One Piece Episodio 961: le origini dei Foderi Rossi

916
one piece

One Piece Episodio 961: Se non hai ancora visto l’episodio, puoi guardarlo su Crunchyroll cliccando qui!

One Piece Episodio 961: il commento di Symonch all’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda.

Salve, piratucoli. Il flashback più assurdo di tutto One Piece è già iniziato, e sembra aver fatto bene i suoi primi passi nell’anime. Kozuki Oden è un personaggione, e oggi farà il suo incontro con alcuni di coloro che saranno i suoi più fedeli amici e servitori. Sarà un incontro piacevole per lui? Sarà un incontro piacevole per NOI? Rispondetevi da soli cliccando il link Crunchyroll in cima all’articolo, altrimenti vi rispondo io qui sotto!

La puntata adatta tutto il capitolo 961 e qualche pagina del capitolo successivo (oh, la mia ultima “Opinione a Caldo” sui capitoli!), continuando il relativamente rapido pacing di questo flashback (che non so quanto ancora resterà rapido, ma spero in bene). Alla regia e agli storyboard abbiamo anche stavolta qualcuno di bravo, nientemeno di Toshinori Fukuzawa. Ovvero, il precedente series director dell’anime di One Piece prima che il ruolo passasse a Nagamine. Era dall’ingresso a Wanokuni che non lo vedevamo all’opera, ma sembra proprio che questo flashback stia attirando molti nomi noti. Alle animazioni troviamo invece Yūsuke Isōchi e alla sceneggiatura dell’episodio Ryo Yamazaki.

Iniziamo parlando proprio della sceneggiatura. In linea di massima la puntata è molto fedele al manga, aggiungendo pochi filler e non particolarmente pesanti. All’inizio, per esempio, viene mostrata la scena, appena suggerita nel manga, di Tsuru divorata dal Dio della Montagna. Scenetta onesta, abbastanza breve e che regala un pizzico di carica emotiva in più in vista dell’attacco di Kin’emon al cinghialone. Vediamo anche il buon Hyougorou prepararsi alla battaglia coi suoi uomini, mi aspettavo un po’ di sue apparizioni filler nell’anime visto che nel manga il boss appare a malapena. Insomma, in generale questi filler non sono poi tanto male, fanno il loro lavoro.

Tuttavia, non sono nemmeno del tutto soddisfatto. Per un motivo molto strano da sentire: nella seconda parte dell’episodio non ci sono abbastanza filler. 
COSA?! Ti lamenti dell’assenza dei filler?!?“, calma un attimo, mio ipotetico lettore scandalizzato, ora mi spiego.
La seconda metà dell’episodio copre le poche pagine del capitolo 962 adattate per questa puntata. Tutta quella parte è dedicata la viaggio di Oden per Wano (direzione Kuri), durante il quale il samurai leggendario incontra alcuni dei futuri Foderi Rossi, oltre ai già conosciuti Kin’emon e Denjiro. Personalmente, e sottolineo personalmente, quando lessi il capitolo dedicato a questa parte rimasi leggermente deluso, perché la presentazione dei Foderi Rossi e conseguente motivo per cui decidono di seguire Oden venne trattata in modo molto…frettoloso da Oda.

Io invece ero molto curioso di vedere come il rapporto tra i foderi fosse nato e si fosse sviluppato. Non volevo un capitolo intero per ogni fodero, ma di sicuro più di questo:

Una pagina, quattro vignette, due Foderi.

L’anime non è in realtà privo di filler in questa parte, anche perché adattare 6 pagine in circa 8 minuti è impossibile senza rendere questi minuti tediosissimi. Vediamo in effetti qualche scena in più di Izo e Kikunojo che vengono ignorati dagli abitanti, che iniziano a seguire un Oden infastidito e che piangono mentre mangiano insieme. Anche gli altri due foderi conosciuti in questo episodio, Kanjuro e Raizo, vengono introdotti con più calma rispetto dal manga (e ci voleva poco). Tuttavia si tratta poco più di un’espansione di quanto si può vedere nel fumetto. Speravo onestamente di vedere qualche contenuto originale in più, ma la fretta percepita nel manga l’ho sentita anche in questo episodio. So che in tantissimi non saranno per niente d’accordo con me, nel caso esprimetevi pure nei commenti! Siete soddisfatti di come questi Foderi Rossi sono stati (ri)presentati? 

In termini di storyboard e regia ci sono parecchie idee interessanti. La puntata è in generale molto divertente, giocando molto sul fastidio che Oden prova verso i futuri Foderi Rossi, che a conti fatti per ora sono praticamente degli stalker. Molte volte vediamo il samurai rinnegato camminare tranquillamente per poi girarsi di colpo per cacciare via i suoi seguaci, ed ogni volta che ciò è successo mi sono messo a ridere.

Anche l’espressione scocciata di Oden ha fatto bene il suo lavoro, grazie anche alle correzioni nei disegni da parte di Isoichi. Oden è molto espressivo, sa passare in poche scene da buffo a terrificante!

Per non parlare poi degli eyecatch! A quanto pare, avremo degli eyecatch diversi per ogni episodio, che sottolienano di nuovo il parallelismo tra i protagonisti Luffy ed Oden. Adoro i colori di queste scene! A voi stanno piacendo?

Parlando di colori, un’altra cosa interessante è il modo in cui i mini-flashback di Kin’emon vengono rappresentati mentre affronta il Dio della Montagna, essendo infatti rappresentati come scene statiche ma colorate come i background, sembrando quasi quadri. Per queste immagini possiamo ringraziare l’art director Yurino Doi. Fukuzawa ha usato delle immagini disegnate come background anche l’ultima volta che l’abbiamo visto all’opera, forse si diverte a immaginarle.

Anche le presentazioni dei Foderi hanno un certo impatto, come anche la presentazione di un certo giovane: Kurozumi Orochi.

Sono tante le piccole cose che mi hanno fatto apprezzare la direzione dell’episodio, come per esempio lo sforzo vano di Kin’emon di riprendere la katana dopo essere stato atterrato, per poi invece vedere i suoi occhi chiudersi. Insomma, Fukuzawa ha reso l’episodio molto interessante.

Per concludere, l’Angolo della Sakuga! I riflettori stavolta vanno a Takeshi Kojima, che ci offre il colpo devastante di Oden che taglia completamente a metà la povera bestia. Il colpo si estende per tutta la capitale! Nell’anime, è più evidente come Oden usi l’Ambizione per eseguire il colpo. Nel manga infatti solo le spade si anneriscono nella vignetta dedicata all’attacco, mentre nel cartone anche le braccia si anneriscono prima del colpo. Resta il problema dell’esagerazione degli attacchi, ormai una costante di Wano, ma stavolta l’eccesso è stato contenuto. Scena piuttosto violenta, eh?

L’episodio non è affatto male, come mi aspettavo. Per ora il flashback sta prendendo vita in modo interessante. Incrociamo le dita perché vada avanti così fino alla fine!

[Symonch]

Leggi anche: One Piece Episodio 957: SEMPLICEMENTE SUPERLATIVO!!!

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

6 Commenti

  1. Buon episodio a parte il taglio del cinchialone… Ma ormai queste scene faccio finta non ci siano neanche, e mi preparo psicologicamente al trash tamarro che faranno tra Oden e Ashura.
    Non sono per niente d’accordo sull’introduzione dei foderi. A parte che in un flashback durato 15 capitoli, dire che ci siano cose frettolose già stona di suo, come quelli che dicono che Oda sta correndo per finire il manga ogni qualvolta c’è un off panel, quando dopo 100 capitoli di Wano, il finale della saga ancora dista parecchio. è chiaro che ci siano aspetti a cui venga dato meno spazio di altri, perché sennò non finisce più il flashback (o la saga, o l’opera). Credo anzi che in questo frangente l’anime abbia trovato il perfetto compromesso tra velocità e filler. Questa dell’introduzione dei foderi è una scena che per sua natura deve essere veloce e scorrevole, perché segue le parole del diario di Oden, che ti devono guidare negli avvenimenti (succede la stessa cosa quando Oden “scopre” il mondo con Baffibianchi sulla Moby Dick), e l’anime ha scelto il ritmo a mio parere perfetto.
    Orochi comunque era veramente un pugno nell’occhio con quei capelli, su quello potevano fare qualcosina di più probabilmente

  2. Almeno per come la vedo io, questo flashback poteva essere diviso in due: tutta la parte riguardante Wano (foderi, orochi, arrivo di kaido etc) e tutta la parte riguardante il viaggio con Roger e BB. Nulla vieta di mantenere lo stesso numero di capitoli, magari due o tre in meno, ma avendo tutto lo spazio per farci capire come mai questi foderi sono così innamorati di oden fin da subito. Non mi basta “Oden è carismaticissimo e trova solo reietti”, perché allora uno come Raizo poteva mettersi a seguire altra gente pur di non stare solo. Kinemon ha avuto il suo spazio, avrei voluto un po’ di spazio anche per loro ecco.
    Poi l’anime ha rispettato benissimo il ritmo del manga, al quale è rimasto molto fedele. Solo che io personalmente speravo in qualche bonus sui foderi. Dopotutto Oda sa fare chara development, un paio di indicazioni allo staff di Toei e poteva venir fuori qualcosa di molto carino.

    • Ah e il motivo per cui non l’ha diviso in due è che deve finire il manga, sono sicuro che “senza deadline” non avrei percepito la fretta di cui parlo. Perché a volte di fretta si parla.

      • Non sono sicuro di aver ben inteso che cosa intendi con diviso in due, ma se l’ho capito non sono d’accordo neanche stavolta. Considerando che con ogni probabilità avremo ancora il flashback di Kaido e Rocks, a livello di sceneggiatura interrompere per più volte la trama per inserire dei flashback lunghi e corposi non è l’ideale, te lo assicuro (anche a Dressrosa fece lo stesso con Doffy e Law); oltre al fatto che nella sua interezza il flashback scorre meravigliosamente così com’è. E comunque voi vi fate tutte queste pippe perché oggi vi va di farvi tutte queste pippe. Prova a fare una cosa, rileggiti tutti i flashback dell’opera: dimmi in quali flashback puoi veramente dirmi che ci siano aspetti in cui nulla viene tralasciato neanche per un istante… Non ve ne sono, perché i flashback non devono raccontarti tutto, ma solo quello che decide di raccontarti l’autore. Non dico niente per quanto riguarda il fatto che voglia chiudere la storia, perché tanto la penso in modo diametralmente opposto.
        Ultima cosa, ultima domanda. Di quali foderi stiamo parlando tra l’altro? Perché a me pare che in verità conosciamo abbastanza bene la dinamica dell’incontro di quasi tutti i foderi. Kinemon e Denjiro li abbiamo visti, Ashura lo vedremo nel prossimo episodio, stesso dicasi per cane e gatto e Kawamatsu, anche Shinobu se vogliamo forzare la vedremo in futuro, Kanjuro lo sappiamo bene perché decise di seguire Oden, e sappiamo anche perché Oda preferisca tralasciare. Rimangono fuori solamente Raizo, Kiku e Izo, che sono obbiettivamente i tre foderi meno sfaccettati rispetto agli altri. Per quello che intendo io, Raizo ha seguito Oden perché lo conosceva già dal suo periodo al palazzo dello Shogun, mentre gli altri due erano due ragazzini disperati e senza genitori… Non hai bisogno di molto altro.

  3. Bel commento. Grandissimo Takashi Kojima, bellissimo taglio. La Sakuga agli episodi fa sempre bene anche se eccessiva. Che Isa se nel prossimo ci sia il Clash tra Barba bianca e Oden ( spero che Ishizuka faccia la sua comparsa po’era questo Clash e per l’altro.
    Comunque per quanto riguarda la sceneggiatura ho apprezzato molto.
    Continua così con i commenti Symonch?

    • Hihihi grazie :3
      Dato il ritmo degli episodi penso sia fattibile arrivare al clash, ma sono più propenso a qualcosa come “combattimento di ashura, eyecatch, incontro con kawamatsu e i due mink, notizia che i rocks si separano, to be continued”. Non ricordo se dalle anticipazioni si vede già lo sbarco di BB, ma in generale vedo difficile mantenere davvero un ritmo di un episodio e mezzo così a lungo, se non dovendo poi “pagare” con filler corposi. Per me Ishizuka se lo tengono per un altro clash……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here