One Piece Episodio 971: l’epica Ora della Leggenda

1446
one piece episodio 971

One Piece Episodio 971: Se non hai ancora visto l’episodio, puoi guardarlo su Crunchyroll cliccando qui!

One Piece Episodio 971: il commento di Symonch all’ultima puntata dell’anime di One Piece tratto dal manga ideato e disegnato da Eiichiro Oda.

Rieccoci, signori e signore (e signorine, e ragazzi, e ragazze…vabbè rieccoci). Avete visto l’episodio 971 insieme a noi su Twitch ieri? L’avete visto per conto vostro? Non l’avete ancora visto? Non sapete se volete vederlo? In ognuno di questi casi c’è qualcosa che potete fare: leggere questo mio commento personale alla puntata, così da vedere se siete d’accordo con me o decidere se, da quanto vi racconto, valga la pena di guardare l’episodio! Nel caso, il link Crunchyroll è in cima all’articolo, come al solito. Ma ora entriamo nel merito.

Questo episodio completa il capitolo 969 e copre le prime 7 pagine del capitolo 970. Stavolta la puntata inizia a manetta, senza nemmeno mostrarci il classico riassunto. Forse ricorderete cosa questo significhi: non c’è tempo da perdere coi recap, bisogna sfruttare tutti e 20 i minuti di episodio. Ci si aspetta quindi una puntata bella densa che copra molto del manga, eppure il pacing non è molto più veloce del solito. Dipende forse dai filler scritti da Shinzō Fujita? Sì, ma non del tutto. Il motivo penso sia anche la regia di Yasunori Koyama

Molte scene dell’episodio sembrano voler enfatizzare la tensione e il dramma che Oden dovrà sopportare, enfasi ottenuta sia tramite alcune scenette inedite sia tramite sequenze relativamente lunghe (spesso una combinazione delle due). Insomma non c’è molto la sensazione che la puntata debba “perdere tempo”, piuttosto sembra che scrittore e regista volessero effettivamente regalare qualcosa in più di quanto non offra il manga, che ormai avrete notato andare abbastanza velocemente saltando molti dettagli “inutili”. In questo caso, anche laddove il manga di Oda si prende il suo tempo (o le sue vignette) per regalarci la meravigliosa scena dei “Nove Foderi Rossi”, l’episodio riesce a fornirci un qualcosa in più, come vedremo.

Prendiamo ad esempio l’incontro tra lo Shogun Orochi e Oden, alla fine dei 5 anni misteriosamente pattuiti tra loro. Se nel manga si passa immediatamente dalla vignetta in cui Orochi arriva col suo carro a quella in cui dice ad un Oden inchinato cosa vuole fare con Wano, nell’anime l’incontro tra i due è arricchito di più sottigliezze. Orochi che scende calpestando un Oniwabanshu, i secondi di tensione tra i due prima che Oden si inchini, lo Shogun che dà i classici “schiaffetti” intimidatori a Oden mentre gli fa capire che non manterrà la misteriosa promessa, dopo cinque anni di umiliazione. La bastardaggine infinita di Orochi è amplificata nell’anime, merito anche dell’uso dei colori. Trovo sia anche meglio di come la leggiamo nel manga.

La scena seguente però è un po’ strana, dato che Oden sembra avere le allucinazioni. Tutti i suoi affetti lo salutano affettuosamente, mentre Oden balla in modo ridicolo per tutto il tempo. Infine, Orochi e Kaido disintegrano questi personaggi, a rappresentare come cinque anni di ballo umiliante eseguiti senza fiatare siano stati inutili. Bel concetto, ma reso in modo un po’ straniante. In compenso, i vassalli di Oden che si inginocchiano per unirsi al suo dolore sotto la pioggia mi sono piaciuti, così come mi è piaciuto vedere Oden piangere e dichiarare guerra a Kaido direttamente sul posto, e non nel suo castello come nel manga.

Penso però che l’apice della puntata arrivi subito dopo: l’Ora della Leggenda. Come dicevo, nel manga la scena è già oltre i livelli tollerabili di epicità. L’anime non fa che offrile in più ciò che può offrire: colonna sonora grandiosa e i colori magnifici del crepuscolo. Ecco come nasce l’epiteto “Nove Foderi Rossi”. Penso che l’immagine di copertina parli da sola a riguardo.one piece episodio 971

L’esercito di Kaido che copre completamente le colline, costellandole di occhi rossi, fa la sua figura. Ma la loro figura la fanno Oden e Foderi e la loro battaglia contro i pirati affidata a diversi animatori di livello. Eh sì, qui si concentra l’Angolo della Sakuga, con la supervisione alle animazioni di Masahiro ShimanukiA mio avviso la star dell’episodio è il buon Tetsuro Nireki, che ha animato il primo esplosivo assalto di Oden e le scene di combattimento di Kanjuro, Raizo e soprattutto Denjiro (insieme al nuovo TT Taniel), con l’ultimo quasi fa pensare al rotoscopio per la cura della coreografia.

one piece episodio 971
Un po’ esagerato come al solito, ma figo. A quanto pare, molti appassionati di animazione difendono strenuamente questi effetti speciali, dicendo che Oda adora l’anime e dunque non c’è niente di sbagliato.

Ci sono apparentemente alcuni nuovi arrivati, come Aaron Rodriguez. Vi sarete di certo accorti che i pirati di Kaido vengono disintegrati in tanti petali di ciliegio al contatto con le spade dei samurai. Non vengono annichiliti come vittime di Thanos: quei petali sono schizzi di sangue, a simboleggiare forse la liberazione di Wano (che purtroppo fallirà). Aaron ha animato la transizione tra le due cose.

Tuttavia, l’animazione è invece carente in diverse parti. Kaido è perfettamente immobile mentre parla, le fiamme non ondeggiano…ma i baffi sì?! Anche il suo arrivo in scena è piuttosto macchinoso. I disegni, in generale, sono molto altalenanti. A quanto pare Shimanuki ha corretto poco, dato che un’intera scena animata da Vann Oba sembra mancare di frames!
Segnalo infine che viene animata una breve scena di Kaido VS Moria, appena accennata. tuttavia non è che un singolo clash di spada e mazza, nemmeno troppo esaltante.

L’animazione sembra rozza, per qualche ragione. Mancano gli inbetween?

L’episodio non è affatto male, specialmente nella parte centrale. Alcune mancanze di animazione, tuttavia, possono infastidire molto lo spettatore. La regia e gli storyboard passano da allucinanti (in senso buono) ad allucinanti (in senso letterale). Io ne consiglio comunque la visione.

[Symonch]

Leggi anche: One Piece Episodio 957: SEMPLICEMENTE SUPERLATIVO!!!

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

1 commento

  1. Ciao Symonch bel commento!
    Penso che questo episodio mi abbia dato uno risposta. Come hai detto te regia e storyboards in questo episodio sono stati molto buoni (forse in alcune parti un po’ allucinogeni)nel complesso. Comunque sul fronte animazioni mi è piaciuto molto Vann Oba: il suo inuarashi è il più forte dei foderi!
    Comunque sia se questo mi è parso un buon episodio penso che il prossimo sia su tutt’altra scala.
    Chissà se nel prossimo comparirà a fare un Clash o Shida o Kojima o Yon-ce tu!
    Comunque grazie per le tue analisi e i tuoi commenti dal quale si può sempre trarre spunto o imparare qualcosa!
    E confermo che d’ora in poi divento un anime only??

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here