One Piece Capitolo 1078: l’Analisi di Tosky

5516

One Piece Capitolo 1078: il traditore si rivela, ma il bello deve ancora venire

One Piece capitolo 1078: l’analisi di Tosky

One Piece è un manga che genere una quantità assurda di contenuti. Dopo ogni capitolo, il numero di articoli, pensieri, teorie è immenso. Noi lettori sentiamo il bisogno di parlarne, di condividere le nostre idee con gli altri appassionati.

Non esiste un altro che manga che riesce a fare lo stesso, One Piece in questo senso è davvero unico.

La nostra voglia di discutere, di approfondire, di provare a capire quello che sta accadendo nella storia ci porta però a commettere un errore. Quale?

Rendere One Piece più complicato di quanto sia in realtà.

Ogni volta che ci troviamo di fronte a un nuovo mistero cominciamo a mandare in moto la nostra mente e vengono fuori davvero teorie o ipotesi difficilissime, quasi impossibili da veder realizzate.

Ma ci piace farlo. Amiamo star lì a riflettere, a sforzarci di comprendere, a provare a indovinare.

Ed è quello che è accaduto anche per la questione del traditore a Egghead. Si è parlato della rivolta dei Seraphim, della presa di coscienza dell’Intelligenza Artificiale, di una copia segreta di Vegapunk oppure di una sorta di doppia personalità dello scienziato che sceglieva di autosabotarsi.

Ne abbiamo pensate di cotte e di crude ma alla fine, come spesso accade in One Piece, la soluzione è sempre quella più semplice, e il traditore non è altri che York.

MA ANDIAMO CON ORDINE

Salve a tutti, io sono Tosky e oggi sono qui per analizzare con voi il capitolo 1078 di One Piece. Come sempre, vi invito a seguirmi anche su Instagram e a scrivermi in caso di dubbi o curiosità. Per favore non fatelo per chiedermi dove trovare One Piece Red in streaming 😀

Venite a trovarmi anche su Instagram

LET’S START FROM THE BEGINNING.


LE MINI-AVVENTURE

Dopo i ricordi, dopo i litigi, dopo le botte, Judge e Ceaser decidono di dar vita a una nuova alleanza, fondando i NEO-MADS. Si tratta di una svolta interessante, ma forse anche dell’unica via percorribile per Eiichiro Oda per dar un futuro al cattivo di Punk Hazard.

Il Regno di Germa è il luogo ideale per Gastino: sono degli stronzi come lui e portano avanti esperimenti di dubbia moralità. Niente di meglio per uno che non si faceva problema ad utilizzare bambini come cavie.

Sono contento dei NEO MADS? La verità? Non particolarmente. Ma non perché non mi piaccia come scelta, anzi come dicevo poco su ci sta anche, soltanto che non riesco a pensare a chissà quale ruolo nel futuro. Credo si tratti soltanto di un modo per dare una degna conclusione al personaggio di Ceaser Crown. Ovviamente, mi aspetto di essere smentito di qui a breve.


SANJI VS SERAPHIM

Il cuoco biondo sta imbruttendo tutti. Incredibile come abbia rovesciato ciò che stiamo vedendo negli altri scontri. Mentre Luffy, Zoro, Lucci e Kaku stanno lì a provare in tutti i modi a creare danni a questi dannati Seraphim senza aver successo, il nostro Sanji non attacca e sbeffeggia la copia di Jinbe.

Dice che quello è il potere dell’amore, ma in realtà si tratta della tecnologia della propria famiglia. Come si può notare dalla vignetta, infatti, anche in questo caso il suo sopracciglio è simile a quello dei fratelli, dandoci la certezza dunque che ormai abbiamo un Sanji che si “trasforma” nel momento del combattimento.

Nonostante in passato io abbia espresso più di un dubbio sul nuovo power up, ho apprezzato particolarmente la scena. Sono contento che Oda abbia voluto insistere su quanto il livello di Sanji sia aumentato dopo Wano.


IL TRADITORE

Come dicevamo su, la soluzione è sempre quella più semplice. Nell’ultima tavola di questo capitolo ci viene confermato che il traditore è uno dei Punk, ovvero York colei che rappresenta il desiderio.

In realtà Oda ce l’aveva già detto. Nel capitolo 1061, quando Lilith si mostra per la prima volta, pronuncia una frase che oggi, con il senno di poi, lascia poco spazio a interpretazione:

“E’ impossibile controllare i desideri degli esseri viventi”

York è desiderio, avidità e dunque è sempre alla ricerca del meglio, di migliorare la propria situazione. E qual è il suo sogno? Diventare un Drago Celeste, praticamente coloro che sono considerati degli Dei nel mondo di One Piece.

Il Punk dunque ambisce alla posizione più alta possibile all’interno della società, ma non solo: vuole anche essere l’unico Vegapunk. Probabilmente desidera ottenere la fama, ovvero essere riconosciuta da sola come il più grande scienziato del mondo e non condividere quel riconoscimento con altri 5 copie più l’originale.

Ho letto che in molti si stanno lamentando di alcune incongruenze del tipo: come ha fatto York a disattivare lo scudo del laboratorio se in quell’esatto momento si trovava nella stessa stanza con i Mugiwara e gli altri Punk?

Ho deciso di non esprimermi al momento. Il motivo è semplice: voglio attendere. Per adesso ci è stata mostrata soltanto una vignetta con York traditrice, non sappiamo nient’altro, non ci sono state date particolari spiegazioni e la sua strategia non è stata ancora rivelata.

Sono piuttosto fiducioso che nei prossimi capitoli ne sapremo di più. E se non dovesse essere così, sarà allora che faremo un punto della situazione per capire se la costruzione della storia da parte di Oda è stata ineccepibile o lascia qualche dubbio.


IL FUTURO DI EGGHEAD

Sapete, io voglio tanto bene al signor Eiichiro Oda. Questo tizio che vive dall’altra parte del mondo ha cambiato la mia vita. Forse per alcuni potrà sembrare un’esagerazione, ma non è così. Attraverso One Piece ho fatto una miriade di esperienze a cui forse non avrei neanche pensato se questo manga non fosse mai esistito. Per questo motivo ho sempre tanti problemi ad offendere il maestro.

Vorrei chiamarlo stronzo. Anzi a volte durante le live lo faccio anche, ma come si suol dire “Verba volant, scripta manent”. Per questo motivo in quest’analisi devo cercare un aggettivo più semplice, più buono.

Mi limiterò dunque a dire che il signore Eiichiro Oda è un BIRICCHINO.

Mio caro BIRICCHINO erano settimane che avevamo le mani nei capelli per provare a capire l’identità del traditore, non vedevamo l’ora di scoprirlo e lei cosa fa? Nel momento in cui lo rivela, così de botto, inserire un mistero mille volte più grosso.

L’INCIDENTE DI EGGHEAD

Perché lei, mio caro signor Biricchino, non vuole farci dormire la notte?

Che poi è incredibile come ha costruito il tutto. E’ andato avanti e indietro nel tempo in 2 pagine.

“Domani succederà qualcosa”
“Tutto è cominciato 3 mesi fa”
“Domani incidente di Egghead che scuoterà il mondo”.
“Ecco il traditore”.

Praticamente nel momento in cui è apparsa la scritta INCIDENTE DI EGGHEAD, a nessuno fregava più un beneamato cazzo del traditore. Eravamo già tutti proiettati AL DOMANI.

AH YORK HA TRADITO? SI MA ORA PARLA! CHE STA PER SUCCEDERE?!

La saga di Egghead è sembrata interessante dall’inizio, già che finalmente appariva Vegapunk eravamo contentissimi, però sembrava certo per tutti che si trattasse di un arco narrativo di passaggio, 10-20 capitoli e ce ne andiamo magari a ELBAF.

Invece no.

Per niente.

Stiamo per assistere a qualcosa che SCUOTERA’ il mondo di One Piece.

DOMANI.

Sembra un po’ quel cartello “divertente” che trovate in alcuni bar: “DOMANI CAFFE’ GRATIS“. Tu entri ogni giorno nel bar e domani è sempre domani, non diventa mai oggi.

La parola “DOMANI” in One Piece è relativa. La guerra di Onigashima a Wano è durata una notte e per noi è andato via un anno.

E’ per questo motivo che il nostro caro Eiichiro Sensei è un BIRICCHINO. Perché in grado di spostare l’attenzione su eventi futuri che non sappiamo quando accadranno.

Ovviamente mi aspetto che non si vada avanti per le lunghe, continuo a credere che questa saga in realtà non durerà tantissimo, ma già so che ora staremo tutti qui come drogati ad attendere capitolo dopo capitolo che quel domani arrivi presto.

Ora affrontiamo il Jack nella stanza. Quale sarà l’incidente di Egghead?

Io la butto lì. Provo la teoria, che poi a quanto pare è una cosa che stanno già dicendo in molti. Accade qualcosa a SATURN.

Spero possa morire, sono sempre contento di vedere morti importanti nelle storie, ma anche un attacco diretto da parte di Luffy in stile Pugno al Drago Celeste non mi dispiacerebbe.

Se davvero questo incidente scuoterà il mondo, cosa di meglio se non l’omicidio di UN ASTRO DI SAGGEZZA?

Ci stiamo avvicinando alla fine del manga, lo status quo che ormai si mantiene a fatica deve essere rotto e attacco alla massima autorità mondiale rappresenterebbe davvero il più grande attacco mai inflitto al Governo Mondiale.

In più porterebbe i rivoltosi del mondo ad aver ancora più fiducia nella loro lotta, la fiamma della rivoluzione, già accesa da Sabo a Mary Geoise, verrebbe alimentata come non mai e nel mondo sempre più persone potrebbero decidere di alzarsi e combattere per la propria libertà.

A me non dispiacerebbe affatto e a voi?

MA QUANTO CAZZO E’ BELLO ONE PIECE?
MAMMA MIA!

TOSKY

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.