One Piece Episodio 863: Big Mom è super, ma non le animazioni…

953

 Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

One Piece Episodio 863: “Sfondamento! La grande battaglia navale della ciurma di Cappello di Paglia!”, il commento dell’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda

Bentrovati anche questo lunedì a parlare della versione animata di One Piece.

Versione animata che, questa settimana, si è rivelata particolarmente pigra e povera, ma non priva di spunti di riflessione.

Iniziamo togliendoci di mezzo la parte più filler e inutile dell’episodio: le scene Rufy vs Katakuri. Sento molti di voi, che vedete questo scontro solo tramite l’anime, lamentarvi della lunghezza di questo duello. Tuttavia anche io lettore del manga non nascondo un certo fastidio, visto che sembrano usare questo combattimento, lungo anche nel manga, come fonte gratuita di scene filler. Ci credo che vi stancate, soprattutto se tali scene risultano per metà prese dall’episodio precedente e per l’altra metà semplici varianti di queste.

Lo sceneggiatore Kisa Miura (che abbiamo già incontrato nell’episodio 858) forse ha ricevuto l’ordine di inserire per forza alcune parti di duello e si è ritrovato con poche idee, o semplicemente ha optato per una soluzione “safe” per concentrarsi sulle altre parti dell’episodio, ma sarebbe bastato anticipare un minimo l’arrivo di un certo personaggio (che non nomino per chi non legge il manga, ma è una ragazza con la cerbottana) e rendere più chiaro il futuro svolgimento delle vicende tra Rufy e Kata. Carino però Rufy che spacca uno specchio.

Continuiamo a parlare dello sceneggiatore. Una scena filler che ho apprezzato un po’ di più è stata quella col tentato avvelenamento della torta. Nel manga vediamo direttamente Bege e Sanji che litigano, in questo caso invece vediamo proprio Bege dare sfacciatamente l’ordine di avvelenare la torta col veleno in un barile. Anche nel manga, come vedete qui sotto, si evince che questa litigata con veleno nel barile ci sia stata (vedete come sia facile sintetizzare le informazioni nel fumetto? e coma sia di conseguenza semplice a volte trarne dei filler?).

Tuttavia, si evince anche che Sanji abbia rotto il barile direttamente sulla nave, non che l’abbia buttato in mare ammazzando dei pesci. Quindi cosa è successo in fase di stesura? Sceneggiatore e forse anche direttore dell’episodio (Yoshihiro Ueda) hanno letto il manga ma con disattenzione? Hanno deciso che buttare il barile in mare fosse più figo? Si sono attenuti a ordini? Chissà. Dettagli, certo, ma che fanno riflettere come lavorino alla Toei sull’adattamento del nostro manga preferito.

Passando alle animazioni gestite da Masayuki Takagi. Carrot ridotta a un fascio di pelo bianco saltellante (e pensare che nel manga c’era una scena tanto bella da animare…), Chopper fa rimbalzare le palle di cannone come se fosse su Power Point, i pugni di Katakuri risultano meno poderosi del solito…insomma, non sono molto soddisfatto. C’è da dire che forse in certi casi potrebbero esserci stati degli storyboard poco chiari, specialmente con Carrot.

Per quanto riguarda l’arrivo di Big Mom Super Saiyan, non credo che l’anime abbia reso la scena spaventosa quanto lo fosse nel manga. Mentre Zeus nel fumetto resta in forma “rilassata” all’inizio, qui passa subito alla forma “incazzata”, dando a Big Mom un aspetto generalmente più aggressivo. Questo dettaglio personalmente l’ho apprezzato. Ora resta da vedere come animeranno le scende di combattimento tra i Mugi e lei, ma dalle anticipazioni non credo saranno eccelse. Sarò lieto di essere eventualmente smentito!

Sempre dalle anticipazioni però ho visto anche alcune scene ASSURDE tra Rufy e Katakuri. Che diamine avranno in testa per questi poveri due? Lo scopriremo settimana prossima!

[Symonch]

 

                                   

Leggi anche: One Piece Portraits of Pirate: Jewerly Bonney più sexy che mai

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Onore e gloria a God Shanks! 🙌🏻 -Traffy #shanks #marineford #god #onepiece #onepiecegt #eiichirooda #nerd #otaku #anime #manga #f4f

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here