Destro cambia in base all’umore esattamente come la maschera di Rorschach in Watchmen;

Desidero ringraziare la mia amica Giulia che con tanta pazienza mi ha dato una grossa mano in fase di montaggio. Grazie mille cara, senza di te sarei stato perso.

Bene, io ho finito. Vi auguro buona visione.

IN APPENDICE:

Guarda anche: Big Mom – la Mietitrice di Anime 

Guarda anche: Intervista a Simone Lupinacci voce di Midoriya

Leggi: la Morte di Ace – Omelia del Reverendo

Leggi: The Boys – Il FUMETTO e la SERIE TV

Leggi: The Batman – La danza Macabra del Pipistrello

Leggi: One Piece Capitolo 994 – L’Omelia del Reverendo

Articolo precedenteMy Hero Academia Spoiler: le anticipazioni del capitolo 290
Articolo successivoOne Piece Episodio 949 – Siamo qui per vincere! L’urlo disperato di Rufy
Mi piace far finta di essere intelligente per nascondere la mia insicurezza. E mi piace inserire citazioni ovunque per far finta di essere intelligente. _____________________________________________________________________ Mi piace lasciare gli spazi tra le mie frasi perché voglio far respirare il testo. E mi piace far respirare il testo perché voglio che quante più persone possibili leggano le mie frasi. _____________________________________________________________________ Mi piace scrivere per combattere la noia. E mi piace annoiarmi per diventare più saggio e scrivere. ______________________________________________________________________ Mi piacciono i supereroi, le librerie, le donne di tutti i tipi, le auto d’epoca, i samurai e gli elenchi. _____________________________________________________________________ Mi piace essere il Numero 2 perché posso divertirmi senza avere tutta la responsabilità del Capitano. E mi piace aver conosciuto il Capitano. _____________________________________________________________________ Mi piacete voi, che leggete le mie stronzate ogni settimana, non sarei qui se non mi aveste dato la vostra forza. Un giorno me ne andrò anch’io ma le vostre parole le conserverò come un tesoro inestimabile nel mio cuore. _____________________________________________________________________ Mi piacete voi. Però voi mi state pure sul cazzo.

2 Commenti

  1. forse non mi appassionerò all’anime in questione, però il video che hai realizzato lo vedrò sicuramente!!! Intanto le caratteristiche che hai trovato nei personaggi citati, ci stanno perfettamente!!! Ti sei superato ovviamente sulla foto della donna invisibile XD!!!

    Unica la Tua descrizione sotto la firma Reverendo… Ti sai superare sempre ogni volta!!!

    P.S. riguardo ad una Tua osservazione sulla mia abitudine nell’errata scrittura di Ti, Te, Tu… so benissimo che non è corretta grammaticalmente parlando… ma per me in quel “Ti” c’è Raffaele o Reverendo… in poche parole per persone che stimo oppure che ritengo importanti per me il semplice ti è sempre risultato troppo comune, allora sempre preferito mettere la maiuscola consinderando in quella lettera non la lettera in se ma una sostituzione temporanea del nome… quindi per questo motivo la maiuscola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here