OVIDIO e il Paradiso di One Piece

494

Leggendo “Le metamorfosi” di Ovidio sono incappato in dei versi molto interessanti che subito mi hanno fatto pensare al “paradiso” di One Piece, ovvero il primo tratto della Grand Line… E con l’aiuto di The Joker possiamo urlare:

 

BIANCHI! NERI! ASIATICI!
RIUNITEVI TUTTI AL COSPETTO
DEL PANDA… E THE JOKER!!!
(ovvero i PANDAKER)

 

Publio OVIDIO Nasone è stato il più famoso poeta romano della poesia lirica latina, e “Le metamorfosi” è il titolo di un poema epico-mitologico incentrato sul fenomeno della metamorfosi in tutte le sue sfaccettature.
Numerose sono le storie e i racconti mitologici dell’antica Grecia e Roma che il poeta ha reso celebri in questi poema…



Leggendo proprio un passo sono incappato in questi versi che mi han fatto subito pensare al “paradiso” di One Piece o meglio ai 3 luoghi più importanti della prima tratta della Grand Line:

 

[…]
Ripida all'inizio è la via, tanto che a fatica s'inerpicano
i cavalli freschi al mattino; a metà altissima è nel cielo
e molte volte io stesso mi spavento a guardare di lassù
il mare e la terra, col cuore che batte di paura e sgomento;
l'ultimo tratto è una china a strapiombo, che richiede mano ferma:
allora perfino Teti, che mi accoglie in fondo alle onde,
teme sempre ch'io possa a picco giù precipitare.

[…]

 

All’inizio la via è ripida… La Reverse Mountain… a metà è altissima nel cielo… L’isola di Skypiea… l’ultimo tratto è a strapiombo e in fondo alle onde Teti (la più bella delle Nereidi, figlia di Nereo e Doride, discendenti di Oceano)… Fishman Island

Reverse Mountain… Skypiea… Fishman Island… i tre luoghi più significativi del “paradiso”

Attenzione: si parla esclusivamente di LUOGO, non degli eventi accaduti in esso!!! Enies Lobby ad esempio non è un’isola così interessante e ricca di significato se escludiamo tutto ciò che hanno combinato i Mugiwara.



Tutto chiaro? Bene che lo show abbia inizio!

 

REVERSE MOUNTAIN
Il luogo dove i quattro mari s’incontrano per poi confluire in un quinto: la Grand Line. Rappresenta la “griglia di partenza ufficiale” di ogni avventuriero, il punto dove tutti devono iniziare il loro viaggio, ma che contemporaneamente farà vivere a tutti avventure diverse a causa delle 7 differenti rotte percorribili. È un po’ come la vita, tutti nasciamo nella stessa maniera per poi prendere strade diverse che ci porteranno chissà dove: c’è chi non sopravvivrà, chi deciderà di arrendersi, chi si perderà e chi, invece, riuscirà a coronare i propri sogni, ma non potete di certo dire che non state vivendo la vostra personale avventura.


Curiosità del luogo: sono anni che una balena non lascia questo posto, uno strano vecchio afferma che essa sta aspettando il ritorno di qualcuno, onestamente non penso siano ancora vivi, ma tutto è possibile.

 



SKYPIEA
Un’isola leggendaria situata tra le nuvole!! In molti proprio a causa di questa particolarità dubitano della sua esistenza, tuttavia in ogni leggenda c’è sempre un fondo di verità che non verrà mai rivelata se ognuno di noi continua a pensare con la testa degli altri. Skypiea rappresenta “l’andare oltre”, un invito a non fermarsi solo perché qualcuno (senza prove) dice che “è così”. Ogni grande scoperta del nostro mondo è stata fatta perché c’era un “folle” che se ne fregava altamente di ciò che pensava il resto del mondo (Galileo ed Einsten per citare i più famosi). In One Piece è la stessa cosa! C’è un “folle” ragazzino dal cappello di paglia che viene deriso pubblicamente perché crede in qualcosa di assurdo, per poi dimostrare quanto tutti avessero torto.


Curiosità del luogo: in passato era governato da un tizio davvero strano, credeva di essere Dio! Già assurdo ahahaha. La nuova amministrazione non è male invece, consiglio a tutti di andare ad Elasticoland un parco divertimenti davvero singolare.

 

FISHMAN ISLAND



Sotto la china a strapiombo della Red Line c’è Fishman Island: geograficamente parlando è l’opposto di Skypiea, in quanto situata nei pressi del fondale oceanico, un luogo molto difficile da raggiungere, ma è necessario arrivarci se si vuole proseguire nell “inferno” (Nuovo Mondo). La popolazione è composta da uomini pesce, sirene e tritoni, persone diverse rispetto all’immaginario collettivo, ma non per questo ostili. Tuttavia, l’isola si trova sotto l’oceano proprio perché nessuno vuole avere a che fare con loro. Alla fine si sa: l’uomo teme qualsiasi cosa che non conosce, ciò porta ad un’ostilità che può sfociare in forme di razzismo, odio che alimenta altro odio, ed addirittura schiavitù… Scusate stiamo ancora parlando del mondo di One Piece?


Curiosità del luogo: i maschietti apprezzeranno molto la baia delle sirene, alle femminucce si consiglia di visitare la Boutique di Pappagu dove potete fare shopping sfrenato ad un prezzo per niente ragionevole. Affrettatevi! Pare che manchi poco prima che l’isola venga distrutta da qualcuno!

 

Non sappiamo voi cosa ne pensate, ma questo parallelismo tra quei versi di Ovidio e quelli che effettivamente sono i luoghi più importanti della prima metà del manga ci ha incuriosito.

Il viaggio, ovviamente, non è ancora finito per i nostri Mugiwara e questo lo sa anche Ovidio che aggiunge:

 

[…]
Attraverso insidie e visioni di mostri avviene il tuo viaggio,
e per quanto tu segua la via giusta senza mai sbagliare,
dovrai pure avventurarti tra le corna del Toro che hai di fronte,
contro l'arciere di Emonia, tra le fauci violente del Leone,
contro lo Scorpione che inarca in un gran cerchio le sue chele
velenose e il Cancro che in altra direzione le richiude.

[…]

 



E voi? Cosa ne pensate di questo parallelismo?
Fateci sapere!

 

PANDAKER
(ovvero PANDA STUDIO + THE JOKER)

Lascia un commento