One Piece Episodio 970: lo Stupido Lord e il Re dei Pirati

811

One Piece Episodio 970: Se non hai ancora visto l’episodio, puoi guardarlo su Crunchyroll cliccando qui!

One Piece Episodio 970: il commento di Symonch all’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda.

Heilà, welcome back! Non faccio in tempo a promettere di esser più presente, che mi si fonde il PC e non posso scrivere i commenti. Ma ora che tutto è tornato operativo, rieccoci. Mi dispiace non aver scritto il commento degli scorsi episodi, ma spero che chi ha visto la relativa reaction su Twitch abbia potuto carpire cosa penso, soprattutto riguardo il 968, con quel finale nostalgico ma..da shojo scolastico. Ma come si difende, invece, l’episodio odierno? Ditemelo voi guardandolo tramite il link Crunchyroll in cima all’articolo, se non l’avete ancora visto, altrimenti ve lo dico io qui sotto.

L’episodio finisce di adattare le ultime tre pagine del capitolo 968 e arriva a poco oltre la metà del capitolo 969. Vede alla regia Yusuke Suzuki, alla sceneggitura Akiko Inoue ed infine Masayuki Takagi. L’episodio sembrava promettere una buona densità di contenuti, dal momento che il famigerato riassunto a inizio puntata risulta più corto del solito (ovvero: di 23 minuti di trasmissione ne vengono “sprecati” molti meno per il riassunto). Tuttavia abbiamo di fatto l’adattamento di quasi un capitolo, in totale. Questo perché l’episodio, nella seconda parte, si prende molto tempo per mostrare le azioni e le emozioni di Oden, mentre nella prima parte procede ad un pacing normale. Parliamo prima della prima parte.

Oden, assolutamente furente e sul punto di attivare il Kaioken, prende le sue due spade e si lancia dritto per dritto verso la Capitale dei Fiori per farla pagare a Orochi. E ci va sfondando la finestra del suo castello al chiaro di luna, perché non c’è tempo da perdere in cose futili come aprire le porte. Nel manga il cielo non mostra la Luna piena, che viene mostrata un paio di vignette dopo, ma personalmente apprezzo questa ed altre piccole aggiunte agli storyboard, che ci mostrano un pochino di Wano “inedita”. Da notare che Oden si fa tutta la strada da Kuri alla Capitale a piedi correndo per tutta la notte, per arrivare a destinazione il giorno dopo.

Il tempo impiegato da Oden per fare questa maratona non è chiarissimo nel manga, mentre nell’anime ci viene fatto notare anche grazie a questa scena carina con l’alba sulla Capitale. Bella! Meno belle sono le scene dove Oden sembra un motorino.one piece episodio 970

Giunto alla capitale acclamato dai cittadini in fermo immagine (o comunque non molto ricchi di frames), Oden si scatena sugli sgherri di Orochi in una scena d’azione animata da Masahiro Kitazaki. Oden smebra stanco alla fine della rissa, ma immagino sia più per aver corso per tipo 10 ore non-stop. Non penso sia la miglior performance di Kitazaki vista finora, soprattutto mentre Oden è in aria, ma le scene di mazzate fanno sempre il loro.

È dinanzi a Orochi che invece entra in scena Tetsuro Nireki per animare l’arrivo di Oden e il suo attacco (fallito) allo Shogun, che io ho trovato un po’ troppo rallentato. L’effetto rallenty avrebbe anche potuto funzionare se fosse durato pochi secondi, ma così si perde qualsiasi effetto suspance che Suzuki intendeva (forse) comunicare, perlomeno a chi non ha letto il manga. Anche in questo caso, performance sottotono per Nireki, per quelli che mi sembrano essere i suoi standard. Molto figo però lo sguardo da pazzo omicida di Oden!

Il resto del dialogo tra Oden e Orochi, con annessi aiutanti Semimaru e Hirugashi, procede senza nulla da segnalare, a parte un simpatico trucchetto in cui Hirugashi si trasforma in Sukiyaki quando Orochi le passa davanti, stile trucchetto di magia. Vorrei inoltre chiarire una cosa, perché so che in tanti si faranno questa domanda come fecero quando uscì il capitolo:
– la Barriera di Semimaru è la stessa di Bartolomeo? Sì, è lo stesso frutto.
la barriera è davvero indistruttibile nonostante l’Haki di Oden (che comunque qui non usa)? Sì, ad oggi le barriere del frutto Bari Bari sono assolutamente indistruttibili, una difesa assoluta. L’Haki non cancella i prodotti dei frutti del diavolo, colpire i fili di Doflamingo con l’Ambizione non li fa sparire né li taglia con facilità.

Sembra che Oden usi il Ryuo per spaccare la porta e non per colpire Orochi. Forse non si è voluto correre il rischio di far interagire l’Ambizione con la barriera in modo potenzialmente scorretto (per quanto finora la barriera sembri al 100% indistruttibile).

Insomma, Orochi ha il culo super parato tra Semimaru e l’Imperatore Kaido, che vediamo arrivare in una minacciosissima scena prima del dialogo con Oden. Peccato che invece la scena del dragone Kaido che si impone sul palazzo dello Shogun risulti oltremodo statica.

one piece episodio 970
Kiado incombe.

La seconda parte si concentra a lungo sulle condizioni di Oden, che per motivi ancora oscuri (per chi non segue il manga) si mette in ridicolo ogni giorno, per un anno, perdendo ogni rispetto dei cittadini. Certo, il manga si sofferma abbastanza sui balletti di Oden, ma penso che l’anime abbia investito troppo tempo in queste scene. Il fatto è che il manga racconta tutto ciò che l’anime mostra tramite una splashpage molto densa di didascalie, e qui torniamo di nuovo al discorso “il manga lo leggo al mio ritmo, mentre l’anime mi impone il suo”.

Infine, Orochi permette a Oden di sapere della leggendaria esecuzione di Gol D. Roger, nella quale annuncia al mondo l’esistenza dello One Piece. Ci si sofferma parecchio sulla reazione di Oden, vediamo fase per fase come le sue emozioni crescono, come tristezza e gioia si mescolano contorcendolo sulla sabbia di Kuri. Non mi è dispiaciuto vedere l’effetto delle forti emozioni su Oden.

Vediamo anche il punto di vista di Baffibianchi, che non appare scosso più in tanto in realtà. La sua scena viene allungata con un flashback preso direttamente da Marineford, dove Roger spiega il significato della D. al baffone (si pensava che la scena si svolgesse a Wano, ma a questo punto ne dubito dato che Roger non ci è più tornato, né Baffone se ben ricordo). Si vede chiaramente la differenza grafica tra l’anime di 10 anni fa e quello attuale…

Contorni sottilissimi, colori “sbiaditi”, character design diverso. Ricordate Marineford?

È stata invece del tutto ridisegnata col nuovo stile la scena dell’esecuzione di Gold Roger, con aggiunti i testimoni mostrati nel Capitolo 0, come Doflamingo, Dragon e Moria. Bello rivedere questa famosissima scena nello stile nuovo e completa di testimoni aggiuntivi, m che bisogno c’è di mostrarli due volte? Piuttosto, mostrali un po’ più a lungo e una volta sola.

Un esemplare di Moria col mento.

L’episodio rallenta un po’ troppo nella seconda metà, cedendo il fianco alla necessità prendere tempo. Mi aspettavo qualcosa di più dalla scrittura di Inoue, ma solo a livello quantitativo, visto che quel che ha aggiunto come dialoghi lo trovo buono. Alla fine Orochi non va certo a dare il giornale direttamente a Oden di persona, manda giustamente un emissario.
Spero che il prossimo episodio risulti più entusiasmante.

[Symonch]

Leggi anche: One Piece Episodio 957: SEMPLICEMENTE SUPERLATIVO!!!

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

2 Commenti

  1. ciao Symonch! ottimo commento!!
    penso che il flashback di Oden stia proseguendo nel migliore dei modi e ne son felice da una parte ma triste dall’altra perché ora vorrei essere un “anime-only”!!
    comunque io avrei una domanda che non riguarda l’episodio ma studio Toei: io sento molti dire che lo standard di animazione della Toei animation è molto basso rispetto ad altri studi di animazione e su questo non sono del tutto d’accordo e vorrei giustificare:
    1)one piece è un anime settimanale e quindi animazioni per il character acting sono molto difficili da implementare e anche raffinare le animazioni la vedo difficile in così poco tempo. la stessa cosa la vedo con studio Pierrot: le animazioni sono consistenti per momenti molto importanti mentre per il resto sono sufficienti quindi non penso sia solo un problema di toei.
    2)l’esistenza di world trigger è la prova che pure Toei animation con un anime stagionale può fare tanta roba!

    tu cosa ne pensi?
    tu Symonch lo vedresti un One piece fatto da un altro studio? e se sì quale?
    quali sono i tuoi studi d’animazione preferiti?

    scusa la lunghezza! e grazie ancora

    • Ciao, e grazie mille! :3
      Purtroppo i limiti di Toei sono ben noti, ma per questo cerco di commentare con un minimo di criterio. Non mi aspetto i risultati che ottengono con i loro lungometraggi o che riescono ad ottenere altri studi (come madhouse) lavorando stagionalmente. Penso però che per regia e scrittura non serva troppo tempo, bensì buone idee, dunque su quegli aspetti sono più severo.

      Uno One Piece fatto da altri studi (tipo KyoAni) sarebbe molto interessante da vedere, ma se resta un prodotto settimanale dubito vedremmo delle differenze notevoli a livello di animazioni. Sarebbe però figo vedere l’anime sotto una luce diversa, letteralmente!

      Non ho uno studio preferito (se non scomodiamo i soliti big), ma ne aprofitto per esprimere il mio più totale amore per Laika studio, anche se non si parla di cartoni 2d giappi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here