One Piece Episodio 904: Balldeb e Speed in tre punti

971

Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

One Piece Episodio 904: il commento dell’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda

Bene, rieccoci di nuovo qua. Lo dico fin da subito per avere già chiaro tutto: non ho molto da dire su questo episodio.

“Ma come!? Il tuo compito è commentare l’anime di One Piece! Qualcosa da dire ci sarà!”. Certo, peccato che si possa riassumere tutto ciò che penso di questo episodio in tre semplici punti e nulla più. Facciamo, quindi, che espongo questi tre punti e ve li argomento alla “stream of conciousness” (non alla “Gente di Dublino” perché non sarebbe una lettura adatta al format, ma ci siamo capiti).

Ma prima, un piccolo appunto. Il motivo per cui faccio molta fatica a commentare questo episodio è che non c’è praticamente nessun aspetto che risalti. E con aspetto intendo aspetto tecnico: sceneggiatura (prevalentemente filler e dialoghi), regia/storyboarding, animazione (o sakuga per i giappominkia), colori, colonna sonora/doppiaggio. Di solito guardo a questi aspetti (e alle persone che ne sono responsabili) per valutare l’episodio, visto che ogni altro aspetto come la trama, il design dei personaggi ecc. è merito del manga e lo valuto quindi nella rubrica ad esso dedicata. In questo episodio le cose più interessanti (ma nemmeno troppo) sono relative al manga, quindi mi ritrovo senza argomenti pertinenti.

Qui la scritta giappa ci dice chi ha scritto la sceneggiatura, ovvero in questo caso Shinzo Fujita

Vediamo quindi i tre punti di questo episodio.

1) Non succede (e non può succedere) quasi niente.
Ho appena detto che la trama non è un fattore che considero per valutare l’anime. Tuttavia valuto la sceneggiatura e il contenuto dell’episodio, visto che può essere una bella idea far finire l’episodio in un punto che non corrisponde per forza a fine del capitolo oppure mischiare avvenimenti di due capitoli vicini (come accade in questo caso). Ebbene, un grosso problema con questo episodio è che vengono adattate otto pagine di manga. Otto. Non sto nemmeno scherzando, andate a leggervi i capitoli 916 e 917. Sono le ultime 4 pagine e le prime 4, rispettivamente.

Ormai lo sanno anche i muri che l’anime fa così e non può astenersi dal guadagnare tempo. Saprete anche perché a questo problema non esiste quasi soluzione. Tuttavia questo ha conseguenze pesanti sulla trasposizione anime dell’opera e non farò finta che non ci sia solo perché necessario. Il pacing stralento dell’anime qui diventa particolarmente pesante, visto che gli allungamenti non sono nemmeno dovuti più di tanto a scene filler ma quasi unicamente da pause, miniflashback del tutto irrilevanti persino per chi inizia a guardare One Piece da questo episodio e “Balldeb!!!”.

L’unica scena filler che ho trovato un filo più interessante è stata la fuga fallita di Tama. Carina la zampa del leone che afferra la bambina a sorpresa e notevole la forza di Balldeb. Tutto il resto, purtroppo, è noia.one piece episodio 904

A dir la verità le scene di fame a Okobore sono presenti nel manga, seppur più tardi rispetto a come sono disposte nell’anime, e quelle non me la sento di criticarle, anche per un motivo che spiegherò più avanti.

2) Le scene di combattimento non intrattengono abbastanza.
La lotta contro gli scagnozzi di Kaido è il substrato principale sul quale lavorare per allungare l’episodio, e infatti così è stato fatto. Se vi ricordate, un paio di episodi fa c’è stata una scena di combattimento filler ben fatta, o meglio ben coreografata. In questo caso non ho riscontrato la stessa qualità. Al di là di Luffy che tira via il fodero come un cretino, non ho mai sentito un briciolo di adrenalina. Ho anche notato che, fino all’attacco di Kiku, le spadate non feriscono davvero i nemici. Nel primo episodio di Wano abbiamo visto Zoro far volare fiotti di sangue…dov’è finito tutto qual sangue?

one piece episodio 904
Wow, un taglio!

Tuttavia, abbiamo avuto una bella inquadratura del Maestro Coniglioman, vero headliner mancato.

3) Speed è resa molto bene.
Siamo arrivati all’unico punto positivo dell’episodio. Il contrasto tra la miseria di Okobore e la rigogliosità della fattoria di Bakura è più efficace di quanto non sia nel manga, con la transizione dall’acqua lezza e zozza del fiume all’acqua linda e pulita della città.

La fattoria è anche il luogo in cui ci viene presentata la seconda Headliner, Speed. Già nel manga Speed piacque un po’ a tutti quando apparve, me compreso, e devo dire che nell’anime mi piace anche di più. È ben disegnata, ha la voce adatta, viene doppiata come si deve e muove le orecchie in modo adorabile. Non mi aspettavo quei colori ad essere sincero, me l’ero immaginata bianca e arancione come Inazuma, ma meglio così. Speed mi dà l’occasione per dire di nuovo come la direzione artistica di Wano sia piacevolissima, dalla cura grafica alla colonna sonora (bello il tema rock!).

one piece episodio 904
Looking good

Alcune note a margine prima di chiudere. L’anime ci ha mostrato un’anticipazione di Shutenmaru, personaggio per la verità piuttosto importante. Non è la prima volta che vediamo anticipati i personaggi, pensate solo ad Orochi, ma sinceramente l’idea non mi piace molto. Immagino però che ad altra gente piaccia farsi stuzzicare in questo modo, oppure potrebbe essere una scelta pensata per i lettori del manga.

Lo avete riconosciuto dalla sigla?

Similmente, qualcuno si lamentava anche delle anticipazioni all’episodio che si vedono nella sigla (se non la saltate). Non riesco a decidere se mi piace questa nuova feature dell’opening, quel che posso dire è che non sempre trovo le scene mostrare le più hyppanti. Avete presente le immagini dell’anime che la nostra admin Mustang pubblica sulla pagina Facebook? Io sceglierei quelle scene ogni volta.

E anche per questa settimana, qui, abbiamo finito. Vediamo settimana prossima se la situazione migliora, prima del botto…

[Symonch]

P.S.: ma quanto sembra fresco l’episodio speciale su Romance Dawn!!!

Leggi anche: One Piece Episodio 870: SNAKE-MAN, KATAKURI E LA GRANDE ANIMAZIONE!!

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here