One Piece Capitolo 970: traduzione e spiegazione dal giapponese

1419

One Piece Capitolo 970: traduzione e spiegazione dal giapponese a cura dello staff di OnePiece.it

Dopo aver tradotto la versione inglese di Mangaplus, vi proponiamo anche la traduzione direttamente dal giapponese con annessa spiegazione di alcuni dei termini più particolari e difficili da rendere di questo capitolo. Buona lettura con il Capitolo 970 di One Piece.

One Piece Capitolo 970

Titolo: Oden vs Kaido

Mini-avventura: ”Oh la mia family” di Gang Bege, Vol.19: “Bege e Vito sono immobilizzati”

Capitolo 970: Pagina 1

/Momonosuke tiene in mano libro con la scritta “L’Arte della Spada” [Kenjutsu]/

Capitolo 970: Pagina 2

Oden: “Questo non era ciò che mi aspettavo!!”

Oden: “Perché sei così puntigliosamente preparato?! Come lo sapevi?
Avevo in mente di tagliarti la testa non appena ti fossi sistemato su quell’isola deserta,
bevendo fino ad addormentarti. Non mi aspettavo una battaglia di numeri (ndr. in campo aperto).

Kaido: “Forse c’è una spia nel tuo castello, WORORORO…
Volevo evitare di rendere la mia reggia appena costruita un campo di battaglia, così sono uscito per venirti incontro.”

Capitolo 970: Pagina 3

Oden: “Allora era tutta una bugia!! Non è così, Kaido?!”

Kaido: “Esatto, WORORORO. Tutte bugie. Ho considerato il fatto che fossimo in svantaggio a quel tempo.

Dopo il tuo ritorno, se avessi unito le forze con Hyogoro…
avremmo dovuto avere a che fare con tutti i samurai e tutta la Yakuza di Wano messi assieme.
Avevamo pochi subordinati a quel tempo. Sarebbe stata una battaglia difficile…”

Capitolo 970: Pagina 4

Kaido: “Soprattutto se tu fossi stato all’altezza della tua terribile reputazione…di uomo sconsiderato che non avrebbe battuto ciglio di fronte a sacrificio alcuno, WORORORO.”

Kaido: “Invece hai scelto una modalità che non avrebbe danneggiato nessuno… Anche Newgate e Roger erano pirati del genere: potenti…ma indulgenti!!”

Kaido definisce Roger, Newgate e Oden “amai” 甘い. Questo termine, che significa letteralmente “dal sapore dolce”, indica una persona che non riesce ad essere severa fino in fondo quando serve. Un po’un rammollito…

Kaido: ”E tu sei uno di loro!! Il pazzo che ha scelto di danzare!! Denudato e deriso da tutti! WORORORO!! Non hai più nemmeno la dignità dei Kozuki!!””

Oden: “La decisione di quel giorno era quella giusta. Ora parliamo del futuro.”

Capitolo 970: Pagina 5

/

Capitolo 970: Pagina 6

Kinemon: “Seguite Lord Oden nella battaglia!!!”

Soldato di Kaido: “Aspettate un po’, è così che sono i samurai?!
Non sono un po’ troppo tosti?!”

Altro soldato di Kaido: “Non arretrate!! Abbiamo la forza dei numeri dalla nostra parte!!!”

Capitolo 970: Pagina 7

Toki: “Lord Yasuie?!”

Yasu: “Oden mi ha mandato una lettera tramite un messaggero a cavallo. Sua moglie e i suoi figli sono in pericolo, mi ha chiesto di tenervi d’occhio.
Dunque, Momonosuke…ehm, Lord Momonosuke ha già otto anni.”

Yasu: “Otoki, dobbiamo essere preparati al peggio…Se Oden perde questa battaglia…Allora questo paese è perduto!!”

Capitolo 970: Pagina 8

Oden: “Chi è stato?!”
Shinobu: “Spero che non vi disturbi il fatto che io mi unisca alla vostra parte. Potreste non ricordarvi di me, ma ho servito in passato ai tempi dello Shogun Sukiyaki.”

Shinobu usa il temrine “katteni” 勝手に per specificare che il voler aiutare Oden è una scelta presa in piena autonomia, per suo tornaconto. Letteralmente ha preso una decisione “egoista”, ignorando qualsiasi ordine e pensando solo a cosa vuole per sé stessa.]

Shinobu dice Sukiyaki-sama, non dice direttamente “Shougun Sujiyaki”. Il suffisso onorifico –sama indica un grande rispetto verso la persona, il traduttore di Mangaplus ha pensato di adattare il –sama con l’ex titolo di Sukiyaki, come se Shinobu lo considerasse ancora il vero Shogun.

Capitolo 970: Pagina 9

Oden: “Sei Shinobu?”

Shinobu: “Sì! Sono io!! Prestavo servizio al castello, credendo che i Kozuki sarebbero tornati al comando…”
“…Ma alla fine Fukurokuju… e i Ninja dei Kozuki… alla fine hanno scelto di tradirci con Orochi! Sognavo di servirla come Shogun un giorno, Lord Oden… ecco perché non potevo più restare nel castello!”

Oden: “Non posso biasimare chiunque abbia perso la propria fede nello Stupido Lord!!”.

Raizou: “La nostra è una strada ardua, Shinobu!!

Shinobu: “Mi unirò a voi!!”

Didascalia: Contro gli 11 samurai avventuratisi in battaglia…

Capitolo 970: Pagina 10

Didascalia: … i nemici sono mille pirati.

Raizou: “State attenti!!”
“Alcuni di loro sono davvero forti!”

Didascalia: Ma la battaglia durò più di quanto ci si aspettasse… poiché la forza di Oden Kozuki superava di gran lunga l’immaginazione del nemico…

Oden: “Aaah”

Oden: “L’unica cosa che voglio affettare è il tuo collo!!”
“Stile a due spade di Oden!”

Capitolo 970: Pagine 11-12

Oden: “Tougen Totsuka!”

Tougen 桃源 è un luogo immaginario descritto in una favola di origine cinese, un giardino nascosto dove la gente vive in piena armonia con la natura e dove la terra dona i suoi frutti rigogliosi (un po’ come il nostro Eden). La parola viene usata per indicare un concetto simile a “utopia”, un posto meraviglioso ma inesistente. Tuttavia, diversamente da un’utopia che può essere raggiunta nel mondo reale esterno, qui si parla di uno stato del proprio animo. La fattoria di Oden si chiamava così!

Totsuka 十拳 vuol dire letteralmente “dieci pugni”, probabilmente è un riferimento alla Totsuka no Tsurugi 十拳剣, un tipo di spada lunga appunto 10 pugni. L’attacco di Oden sarebbe quindi “Dieci pugni dell’Eden” o “Fendente dell’Eden”

Sgherri di Kaido: “L’invicibile Kaido…è stato ferito!!”

Kaido: “Ohh..!!”

Oden: “Non tornare mai più a Wano!!!”

Sgherro di Kaido: “Fermo lì, Oden!”

Falso Momonosuke: “Aiutami, padre!!”

Capitolo 970: Pagina 13

Falso Momonosuke: “Padre!”

Oden: “Momo…”

Vecchia Higurashi: “Kyo Kyo… Kyo Kyo Kyo Kyo!”

Capitolo 970: Pagina 14

Kinemon: “Lord Oden!!”

Ashura Douji: “Lord Oden?!”

Didascalia: “La battaglia fu così feroce che bruciò la folta foresta di Udon, e le fiamme non si placarono fino all’arrivo della pioggia 5 giorni dopo”.
“Il Daimyo di Kuri, Kozuki Oden, e i suoi nove seguaci furono imprigionati nella Capitale dei Fiori… in attesa della sentenza per il crimine di essersi ribellati allo Shogun. All’oscuro della regione dietro quest’azione, la reazione della popolazione fu molto fredda!”

Cittadini: “Dopo una tale delusione… un po’ troppo tardi, non pensate…?”

Capitolo 970: Pagina 15

Cittadino: “Ciò vuol dire che non lo vedremo più ballare nudo ogni settimana?”

Cittadino: “È l’unica cosa negativa di questa situazione..”

Cittadino: “Ehi, si tratta di una cosa seria..”

Shinobu: “…”

Oden: “Non la conosco!! Tale donna non fa parte dei miei vassalli! Sei qui per uccidermi? Chi sei?! Sparisci, Kunoichi!!

Shinobu: “…”

Venditore: “La sentenza per i Samurai è stata emanata!”

Momonosuke: “Madre! Quando tornerà a casa nostro padre?!”

Hiyori: “Ho creato una palla di carta per lui!”

Toki: “Oh, è così carina! Sarà davvero un bel momento quando tornerà!”

Capitolo 970: Pagina 16

Venditore: “Tra tre giorni, in pubblica piazza… i 10 samurai malfattori saranno condannati ad essere bolliti fino alla morte!”

Leggi anche: One Piece Capitolo 970: l’Omelia del Reverendo

The End

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here