One Piece Stampede: il segreto dietro la scena post credits

6679
one piece stampede

One Piece Stampede: le parole di Roger e il loro significato

Come ormai tutti sapete è uscito anche in italia il nuovo film sulla nostra amata ciurma pirata: One Piece Stampede.

Ovviamente il pubblico ha avuto pareri contrastanti sul fatto se il film fosse bello o meno. Chi ha torto e chi ragione? Beh non importa. Ciò su cui vale la pena focalizzarsi e la scena dopo i titoli di coda.

In breve (per chi non l’avesse vista o non se la ricordasse) ci viene mostrato Roger gettare in mare l’eternal pose per Laugh Tale affermando che il One Piece non è qualcosa che si dovrebbe ottenere con quella “scorciatoia”. In seguito aggiunge che erano “arrivati troppo presto” per il tesoro e bisognava attendere che in futuro lo trovasse qualcun altro, ossia suo figlio.

gol d. roger

Questione interessante non trovate? Le parole del Re dei pirati, infatti, possono essere interpretate in due modi:

  • Sono effettivamente in anticipo

In questo caso vorrebbe dire che qualsiasi cosa sia il One Piece non “occorre” (passatemi il termine) se prima non succede qualcosa o non si supera una determinata data…Tocca aspettare.

  • Sono arrivati impreparati

Tenendo conto anche delle parole di Rayleigh alle Sabaody si potrebbe supporre che il momento andasse bene, ma erano loro che avrebbero dovuto prima scoprire altro per avere ancora più chiara tutta la questione che c’è dietro. Come se leggendo un libro si saltassero delle pagine arrivando in anticipo al finale che, inevitabilmente, s’interpreta a modo proprio.

Ci sarebbe da chiedersi:”perché non recuperare la parte mancante del viaggio e tornare in un secondo momento?” Tuttavia sappiamo che Roger era cagionevole di salute, di conseguenza è possibile che il viaggio non si sarebbe comunque mai concluso e qualcuno avrebbe dovuto ereditare tale compito, l’ormai famoso “uomo che Roger attendeva”.

Sarà corretta la prima ipotesi? La seconda? Nessuna delle due? Vedremo, ma una cosa è certa: più noi fan ci avviciniamo alle risposte più Oda cambia le domande.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here