One Piece – Le saghe più lunghe dell’anime!

11852

One Piece ha dato vita a delle saghe davvero estese, alcuni dei quali sono le migliori dell’intera serie. Ma sapete esattamente quanto durano?

One Piece è uno degli anime più longevi che si siano mai visti. Non cerca mai di racchiudere la sua storia in ”stagioni” come altre serie, ma le divide in archi narrativi.

I vari archi hanno una lunghezza molto variabile, alcune superano di gran lunga la durata media di un intero anime. Ogni saga non è uguale all’altra, ma tutte hanno un impatto enorme e toccante sui fan.

10 – Saga di Water 7

35 Episodi

Water 7 ci ha mostrato diverse cose essenziali. Tra le quali Franky ha fatto il suo debutto, anche se si unirà ai Cappelli di Paglia solo alla fine. Questo arco ha avuto diversi momenti drammatici, ma due sono riusciti a distinguersi e a coinvolgere il pubblico.

La prima, la Going Merry subisce ingenti danni e non riesce più a navigare come prima. Come diretta conseguenza, Usopp abbandona temporaneamente l’equipaggio dopo un’aspra discussione con Luffy. È stato il conflitto intero più grande che l’equipaggio avesse avuto fino a quel momento, quindi fu un duro colpo per i fan.

9 – Saga di Alabasta

39 Episodi
One Piece

Alabasta è una delle migliori saghe di One Piece. È la prima volta che Luffy fronteggia un membro della flotta dei 7, Crocodile, il primo vero Villain fino a quel momento. Fa il suo debutto anche il fratello maggiore di Luffy, Ace.

Questo incontro è stato molto importante per la trama e ci ha fornito dei flashback sul passato di Luffy. Durante gli episodi vengono introdotti anche due nuovi alleati nel gruppo, Nico Robin e Bibi.

8 – Saga di Skypiea

43 Episodi

Skypiea ha fornito agli spettatori una visione più profonda del mondo di One Piece. Ciò è dovuto principalmente a Robin che esplorando le rovine dell’Isola nel Cielo scopre un Poignee Griffe.
In questa saga viene introdotto il mantra, potere che in futuro sarà rivelato come un tipo di Ambizione.

Qui la ciurma affronta Ener con l’aiuto della tribù di Shandia. Il Dio pianifica di annientare l’intera Skypiea, ma alla fine viene sconfitto da Luffy. Questi avvenimenti spingono gli Shandia e gli abitanti di Angel Island a porre fine alla guerra durata quattrocento anni e a vivere tutti in pace nell’Upper Yard.

7 – Saga di Thriller Bark

45 Episodi
One Piece

Thriller Bark ha portato il musicista Brook tra i Mugiwara. Anche se questo arco metteva i Cappelli di Paglia contro un altro Signore del Mare, l’intera saga era un po’ strana.

Gli zombie e il Frutto del Diavolo di Moria sono stati piacevoli, ma nel complesso sono sembrati un po’ piatti. Moria era un antagonista potente, ma ha raggiunto il suo apice troppo in fretta perché i fan ne rimanessero soddisfatti.

È stato immediatamente surclassato da quasi tutti gli altri nemici affrontati dai Cappello di Paglia e ora è considerato da tutti come un incapace.

6 – Saga di Enies Lobby

46 Episodi

Questa è una delle migliori saghe di One Piece, è stata emozionante e ricca di azione. Vedere Robin che crolla emotivamente e chiede aiuto a Luffy è una delle scene più toccanti del manga. Ogni Mugiwara ha affrontato un nemico potente, dimostrando di avere tutto il diritto di far parte dell’equipaggio.

È stata la prima volta in cui Luffy utilizza i “Gear“, abilità con le quali si spingerà oltre i suoi limiti per proteggere i suoi amici.

La Going Merry è ufficialmente “morta”, ma la ciurma salpa con Franky in una nave nuova di zecca per affrontare tutti i mari del mondo.

5 – Saga di Punk Hazard

46 Episodi
One Piece

Da qui si da il via a una sottotrama che si concluderà con il Paese di Wano. Luffy e i suoi compagni hanno scoperto i frutti SMILE prodotti illegalmente, si sono alleati con Trafalgar Law e hanno incontrato il duo di samurai “padre e figlio” Kin’emon e Momonosuke.

L’isola di Punk Hazard è ha un’ambientazione fantastica, ricca di paesaggi contrastanti e di nuovi obbiettivi per i personaggi. Ma uno dei maggiori aspetti negativi è stata la mancanza di sfide per la ciurma.

4 – Saga degli Uomini Pesce

51 Episodi

L’Isola degli Uomini Pesce è stato il primo arco narrativo di One Piece dopo il time-skip, che ha condotto i Cappello di Paglia in un affascinante mondo sottomarino.

La parte più emozionante è stato vedere come tutti sono migliorati in quei due anni. Purtroppo, gli avversari non erano così minacciosi come i precedenti, ma avevano bisogno di dominare la loro prima sfida per dimostrare quanto fossero cresciuti.

3 – Saga di Whole Cake Island

95 Episodi
One Piece

Con la ciurma divisa, la storia si è concentrata su coloro che esplorano il territorio di Big Mom piuttosto che cercare di seguire l’intero equipaggio. Qui vediamo la prima ostilità contro un Imperatore.

Scopriamo anche la vera storia di Vinsmoke Sanji, che riesce a fare i conti con il suo passato traumatico.

Luffy impara a spingere al massimo il suo Haki dell’osservazione e a vedere nel futuro, sconfiggendo un avversario con una taglia superiore al miliardo di Berry.

2 – Saga di Dressrosa

118 Episodi

Dressrosa è la seconda saga più lunga dell’anime. I fan hanno conosciuto molti nuovi personaggi, tra cui un ammiraglio, i futuri membri della flotta dei Pirati di Cappello di Paglia e Sabo.

Si tratta di una grande svolta per i nostri protagonisti, che li costringono a diventare più forti per superare i loro nemici. Luffy ha sfoggiato il suo Gear Fourth, Zoro ha dovuto fare affidamento sul suo Haki e persino Usopp ha risvegliato l’Haki dell’osservazione.

La storia era intricata e ben caratterizzata e hanno dovuto affrontare una delle loro sfide più ardue, liberare un paese da anni di oppressione. Dressrosa ha fatto in modo che tutti i personaggi avessero un ampio spazio sullo schermo.

1 – Saga del Paese di Wano

187+ Episodi
One Piece

Questo è attualmente l’arco narrativo più lungo di One Piece e per il momento uno dei migliori.

La trama è incentrata perlopiù sul gruppo di samurai in viaggio con i Cappelli di Paglia, con nuove rivelazioni sui Frutti Smile e sulla storia oscura del Paese di Wano, uno dei luoghi più ricchi di dettagli e unici visitati dall’equipaggio.


Articolo tradotto dal web: fonte

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.