Site icon OnePiece.it

One Piece 1070: Analisi del Capitolo

One Piece 1070: analisi e commento del Capitolo – Luffy sovrasta Lucci grazie all’iconico Gear Fifth

One Piece 1070: analisi del capitolo

Ricordate il titolo del primo capitolo di One Piece? Era “Romance Dawn”, ovvero l’Alba del Romanzo, l’Alba dell’Avventura, in poche parole L’inizio dell’Avventura. Quella di Oda era una metafora, una “bugia beffarda al servizio della verità”. 

“Dawn” è qualcosa che ritorna spesso nel manga. Quante volte abbiamo sentito personaggi far riferimento alla fine della notte e a l’arrivo di una Nuova Alba? Potremmo dire che si tratta di un vero e proprio evento. Quando arriverà “Dawn”, il mondo di One Piece sarà cambiato e molto probabilmente gli ideali di quel vecchio Regno andato distrutto, torneranno a risplendere, così come fa il Sole quando ci illumina dopo il buio della notte. 

Nell’ultimo capitolo “Dawn” (Sì, lo sto ripetendo mille volte) diventa anche il nome con cui d’ora in poi Luffy caratterizzerà le sue tecniche in Gear Fifth. Non si tratta di una vera e propria novità, è un qualcosa che Cappello di Paglia ha sempre fatto per ognuna delle sue forme. Inizialmente c’era soltanto il semplice “Gomu Gomu no”, poi andando avanti con la storia ha cominciato ad usare il “Jet” per tutte le tecniche con il Gear Second, il “Gigant” per quelle con il Third, e addirittura il “Red” per la combinazione tra Gear e Haki. 

Con il Risveglio, Eiichiro Oda ha scelto un nome davvero particolare con un triplo gioco di parole. Come dicevamo, Dawn vuol dire Alba, ma il Kanji con cui è scritto in giapponese si legge “Bianco”. In più, a livello fonetico, il suono è molto simile a quello del “DON”, onomatopea caratteristica di One Piece utilizzata soprattutto nelle Splash Page, che ricorda il rumore che fanno i tamburi. Senza poi dimenticare che questo strumento è strettamente legato al Gear Fifth. 

Praticamente, in un solo colpo il nostro caro Sensei ha preso non due piccioni, ma tre…anzi quasi quattro. Per riepilogare: 

DAWN come l’Alba
BIANCO come il colore del G5th
DON come il suo del tamburo. 

FANTASTICO. 

Prima di cominciare, un piccolo annuncio. Con gli amichetti Sommobuta e il Re, sarò a Bologna il prossimo 14 gennaio per un evento su One Piece in collaborazione con Starshop.it. 

L’evento è gratuito ed è andato sold out praticamente nel giro di un’ora, ma potete partecipare lo stesso. Se venite lì alle 17, ci sarà sicuramente occasione per fare una chiacchierata e scambiarci un saluto, anche perché al termine dell’incontro è previsto un meet&greet. 

Bologna è soltanto la prima tappa di un tour che ci porterà in diverse città italiane. Se non volete perdervi info su questi eventi, vi invito a seguire la pagina ufficiale del nostro collettivo CROSSTALEWORKS su Instagram. 

MA ANDIAMO CON ORDINE

Salve ragazzi, io sono Tosky e oggi analizzerò con voi il Capitolo 1070 di One Piece. Sarò più breve del solito, un po’ perché siamo in piene feste natalizie, un po’ perché la quantità di roba che ho mangiato mi ha steso. Pensavo aver addirittura preso la febbre per il troppo cibo, ma il termometro dice di no. Avrà ragione lui. 

Partiamo. 

LE MINI-AVVENTURE

 

Oggi parlerò soprattutto di iconicità. Se c’è qualcosa che il nostro caro Oduccio sa fare alla perfezione è creare delle tavole iconiche, che restano ben impresse nella mente dei lettori. Dopo aver ammirato la Cross Guild qualche settimana fa, arriva quella che possiamo definire un’altra locandine da film. Con un disegno spettacolare, ci vengono presentati i MADS, il gruppo di scienziati di cui in passato facevano parte Vegapunk, Queen, Judge, Ceaser e… STUSSY! 

Sì, ragazzi si tratta di Stussy. Vi prego non fate teoria a riguardo, è chiarissimo. Come sto ripetendo spesso nelle ultime settimane, l’Oda nazionale ultimamente tende a risolvere velocemente i misteri che sta aggiungendo pian piano nella narrazione. Qualche capitolo fa ci siamo chiesti come facesse Stussy a conoscere il laboratorio di Egghead e la risposta è arrivata immediatamente: era parte dei MADS.

I Mads praticamente sono i ROCKS della scienza. Se da quella famosa ciurma pirata, sono poi venuti fuori i pirati che hanno dominato i mari (Barbabianca, Kaido, Big Mom, Shiki ecc.ecc.) i MADS hanno dato vita agli scienziati più importanti che abbiamo conosciuto nel manga. 

Mi aspettavo di veder qualcosa su di loro all’interno dei Capitoli, ma Oda ha deciso che deve farci godere già con le mini-avventure. CHAPEAU, credo siano tra le più belle di sempre. 

LUCCI VS LUFFY

Settimana scorsa vi avevo fatto lo schemino. Ve lo riporto: 

Il mio amico Dellimellow (Ciao Delli <3) potrà anche dire che non ha senso analizzare One Piece tenendo conto del modo di narrare dell’autore, ma in alcuni casi è davvero semplice capire cosa accadrà in determinate situazioni. 

Questo era uno di quei casi. Oda ha ripescato un vecchio personaggio e DOVEVA dargli il giusto spazio, almeno per un capitolo. In quel momento, c’era bisogno di vedere un Lucci forte, o semplicemente figo. Infatti ci è stato mostrato il suo risveglio e addirittura, per farci esaltare ancora di più, c’è stata la citazione al vecchio combattimento. 

Finito quest’effetto d’esaltazione, si è tornati alla realtà e Lucci ha preso gli schiaffi, e che schiaffi. Non è stato in grado di mettere a segno neanche un pugno, Luffy lo ha praticamente massacrato, ed è giusto così dato lo status dei due personaggi al momento. 

IL GEAR FIFTH

Come dicevo poco più in alto, oggi tornerà più volte il concetto di iconicità. Quando abbiamo visto per la prima volta il Gear Fifth, alcuni hanno storto il naso. Questo “nuovo” modo di combattere del protagonista, così buffo, comico e cartoonesco non piaceva e non piace a certi lettori. Ci sta, non posso stare qui a dibattere sul gusto personale, ma cerchiamo anche di analizzare la situazione distaccandoci dal nostro pensiero personale. 

E’ un dato di fatto che, grazie al Risveglio, Oda abbia creato un qualcosa di nuovo e di diverso, riuscendo a rendere ancora più iconico il personaggio di Luffy. Pensandoci adesso che siamo quasi abituati a vedere Cappello di Paglia in questa forma, può sembrare qualcosa di semplice, scontato, ma non è così. 

 

Monkey D. Luffy era già uno dei personaggi più iconici del mondo dei manga, e non solo. Da più di 20 anni, quando si pensa al fumetto giapponese, quando si fa riferimento a questo mondo, il protagonista di One Piece viene sempre tirato in causa. Soltanto Goku riesce a mantenere la stessa iconicità. 

 

Riuscire a creare un qualcosa che facesse fare uno step in più al personaggio di Luffy era quasi impossibile. Dico quasi, perché Oda ci è riuscito. Probabilmente qualche mese fa, avrei risposto in modo diverso e categorico. 

Vi invito a fare una sorta di gioco. Senza impegnarvi più di tanto, provate ad elencare tutte le scene, le facce, le espressioni, che ricordate del Gear Fifth. Ci provo anch’io e ovviamente mi servo dell’ELENCO PUNTATO! 

Queste sono le scene che mi vengono in mente su due piedi dello scontro con Kaido. Poi ovviamente ci sono tutte quelle che abbiamo visto con Lucci, come quando prova a mangiarlo ingigantendo la bocca, gli occhialini creati dai capelli o il pugno che ricorda quello dello scontro a Enies Lobby. 

Abbiamo visto il Gear 5th in SOLE due occasioni e Oda è riuscito già a creare un’enormità di vignette che restano nell’immaginario dei lettori. Quando Luffy utilizza il risveglio, la scena iconica è dietro l’angolo, bisogna solo attenderla. 

Continuo a credere che l’autore si stia divertendo come un matto a ricreare tutte queste situazioni e con lui ci divertiamo anche noi. In fin dei conti, Nika è davvero portatore di risata. 

MA QUANTO CAZZO E’ BELLO ONE PIECE?

VEGAPUNK E I FRUTTI DEL DIAVOLO

Le informazioni sui frutti stanno arrivando. Ce lo ripetiamo da sempre: quando apparirà Vegapunk sapremo qualcosa in più su questo potere. Per il momento non ci sono state rivelate cose enormi, ma pian piano lo scienziato sta cominciando a parlare. 

In questo capitolo scopriamo che: 

Gli Zoan, essendo legati agli animali, sono i più semplici da riprodurre. Qualche problema in più, invece, c’è per i mitologici. Possono essere ricreati, ma Vegapunk sottolinea che c’è bisogno di tempo e soldi. 

Per i Paramisha, invece, basta avere il DNA del possessore originale per creare questo Green Blood che permette di riprodurre la loro abilità. E’ ciò che accade con i Seraphim. 

Infine i Logia che risultato essere quelli più complicati. Zio Punk ci ha provato, ma ha trovato non poche difficoltà. 

GLI ESSERI UMANI PIU’ POTENTI

Quando sono davvero forti i Seraphim? A quanto pare, Vegapunk li considera la sua opera più riuscita, un po’ come se fosse stato in grado di portare l’essere umano un passo più avanti sulla scala evolutiva. 

Più che altro, mi chiedo quale sia il futuro di questi esseri, quale sarà il loro destino all’interno del manga. Al momento sembrano avere una forza assurda, non li abbiamo mai visti in difficoltà o feriti. 

Quando all’interno di una storia vengono inseriti personaggi così potenti, diventa sempre un problema per l’autore “liberarsene” o comunque dargli il giusto spazio. Saranno semplicemente della macchine utilizzate nell’ultima guerra o avranno un ruolo più centrale? 

In più, per la prima volta, abbiamo visto uno di loro esprimere delle emozioni, il che conferma che oltre alla forza e le abilità dell’originale, ne imitano anche comportamenti e atteggiamenti. 

KIZARU IS COMING

Il capitolo termina con l’ammiraglio diretto verso Egghead. Non c’è molto da dire a riguardo, spero possa arrivare quanto prima in modo da rendere la saga ancora più scoppiettante. La presenza di personaggi con questa forza dà sempre qualcosa in più. Tra l’altro con Lucci che ha preso gli schiaffi, soltanto Kizaru può creare reali difficoltà alla ciurma di Cappello di Paglia. 

Cosa dobbiamo aspettarci adesso? Quale nuovo mistero in arrivo o si va dritti verso la parte finale della saga?  

Concludo con una chicca che avrete notato in molti. Ci chiedevamo cosa fosse quel numero al di fuori del Lab Phase che continuava ad aumentare.. Ci è stato spiegato. Praticamente si tratta del livello di fortificazione dell’uovo (cervello di Vegapunk). Nel capitolo lo vediamo al 99%, quindi praticamente pronto a difendersi dagli attacchi esterni. 

E fuori c’è chi non ha alcuna intenzione di attendere la Marina con le mani in mano. Il CP0 ha preso il controllo dei Seraphim e vuole contrattaccare. La tavola che li mostra tutti insieme e davvero carina, ma mi chiedo come facciano ad essere così convinti delle loro possibilità. Anche perché, basterebbe l’apparizione di un Punk per rivoltargli contro i Seraphim. 

Vedremo cos’ha in mente Oda. Io intanto vi saluto e mi congedo. 
Ci rivediamo qui per il 1071. 
Grazie mille per aver letto e ancora buone feste. 

– Tosky. 

Vai alla barra degli strumenti