Site icon OnePiece.it

ONE PIECE: Road to Laugh Tale Vol. 1 – TUTTE LE INFO

One Piece: Road to Laugh Tale Vol. 1 – Tutte le info

Il vol.1 di One Piece: Road to Laugh Tale. Di seguito troverete tutte le info più importanti.

LINK AGLI ALTRI VOLUMI:

ROAD TO LAUGH TALE VOL. 2

ROAD TO LAUGH TALE VOL. 3

__________________________________

Le prime due pagine si aprono con la vita di Gol D. Roger. Si tratta di un riassunto che prepara i lettori alla parte finale del manga. Il re dei pirati è una figura importantissima che vedremo più spesso d’ora in avanti.

Quindi è importante conoscere in linea di massima tutte le date. Nel corso delle mie Omelie, ho “fatto i compiti”, riassumendo la vita di Roger in una timeline. Possiamo dire senza arroganza di aver anticipato la Shueisha?

MA CERTO CHE SÌ

A parte gli scherzi, ci sono alcune piccole aggiunte. La prima riguarda 52 anni fa:

La creazione della ciurma di Roger avvenne circa 50 anni fa.

Nelle Vivre Card su Roger di un anno fa (potete leggerle qui) sappiamo che 52 anni fa, il buon Ruggero veniva definito “Rookie”, ovvero uno dei pirati emergenti più importanti della sua generazione. Aveva 25 anni.

La seconda informazione aggiuntiva riguarda 26 anni fa:

Nulla che non sapessimo già, ma è giusto inserirla. Roger compie il viaggio che lo porterà a raggiungere l’ultima isola. Quindi è proprio in quest’anno che avviene il “road to Laugh Tale”. Mi ha fatto ridere il titolo di questa didascalia:

THE MISSING INGREDIENT NEEDED TO REACH THE END… KOZUKI ODEN!!

“L’ingrediente mancante necessario per raggiungere la fine… Kozuki Oden!”, giocando ovviamente con il nome di Oden che è anche il titolo di un piatto giapponese, l’oden appunto. Roger aveva bisogno di “questo ingrediente”, senza il quale non avrebbe potuto tradurre i Poneglyph per arrivare oltre Loadstar.

Ora che abbiamo finito con le cazzatine, passiamo alle cose serie.

I MISTERI

In questo primo volume ne abbiamo due. Vi mostro il primo:

Traduciamo partendo da destra: “i misteri IRRISOLTI di Roger. Molte domande riguardo la vita del re dei pirati rimangono irrisolte. Qui abbiamo alcuni esempi…”

LA SUA STORIA D’AMORE CON ROGUE

E direi anche stic*zzi.

LA SUA ADORATA LAMA, “ACE”

“L’arma preferita di Roger durante i suoi viaggi. Ha dato lo stesso nome a suo figlio! Cosa implica questo nella sua relazione con Rogue? E’ forse un indizio del suo amore genitoriale?”

LE LACRIME DI SHANKS

“Shanks era ancora un ragazzo nella ciurma di Roger, ma dietro queste lacrime c’erano sentimenti complessi”. Da sempre abbiamo avallato l’ipotesi che Shanks non stesse piangendo solo perché il suo capitano stava sciogliendo la ciurma. Sicuramente era soprattutto per questo, ma secondo me non solo. Il Rosso ha sempre avuto un rapporto privilegiato con il suo capitano, a tal punto da ricevere entrambi i cappelli di Roger già da bambino.

QUAL È STATO L’ULTIMO SOGNO DI ROGER?

“Cosa può mai desiderare un uomo così grande?”. Interessante. Molto interessante. Questa è la chiave di volta per capire A FONDO il personaggio di Roger. Sappiamo che nel capitolo 966 Roger dice:

Eh. Cosa? Una volta diventato re dei pirati, cosa diventeresti? A questa domanda non abbiamo ancora una risposta. Ma sappiamo che si tratta di un desiderio apparentemente infantile, infatti Barbabianca risponde così:

Si tratta di un sogno che potrebbe dire un bambino. Quindi non è: “voglio che i giornalisti di Repubblica scrivano meno stronzate su Facebook” ma qualcosa che appartenga a una mente più semplice. (che è comunque più complessa di un giornalista di Repubblica).

ADESSO ARRIVA LA (PICCOLA) BOMBA

Dove si trova l’ultimo Road Poneglyph? Oda come al solito non ce lo dice apertamente ma mette sul piatto alcune alternative:

La prima è HACHINOSU. Base attuale di Barbanera nonché luogo di nascita del primo Davy Back Fight.

Inoltre su quest’isola è nata la ciurma di Xebec.

La seconda è VILLA. Secondo Oda, il Road Poneglyph potrebbe essere qui. “La ridente cittadina di Villa, ora colpita dai continui colpi di Stato”. Molto probabilmente nessuno si ricorda di questo paese. Nel manga viene nominata pochissime volte. La prima è nel capitolo 96:

Quando ci sono tanti colpi di Stato vuol dire che ci sono guerre civili. Più tiranni vogliono impadronirsi di questo paese per qualche misterioso motivo, e combattono con i fronti rivali. Se Villa non avesse avuto niente da offrire, nessun re avrebbe voluto controllarla. Questo ci fa capire che probabilmente si tratta di un luogo importante…

Villa viene nominata ancora nel capitolo 228:

La terza alternativa è ELBAF

“La terra dei giganti”. ALL-IN. Punto tutto su questo luogo. Elbaf è una tappa FONDAMENTALE per la crescita di Usopp. L’ha specificato più volte. Capitolo 439:

Ho letto alcune obiezioni in giro su questo sogno di Usopp. Alcuni credono che possa andare a Elbaf solo dopo aver concluso il viaggio con Rufy. Se ci pensate però, non ha senso. TUTTI i Mugiwara devono raggiungere l’obiettivo più o meno nello stesso momento. Per diventare un coraggioso guerriero, Usopp ha bisogno di quest’isola.

Il rapporto tra il cecchino e i giganti è sempre stato particolare. Un gigante lo ha sollevato come una divinità:

Dei giganti lo hanno ispirato. Capitolo 117:

Mettiamola così: Usopp DEVE andare a Elbaf. Che poi Oda voglia metterci (o non metterci) il Road Poneglyph è un altro discorso. Ma il cecchino ci andrà. Questo è un dato di fatto.

ALTRE POSSIBILITA’

Oltre a queste tre possibilità, Oda ha inserito isole come Raijin Island (quella dei fulmini in cui ci andò Urouge) e altre. Ma detto sinceramente, io lo vedo come un modo per depistare. Che senso ha mettere in bella vista Hachinosu, Villa, Elbaf per poi fare una carrellata di isole “minori”? Non stai dando lo stesso spazio delle tre isole di prima, quindi mi sembra una strategia per creare più confusione.

Credo che la chiave sia nelle tre principali. Voi su quale puntate?

UNA PAGINA DEDICATA INTERAMENTE A XEBEC

Riporta molte informazioni che conosciamo già e che vi ho anche descritto in questo articolo. La ciurma di Rocks venne creata ad Hachinosu, l’incidente di God Valley avvenne 38 anni fa, in questa ciurma, oltre ai personaggi più famosi come Barbabianca, Big Mom e Kaido, c’erano anche Shiki Leone Dorato, il pirata Long John resuscitato da Moria, Silver Axe, Ochoku eccetera…

IL RAPPORTO CON CON TEACH

Ecco, questo è interessante:

La nave di Barbanera si chiama “Saber of Xebec”, sciabola di Xebec. Sembra una metafora, come se Teach volesse essere il suo strumento per continuare la sua volontà. Oppure in modo più letterale, magari il capitano dei Rocks usava una sciabola come arma.

A prescindere da queste speculazioni, Oda non ci prova neanche a nascondere il legame EFFETTIVO che c’è tra questi due personaggi così misteriosi. Il nome di una nave è molto importante per capire che tipo di pirata sei. Quella di Rufy ha come simbolo il sole e sappiamo tutti per quale motivo, soprattutto dopo il Gear 5. Teach invece ha voluto omaggiare uno dei criminali più malvagi della storia, Xebec. Un motivo ci sarà, no?

CONCEPT GALLERY

Il volume si chiude con alcuni sketch preparatori fatti da Oda.

Questo è tutto. Ci vediamo al prossimo volume.

Vai alla barra degli strumenti