One Piece Episodio 858: Rufy si scioglie (letterlamente) in un sorriso

902

One Piece Episodio 858: “Di nuovo nei guai! Gear Fourth VS Mousou Donuts”, il commento dell’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda

 

 

Bentornati, cari piratatori di anime sui pirati.

Le ultime due puntate si erano rivelate molto entusiasmanti e piacevoli da vedere. Com’è stata invece la puntata di oggi?
Beh, principalmente lenta. Stiracchiata. Come nell’80% dei casi con l’anime, e motivo principale per cui fatico ad apprezzarlo. Tuttavia ci sono comunque alcune cose che mi hanno interessato e divertito. Ci arriveremo.

L’episodio 858: “Di nuovo nei guai! Gear Fourth VS Mousou Donuts” inizia dal grandioso scontro tra Luffy e Katakuri, gestito in modo direi…altalenante. Si passa da scene un po’ scattose e molto allungate di Luffy volante (“Sarò io a vincere! UOOOOOooaaaah…………………………), a un bel Rhino Shneider che attraversa tranquillamente e rapidamente l’uomo mochi, per poi ritornare a movimenti lenti. A volte basterebbe davvero accorciare di uno o due secondi uno shot per renderlo meno pesante.

Vorrei però spendere due parole di apprezzamento per l’effetto “cannonata” che si sente quando Luffy viene fiondato via dal Chikara Mochi. In generale ho sempre trovato il lavoro dei sound designer, coloro che creano i suoni per l’anime, molto buono. Già che ci sono vi chiedo anche: che ne pensate del suono che fa Luffy in Gear 4 quando rimbalza? A me piace molto, ma è parecchio…strano, non trovate?

 

La parte di Sanji e Pudding era tediosa nel manga e lo è ancor di più nell’anime, con questa scenetta completamente filler che infatti non porta assolutamente nulla di nuovo. Un filler più interessante, a mio parere, e quello seguente con Amande, personaggio che oltretutto mi piace abbastanza. Ha senso che venga avvisata dell’arrivo di Big Mom sulla sua isola Nuts e ci viene mostrato come prova a gestire l’imminente pericolo. Un modo più sensato per occupare il tempo della puntata. In questo caso posso dire di aver apprezzato la scelta dello sceneggiatore Kisa Miura.

 

Non necessaria invece la chiacchierata filler su come la Sunny e i Firetank siano spariti dai radar, a mio parere, visto che diventa tutto chiarissimo con la scena di Ariel…ah no, di Praline. Però davvero, quella scena è praticamente rubata da “La Sirenetta”, con tanto di canzoncina (non proprio a livello Dinsey eh…) e lumache marine che ballano. Scena che non a tutti piacerà ma che resta in tema col mood generale pseudo-disneyiano della saga, a parte lo sfondo psichedelico arcobaleno.

Già che ci sono, un paio di curiosità: questa scena è stata posticipata rispetto al manga, qui viene usata per spezzare l’azione tra Luffy e Katakuri. Scelta dello sceneggiatore, probabilmente. Altra curiosità: sapevate che Eiichiro Oda ha iniziato a disegnare ricopiando i frame proprio de La Sirenetta? Amate ancora di più quel film meraviglioso adesso? Pensate che se Andersen non avesse mai scritto una favola con una sirena, oggi non avremmo One Piece…

Ritornando al duello Luffy-Katakuri, a parte una buona scelta della colonna sonora (altro elemento di spicco dell’anime), c’è una scena che mi ha fatto proprio…sorridere.
Di solito i movimenti facciali lenti vengono animati tipo con 3 frame al minuto e in dissolvenza, qui invece gli animatori guidati da Kenji Yokoyama hanno “sciolto” l’espressione di Luffy dandole un senso…di inquietudine. Sembra lui quello fatto di mochi in quella scena. Mi ha divertito molto! Dat smile…

Le vicende di Luffy e Ramett- Brulee a Nuts Island vengono prematuramente interrotte per mostrarci la Sunny e i vari componenti della WEDDINGU KEEEEKI, ovvero 4 pagine circa nel manga stiracchiate a 5 minuti nell’anime. A quanto pare, poi, il direttore dell’episodio e storyboarder Takahiro Imamura ha deciso di spoilerarci in anticipo ciò che molti di noi non avrebbero voluto sapere: il ministro del gelato Moscato sta bene, non gli era concesso morire al di fuori di un flashback.

 

 

[Symonch]
P.S.: ho un brutto presentimento per la prossima puntata, ma voglio essere ottimista.

 

                                   

Leggi anche: One Piece Portraits of Pirate: Jewerly Bonney più sexy che mai

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Onore e gloria a God Shanks! 🙌🏻 -Traffy #shanks #marineford #god #onepiece #onepiecegt #eiichirooda #nerd #otaku #anime #manga #f4f

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here