One Piece Capitolo 937: l’analisi del Reverendo

6842

Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

IL NOVECENTO

TRENTASETTE

[l’importante è che sia nero]

 

F R A T E L L I!

Benvenuti in questa nuova puntata di

MA CHE CAZZO DI CAPITOLO FANTASTICOBELLISSIMOSTUPENDOORGASMICOINCREDIBILEASSURDO

Ma prima di cominciare, voglio spendere alcune parole su alcune notizie interessanti, senza le quali non possiamo proseguire con l’analisi e la lettura di questo capitolo.

No, non è vero, in realtà non ho un cazzo da dirvi, volevo solo scrivere due scemenze per distaccare il titolone enorme qui in alto dal titolone che sto per scrivere qui in basso.

Signori… SI VA!

COLOR SPREAD

Tralasciando Nico Robin a pecora, Nami che tocca un uccello e Mongolo D. Merda che mangia una banana, una delle cose più interessanti è questa:

Avete notato che Usopp sta indossando un elmo vichingo? E qual è in One Piece l’isola dei vichinghi?

Esatto! E il fatto che il nostro cecchino stia indicando un punto sulla mappa al suo capitano – quasi a voler consigliare a Rufy la prossima tappa – non sembra quasi un indizio sulla prossima saga dopo Wano? Forse sto esagerando ed è solo una Color Spread messa lì a caso, però Erbaf dopo il Giappone di Wanokuni potrebbe confermare la mia teoria di Whole Cake Island come l’anno di Sanji, questa come l’anno di Zoro e la prossima come l’anno di Usopp.

E per inciso, come ben sapete, in ogni SBS il Maestro Oda disegna i Mugiwara a 40 e a 60 anni. Ma quanto sarà bello Usopp sessantenne come grande guerriero dei mari? QUANTO???

Ma tralasciamo questi dettagli da nerd, io lo so perché siete qui, davvero, voi sapete che un capitolo del genere non poteva altro che farmi eccitare, data la mia già dichiarata passione per Zoro e per le spade.

Ma andiamo per gradi:

BIG MOM VUOLE GLI SHIRUKO, QUEEN HA TANTI SHIRUKO

Ma cosa succederà mai?

A quanto è quotata Big Mom che arriva in prigione e inizia a bastonare tutti perché vuole gli Shiruko (e quindi offre il vantaggio tattico a Rufy e Kawamatsu per fuggire)? Diciamo che Oda poteva evitare di spiattellarci in modo così banale quello che succederà tra Big Mom e Queen in futuro, però evidentemente è così che doveva andare. Forse nella sua testa il fatto che Big Mom dovrà sfasciare tutto contro Queen è una tattica per creare hype.

Beh, vedremo…

NUOVO POWER-UP IN ARRIVO, E IO CHE V’AVEVO DETTO?

Ormai sono mesi che vi rompo le scatole con questa storia, dai tempi del combattimento contro Katakuri, e sicuramente voi avrete sentito questa teoria innumerevoli volte perché non mi stanco mai di ripeterla.

E sapete qual è la cosa divertente? Che in alcuni video della community inglese loro parlano di “Nuova Rivelazione!” come se fosse una cosa di chissà quale scandalo

Guardate qua:

Abbiamo scoperto che analizzando più a fondo, c’è un piccolo messaggio subliminale che rivela il vero burattinaio di tutto ciò…

Ma scherzi a parte, torniamo seri (per un attimo). Dunque, Rufy dice questo:

E si riferisce ad un episodio in particolare. Capitolo 597…

Ora, leggete cosa scrissi qualche mese fa in una mia analisi:

Quindi, cosa abbiamo qui? Sicuramente Rufy potenzierà l’Armatura esattamente come ha fatto con l’Osservazione contro Katakuri, e finalmente sarà in grado di fare questo:

Cioè sarà in grado di utilizzare l’Armatura anche come attacco e non solo come fosse uno scudo. Se leggete con attenzione, Rufy dice che i movimenti del suo maestro erano molto più fluidi e si riferisce proprio alla scena che ho messo qui sopra. Come ben sapete, quando Rufy sta per acquisire un power-up o comunque sente che dovrà raggiungerlo, Oda ci inserisce un piccolo flashback con Rayleigh su Rusukaina che sta per insegnargli proprio quella tecnica che ha appena imparato nel presente. È successo anche con il King Kong Gun, se ricordate. Contro Doflamingo, prima di sferrare il colpo finale, si vedono alcune vignette dell’allenamento sull’isola.

Anche contro Katakuri è successa la stessa cosa, solo che la discussione riguardava l’Osservazione:

E ora l’argomento è l’Armatura, cioè lo step successivo dell’Haki. Infatti non mi sorprenderei – e questa è la parte finale della mia teoria – se la gerarchia fosse proprio questa. Rufy ha sconfitto uno dei migliori utilizzatori al mondo di Haki dell’Osservazione (Katakuri) per imparare la tecnica e dovrà sconfiggere Kaido, ovvero uno dei – probabilmente – più potenti utilizzatori dell’Armatura. E quando fuggirà da Wano probabilmente verrà incoronato come Imperatore (per quanto a lui non fregherà assolutamente nulla) e quindi incontrerà Shanks – ora suo pari gerarchicamente – che gli spiegherà qualcosa sul Re Conquistatore. Sappiamo che il Rosso è probabilmente uno dei più potenti utilizzatori di questo potere.

Ma andiamo avanti e arriviamo alla parte più succulenta del capitolo:

IL MONACO GUERRIERO

Gyukimaru. Io credevo che Oda conservasse il nome da cui prende riferimento questo personaggio ovvero Benkei, ma si tratta di inezie. Comunque, ecco la prima bomba che spara quest’uomo:

E continua dicendo: “Tutti i pirati volevano conquistarlo, tutti i nobili bramavano di ottenere il suo controllo! Ma lui [Ryuma] li sconfisse…

Ok, fermiamoci qui per ora. Come al solito Oda attraverso i personaggi rivela questa sua cripticità, ovvero la sua capacità di creare sempre più misteri. Indubbiamente Wano era un posto molto diverso da quello che conosciamo ora, e non mi riferisco solo a prima che arrivasse Kaido. Probabilmente era un luogo molto sfarzoso e pieno di bellezze visive. Un po’ come Roma antica che nel suo massimo splendore era considerata “un museo a cielo aperto”.

Ma la cosa che mi lascia perplesso è il fatto che nella narrazione di One Piece, c’è già stata un’altra città che veniva definita “La città d’Oro”.

SHANDORA

Dopo secoli è stata spogliata di tutte le sue ricchezze diventando un cumulo di rovine fatiscenti

Che collegamento c’è tra Shandora e Wano? Ma voglio fare un passo ulteriore

RYUMA E I SECOLI… BUI…

Ovviamente il fatto che sia morto secoli fa non implica necessariamente che lo sia stato proprio nei secoli bui, però la cosa è alquanto strana se controlliamo la Timeline ufficiale di One Piece:

Nei secoli bui, come ben sapete, Shandora è stata attaccata continuamente dall’organizzazione che poi si sarebbe evoluta come Governo Mondiale, la famosa “Alleanza“. Considerando tutto quello che abbiamo detto su Wano e Shandora entrambe “Città d’Oro” e tenendo a mente la morte di Ryuma secoli fa, potrebbe esserci un collegamento con tutto ciò? Potrebbe, questo spadaccino, aver vissuto proprio durante questo periodo?

Ma andiamo avanti e concludiamo il discorso che fa Gyukimaru (devo imparare anche quest’altro nome difficile, porca puttana):

Ryuma è stato un personaggio enigmatico. Dopo il combattimento a Thriller Bark, dona a Zoro la sua prima spada nera, l’Acqua d’Autunno, nonché la mia spada preferita nelle mani dello spadaccino verde alga.

Dunque, Gyukimaru dice che Ryuma ha persino sconfitto un drago. La citazione a Monsters è evidente. Infatti è stato lo stesso Oda ad aver reso questa storia “pseudo-canonica”. Nelle SBS del volume 47 leggiamo di questo spadaccino leggendario e di come questi sia collegato alla raccolta manga.

Ed eccolo alle prese col drago

Le similitudini con Zoro sono abbastanza evidenti, anche perché quest’ultimo ha ucciso il drago a Punk Hazard proprio tagliandogli la testa come fece Ryuma secoli fa.

 

Prima di andare avanti voglio risolvere una volta per tutta la questione riguardo la legittimità di Zoro nell’avere l’Acqua d’Autunno.

MA RYUMA HA CEDUTO DAVVERO LA SHUUSUI?

Sì, indubbiamente. Il fatto che a Thriller Bark avesse un’ombra diversa dalla sua, cioè quella di Brook non vuol dire nulla. Quello zombie era proprio Ryuma, quindi al massimo possiamo discutere sul fatto che il vero Ryuma avrebbe sconfitto il Zoro dell’epoca ma non possiamo negare che la lama l’abbia ceduta a lui perché ritenuto degno di impugnarla.

Come vedete Zoro sta sottolineando il fatto che il corpo di questo spadaccino sia autentico, così come la sua anima, quindi stiamo parlando del VERO Ryuma che si muove grazie all’ombra di Brook ma resta comunque Ryuma. Forse indebolito, certo, ma per via del fatto che fosse rimasto in una tomba per secoli senza fare un cazzo, non per altro.

Se l’ombra di Ryuma avesse avuto una validità ai fini del combattimento, Brook non avrebbe mai detto una frase del genere, non credete? Se Ryuma aveva la stessa ombra di Book e quindi la stessa forza, come poteva essere più forte di lui, di Brook stesso? Non avrebbero dovuto avere la stessa forza? Beh, semplicemente perché l’ombra non lo rendeva più o meno forte ma lo faceva soltanto muovere e qualche altra scemenza come il “Yohohoho!” che Ryuma usava come strascico della personalità di Brook.

Quindi Ryuma ha donato in modo LEGITTIMO l’Acqua d’Autunno a Zoro. Ovviamente nessuno ci crede perché è morto secoli fa e soprattutto perché Zoro ha la faccia da criminale, chi vuoi che gli creda? Soprattutto in un contesto quale Wano, pieno di malcontento e criminalità dilagante. È molto più logico supporre che si tratti di un ladro e basta. Ma andiamo avanti…

LE LAME NERE

Devo dire che questa notizia mi ha sconvolto. Mi sarebbe piaciuto avere una gerarchia interna tra katane bianche e katane nere superiori a tutte le altre “normali”. Invece no. In pratica da quello che abbiamo capito, qualsiasi lama può potenzialmente trasformarsi in una lama nera con l’aumentare delle battaglie combattute.

Come è possibile però che le Kitetsu, così vecchie, non si siano annerite con il tempo? Dunque, andiamo per gradi.

Prendiamo ad esempio quella di Zoro: Sandai significa “Terza Generazione del Demone Tagliente”, la Nidai “Seconda Generazione…” e Shodai “Prima Generazione…”; un ragazzo in live mi chiese se fosse possibile sciogliere la Nidai e rifarne un’altra che sia una lama solo di Zoro. Io dissi che sarebbe stata una cosa inutile e deleteria perché, prendendo riferimento dal fatto che la lama migliore sia della generazione più vecchia (quindi la Shodai, Prima Generazione) possiamo ipotizzare che le katane più potenti siano quelle costruite per prime. La storia della spada nera che è diventata tale grazie all’accumulo di battaglie conferma quanto detto perché se ci pensate le uniche due lame nere che conosciamo si trovano nelle gerarchie più alte delle migliori Meito al mondo, la Yoru e l’Acqua d’Autunno, ma soprattutto appartengono o sono appartenute a spadaccini leggendari che hanno valorizzato la loro spada a tal punto da vincere tantissime battaglie grazie al loro potere (e alla loro Armatura) facendole diventare spade perennemente annerite. Ed ecco che ci colleghiamo ad un’altra domanda che chiude il discorso

QUAL È LA DIFFERENZA TRA MALEDIZIONE E SPADA NERA?

Se molti spadaccini hanno tenuto in mano le Kitetsu e sono tutti morti, vuol dire che queste spade hanno conosciuto innumerevoli battaglie, giusto?

E ALLORA PERCHÉ LE KITETSU NON SONO NERE?

Cos’è che la Nidai (che è una spada molto vecchia) non possiede e che invece è contenuta nell’Acqua d’Autunno?

Detto in parole povere, cos’è che rende DAVVERO nera una spada? Le battaglie? Detto in questi termini non avrebbe senso perché appunto, anche le Kitetsu avrebbero dovuto annerirsi, invece no. Quindi forse ha a che fare con l’Haki dell’Armatura?

IL DISCORSO È UN ALTRO: LO SPADACCINO DOVEVA VINCERE LE BATTAGLIE E NON MORIRE ATTRAVERSO UNA MALEDIZIONE

In questo modo avrebbe annerito talmente tante volte che la Tonalità dell’Armatura sarebbe entrata dentro la lama. In pratica solo gli spadaccini più forti avevano il potere di annerire e quindi l’Armatura avrebbe impregnato la lama che, con il passare del tempo, avrebbe assunto la colorazione scura. Invece le Kitetsu sono spade maledette, cioè sono lame che passano continuamente da persona a persona e che, essendo tutti deboli perché magari attratti solo dal valore economico della lama, perivano sotto atroci sofferenze e quindi nessuno di questi riusciva ad annerire perché appunto, troppo debole per farlo.

Capitolo 779. Anche Mihawk parla di “lame di puro nero” riferendosi all’Armatura. Ma con questa nuova rivelazione possiamo constatare che evidentemente con il passare del tempo la lama diventa nera assorbendo la tonalità dell’Armatura. Quindi non è una caratteristica del materiale ma un power-up della spada.

Concludo questo argomento parlando della Nidai Kitetsu e nello specifico della sua estetica.

Ovviamente non si tratta di una svista ma di una precisa scelta narrativa. Il buon Jade, che saluto (ormai sei diventato un ospite fisso eh, Giacomo? xD) ha scritto un interessante post sul motivo per cui Oda decida continuamente di disegnare personaggi con colori sgargianti. Ecco il link:

https://www.opgt.it/oda-colori-wano-intervista/

Bene, ho concluso. Ora analizziamo l’ultima parte di questo capitolo:

Appena Zoro chiede per approfondire la questione, ecco che la narrazione va avanti per distogliere l’attenzione da questa notizia così succulenta. Caro Oda, stai diventando vecchio per queste stronzate, ormai te li capiamo tutti i tuoi trolloni di merda.

KAMAZO

Il tizio che hanno nominato come ricercato principale, ricordate? All’inizio sembrava uno dei possibili alleati dei Foderi Rossi, invece è uno stronzo. Un killer al soldo di Orochi.

MA QUELLA È KOMURASAKI?

A me sembra proprio lei.

Gli occhi e il naso sono uguali, la bocca è piccola e rossa esattamente come Komurasaki. Inoltre ha del sangue che le scorre sul braccio, quindi è ferita. E qui torniamo al solito discorso che facciamo ogni settimana

KYOSHIRO È BUONO O È CATTIVO?

Mi rifiuto di credere che abbia davvero ucciso Hyori (perché ormai è palese che Komurasaki sia Hyori, la figlia di Oden Kouzuki) quindi è buono? Però ha spodestato Hyogorou dei Fiori, il precedente capo Yakuza e l’ha sbattuto in prigione per vent’anni. Quindi è cattivo?

Non so davvero cosa pensare. Resta il fatto che Kyoshiro sia uno dei personaggi più enigmatici di Wano, fino ad ora, mi piace tantissimo e non vedo l’ora che venga approfondito.

LA TECNICA A TRE SPADE???

Molti hanno ipotizzato che Komurasaki sappia qualcosa riguardo questa tecnica. Io non sono d’accordo e vi spiego il perché. Capitolo 466, Zoro sta per combattere contro lo zombie di Ryuma. Sentite cosa dice:

[ringraziamo Onepiece Power per le scan a colori. Però il cazzo di logo fatelo più piccolo la prossima volta, mannaggia a voi]

In pratica Ryuma non ha mai sentito parlare di questa tecnica, anzi, la sminuisce. Strano, vero? Considerando che fosse un residente di Wano e che fosse uno spadaccino, doveva essere molto informato riguardo gli altri suoi “colleghi” spadaccini. Eppure nessuno utilizza questa tecnica. Quindi nessuno su Wano la conosce, ergo Komurasaki in realtà è soltanto sorpresa di questa tecnica strana ma non allude a niente.

IL DEMONE VERDE

Come potete vedere, nel combattimento contro Ryuma, Zoro fa la stessa faccia di adesso, con il volto indemoniato. Questa è una caratteristica del nostro spadaccino, di eccitarsi di fronte ad avversari potenti. Potremmo osare dicendo che se fosse nato nel mondo di Dragon Ball, Zoro sarebbe stato il perfetto Saiyan.

Quando ho visto che era stato trafitto dalla falce ho avuto un sussulto. Infatti era da tantissimo tempo che Zoro non veniva ferito in questo modo! Ovviamente siamo ben lontani dalla battaglia in cui lo spadaccino dà il massimo della sua potenza, infatti non si è messo neanche la bandana. Il colpo è partito perché lo hanno distratto, tutto qui. Però resta un indizio sul fatto che finalmente vedremo Zoro che perderà litri e litri di sangue come fosse in un film di Tarantino e diventerà più forte grazie alla battaglia.

Ora che ha sconfitto Kamazo cosa succederà? O meglio, come si concluderà il combattimento contro il Gyukimaru? Probabilmente dopo questo, Komurasaki lo curerà e gli darà cibo e sake, come promesso.

Considerando questo capitolo, e considerando la vignetta finale con Zoro che annerisce le spade…

…direi che l’anno di Zoro sta procedendo alla grande. Inoltre non è la prima volta in cui mi emoziono nel vedere qualcosa di lungo e nero. Non pensate male.

 

Leggi anche: One Piece – Le tre Generazioni di Pirati

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🔥🔥 SUPER ANNUNCIO 🔥🔥 Qualche mese fa siamo stati contattati per un piccolo ma ambizioso progetto. Io (Tosky) e il Reverendo abbiamo accettato con gioia la proposta e dopo tanto lavoro, possiamo finalmente comunicarlo: SAREMO AUTORI DEL PRIMO SAGGIO A TEMA ONE PIECE AD ESSERE PUBBLICATO NELLE FUMETTERIE – La prefazione del Saggio sarà ad opera di @himorta , che ha accettato con entusiasmo di darci una mano. Colgo l’occasione per ringraziarla anche pubblicamente! – ll saggio dovrebbe essere pubblicato quest’estate, quasi sicuramente nel mese di luglio – Probabilmente questo sarà solo il primo, l’intenzione è di farne una collana – Il titolo è quello dell’immagine: “L’arte di Eiichiro Oda” a cui sarà aggiunto il sottotitolo “La ciurma di Cappello di Paglia”. Il saggio, infatti, andrà ad analizzare i Mugiwara. – La copertina sarà disegnata dal nostro Panda Studio e sarà quella che vedete, ma con qualche piccola modifica.

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

8 Commenti

  1. Aaaaaah si aspettava il tuo commento come acqua nel deserto 😀 Che dire? Capitolo belliffimo! Komurasaki/Hyori ancora viva (ma che sorpresa che nessuno si aspettava) sembrerebbe quindi confermare che Kyoshiro almeno su quel versante fosse in combutta con lei. Eppure se il piano “segreto” dei nostri è stato scoperto Hawkins e compagnia parrebbe essere proprio per merito suo e del biglietto sfuggito alla oiran, quindi che lui non sappia l’identità segreta di Komurasaki?
    Sulla questione Ryuma/Brook sono solo parzialmente d’accordo con te; è vero che con la questione di Cindry abbiamo la conferma che i corpi conservano una loro volontà (e nel caso di Ryuma sicuramente il samurai aveva una volontà fortissima) ma non lo riesco a considerare totalmente Ryuma. Tra l’altro nei capitoli dello scontro contro Zoro sembra che sia l’ombra di Brook, “dialogando” (passatemi il termine) con la volontà del samurai, a cedere la spada. Alla fine della fiera però penso anch’io che sia stata la” volontà” del corpo di Ryuma a donare la spada a Zoro.
    Poi anch’io ho fatto il collegamento Wano-Shandora anche se ho molti dubbi sul fatto che l’oro di cui si parla sia lo stesso. Trovo molto interessante invece il collegamento che ci potrebbe essere tra il drago sconfitto da Ryuma e i Draghi Celesti (che, ricordiamolo, hanno come simbolo proprio la zampa di un drago). Personalmente inizio a pensare che i Draghi Celesti vengano chiamati così proprio perché possedevano un drago e che questo sia stato sconfitto da Ryuma in quella che potrebbe essere l’unica battaglia vinta dal “Regno Antico” contro il Governo Mondiale e che proprio questa vittoria abbia segnato il rispetto, da parte del GM, dell’isolazionismo di Wano.
    Infine le spade nere, ma che figata! Sinceramente ero convinto, come te, fosse semplicemente una questione di metallo, ossia una spada nera è una spada costruita in maniera speciale con un metallo speciale o una roba del genere. Ma questa cosa che la spada diventa nera scontro dopo scontro, probabilmente perché intrisa di haki a tal punto da riuscire a “conservarlo” la trovo veramente figa.

  2. Per la storia di Big Mom possiamo già immaginare come sarà l’evasione.
    Per il Power-up non so, ad ogni saga del nuovo mondo Rufy ne esce fuori con uno. Io vorrei più un power-up (se lo merita e ricordo che dovrà combattere alla fine) per Chopper.
    Dopo questo capitolo mi chiedo se il Monaco lascerà stare Zoro, oppure si unirà a lui… forse la prima, la seconda la trovo poco probabile.

  3. Ciao a tutti
    Non che mi piaccia fare il maestrino però credo tu abbia scritto delle inesattezze.
    Ryuma non é Ryuma: é semplicemente brook nel corpo del samurai.
    Mi meraviglio di quanto hai scritto visto che la faccenda é ben spiegata nel corso dei capitoli.
    Gli zombi hanno la forza fisica del corpo e la tecnica dell’ombra.
    Brook perde perche a parità di
    tecnica Ryuma ha una forza di gran lunga superiore alla sua: capace di tagliare in 2 un drago, ben lontano dalle capacità di brook….soprattutto il primo brook.
    Del resto Ryuma usa le tecniche di Brook, e dubito che siano le tecniche originali del samurai visto che lo stile di brook é piu vicino alla scherma che alle tecniche di 1 samurai (vedi zoro).
    Altri evidenti indizi sono ad esempio la risata dei 2, il fatto che brook all’inizio é convinto di poter vincere perché negli anni trascorsi dal primo incontro lui si é allenato, ma guarda caso lo stesso dice di aver fatto anche Ryuma.
    In pratica é come se fossero la stessa persona ma in 2 corpi diversi.
    La domanda é come fa allora Brook a sapere di acqua d’autunno?
    O é 1 buco di trama oppure semplicemente gli zombi conservano un po dei loro ricordi , come dimostrato anche da Cindry, ricordi che sono riaffiorati prima della sconfitta e cioè quando l’ombra di brook stava lasciando il corpo…in pratica secondo me era come se fosse posseduto e libero dell’ombra ha riacquistato i suoi ricordi…peccato che questo equivaleva anche alla sua “ri-morte”.
    Vabbe mi fermo qua.
    Ci tengo a dire che queste precisazioni le faccio solo perché é bello notare i particolari del manga….qualora qualcuno nn l’abbia fatto da se.
    Per il fatto delle 3 spade io credo (come scritto gia altrove) che ci sia 1 leggenda o qualcosa di simile che parla di 1 samurai che userà tutte e 3 le kitestu contemporaneamente e che komurasaki ha riconosciuto in zoro lo spadaccino tanto atteso…almeno spero 🙂
    Per la questione delle spade nere e dell’oro di wano tutto molto interessante…aspettiamo ulteriori notizie da Oda 🙂

  4. Ahhh dimenticavo: la questione di Ryuma appartenente al secolo buio.
    Lo trovo davvero 1 bello spunto ma improbabile secondo me.
    Se fosse vera questa teoria sarebbe una svolta epocale per la trama.
    Il secolo buio é chiamato cosi proprio perché nessuno sa nulla di cosa sia successo.
    Se Ryuma fosse di quel periodo allora significherebbe che a wano la popolazione ha memoria di fatti o leggende risalenti a quel periodo, sarebbe 1 “scoop” pazzesco!!!
    Daltro canto però Wano immagino sará 1 saga importante x la trama in se, perche qui sono nati i poigne griff, qui ha regnato la principessa toki che ha viaggiato nel tempo (proveniva dal secolo buio?…che abbbia tramandato lei le storie di Ryuma a questo punto?)
    Quindi credo che a fine saga la trama farà 1 bel passo avanti e avremo diverse spiegazioni da oda, o almeno spero, però resto dell’idea che ryuma nn sia appartenuto al secolo buio.
    Secondo me sono 2 filoni che oda tratterà separatamente.
    Uno sarà piu legato alla storia personale di Zoro (zoro discendente di Ryuma?) , l’altro legato alla trama in se….vedremo.
    Cmq se veramente Ryuma é del secolo buio tanto di cappello (di paglia) a chi l’ha pensato!!!

  5. Io avevo pensato che il nero di alcune spade potesse derivare da un meccanismo simile a quello che scoprono Gon e Killua in HxH, a York shin city; cioè che chi ha forgiato la spada ha infuso la propria ambizione dell’armatura nella lama per renderla più potente.
    A parte questo, come al solito, “santoryu” suona molto più epico di “tecnica delle tre spade” XDXD

  6. Oh sta analisi ha fatto boom
    Vacci piano col viagra 😂
    Credo sia la più lunga analisi qui su op GT
    Eppuro non ho saltato neanche un parola
    Anzi quando hai finito ne volevo ancora
    Non pensate male 😜
    Che dire brav
    fallo anche per il 839
    Please grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here