One Piece Capitolo 1081: l’analisi di Tosky

10644

ONE PIECE CAPITOLO 1081: la scelta di Kuzan e la sconfitta di Trafalgar Law

One Piece Capitolo 1081: l’analisi di Tosky

Uno dei motivi per cui la storia di Eiichiro Oda è tanto bella è che nonostante il protagonista e i suoi compagni non appaiano da un paio di capitoli, restiamo tutti affascinati, presi, emozionati da quel che stiamo leggendo.

L’autore di One Piece è stato in grado di creare una vera e propria Epopea in cui le azioni di qualsiasi personaggio, più o meno importante che sia, coinvolgono e interessano il lettore.

MA ANDIAMO CON ORDINE

Salve ragazzi, io sono Tosky e oggi analizzerò con voi il capitolo 1081 di One Piece. Ormai il ritardo è diventata una mia costante, ma sapevo già che Aprile e Maggio sarebbero stati abbastanza tosti tra Viaggi in Giappone, fiere e incontri nelle fumetterie. Conto di tornare alla regolarità a Giugno, mese in cui non dovrei avere particolari impegni.

Dal 9 al 19 maggio sono nuovamente dall’altra parte del mondo, per un nuovo Tour nella terra del Sol Levante, se volete seguire le mie avventure – e quelle del gruppo che accompagnerò – vi invito a seguirmi su instagram.

Venite a trovarmi anche su Instagram

Oggi per comodità divideremo il capitolo in 3 parti:
– La Storia di Kuzan
– L’uomo con la cicatrice
– La sconfitta di Law.

LA STORIA DI KUZAN

one piece capitolo 1081

Quando ho letto questo capitolo per la prima volta, ho provato un senso di soddisfazione. Il flashback tra l’ex ammiraglio Aokiji e Barbanera mi è piaciuto da impazzire, ho apprezzato praticamente tutte le battute ed ho amato vedere questi personaggi bere e scherzare insieme.

Andrò dritto al sodo e so che molti di voi non saranno d’accordo con me, ma io ne sono piuttosto convinto:

KUZAN HA SCELTO TEACH.

Prima di questo capitolo tutte le teorie che lo volevano come un infiltrato per conto dei Rivoluzionari o della Sword erano valide, ma alla luce di quanto abbiamo visto, per quanto mi riguarda, non c’è più alcunché di cui discutere.

Una parte di me ne era convinta e lo desiderava. Volevo che andasse così. Al diavolo la “solita” storia dell’infiltrato che cerca di portare a termine i piani di qualcun altro.

Kuzan ha scelto di non essere il soldato di nessuno. Di perseguire i propri obiettivi.

Ovviamente, c’è chi mi dirà: “Ma Tosky, anche adesso è il soldato di Teach”.

Ni. Non è proprio così.

Se leggiamo con attenzione quanto detto da Barbanera nel flashback del loro incontro, la situazione è leggermente diversa.

HAI FRAINTESO COSA VUOL DIRE ESSERE UN PIRATA! NON SIAMO ACCOZZAGLIE DI GENTE CHE GIRONZOLANO PER I MARI! A NOI PIRATI PIACE RAGIONARE PER INTERESSI!

Teach ci offre una versione del Pirata diversa da quella che avevamo già visto nel manga. Per lui, i pirati non sono una famiglia, né amici. I pirati sono semplicemente delle persone che hanno degli interessi e collaborano per raggiungerli.

Teach non ha dato a Kuzan una famiglia, ma un posto in cui stare. Un gruppo di persone con cui vivere fin quando non avrà ottenuto ciò che vuole.

L’ex Ammiraglio NON ha sposato gli ideali di Barbanera. Non ha accettato di essere il suo decimo comandante perché vuole rendere il nuovo Re dei Pirati ed è pronto a morire per lui. Lo ha fatto per se stesso, perché questo nuovo gruppo di furfanti – di colleghi – può aiutarlo, può portarlo al suo scopo.

Si tratta di una scelta egoistica, una scelta che riguarda solo e soltanto Kuzan. Il suo discorso con Garp è eloquente. Si parla di libertà, di vivere l’attimo.

one piece capitolo 1081

Kuzan non è Kizaru.

Kizaru è un soldatino che esegue ordini. Prima seguiva Sengoku, adesso segue Akainu. Per la scimmia gialla non c’è alcuna differenza, chiunque sia al comando, qualsiasi sia la giustizia, lui ESEGUE.

Kuzan pensa, riflette.

Kuzan ricorda, soffre.

“Ricordo un CARO amico che sfidò il Governo”.
“Ricordo anche una bambina infelice in cui il destino si è indissolubilmente legato al mio”.

Quando lo vediamo nella taverna a bere, l’ex Ammiraglio è un uomo senza alcuno scopo, depresso, inconsapevole di quelle che saranno le sue future mosse.

one piece capitolo 1081

L’uomo che conoscevamo, quello che tutti si aspettavano essere un infiltrato per la Sword o per i rivoluzionari, non c’è più.

Con il capitolo 1081 nasce un nuovo Kuzan. E sapete chi è?

IL DECIMO COMANDANTE DI BARBANERA.

Kuzan ha scelto. Sarà questo d’ora in poi il suo ruolo nel mondo di One Piece. E’ sbagliato? E’ giusto? Ma, alla fine, cosa ci interessa?

I personaggi di Eiichiro Oda sono veri, umani. Le persone cambiano, pensano, scendono a compromessi.

Nessuno resta sempre quel che è.

Nella vita chiunque può stare prima da una parte e poi dall’altra.

Il fatto che l’autore di One Piece abbia scelto di aspettare per rivelarci l’identità del decimo comandante non è casuale. Non è stato per creare un mistero – si, forse un po’ anche per questo – ma lo ha fatto soprattutto per spiegarci, per farci capire per quale motivo Kuzan abbia deciso di stare dalla parte di Teach.

Questo notizia non poteva arrivarci tramite un giornale o tramite le parole di un chissà quale personaggio. No.

Era Kuzan a dovercelo dire.

Era lui stesso a doverci mostrare la sua storia, attraverso un flashback intimo, personale.

E ORA COSA MANCA?

one piece capitolo 1081

Nelle scorse settimane l’ho detto più volte. L’arrivo di Garp a Hachinosu non può essere un caso. Questa situazione deve portare a qualcosa di importante e il faccia a faccia tra il Nonno di Luffy e il suo ex allievo non può mancare.

Garp è l’occasione di Kuzan per rompere definitivamente con il passato, per rinascere come nuovo personaggio.

Chi è l’uomo della Marina a cui è più legato Kuzan? Proprio Garp.

In che modo Kuzan può mettersi da parte tutta la sua storia da Marine? Uccidendo il suo maestro.

Garp non potrà MAI vincere questo scontro.

Come vi dicevo su, Eiichiro Oda con il capitolo 1081 ci ha presentato un nuovo personaggio:

IL DECIMO COMANDANTE DI BARBANERA.

Questo nuovo personaggio ha appena cominciato la sua storia nel mondo di One Piece e non può cadere. Il confronto con Garp non è altro che il momento della propria nascita.

Dall’altra parte, il vice-ammiraglio ha ormai davvero poco da raccontare. Negli ultimi mesi, abbiamo assistito alla caduta della vecchia generazione in favore della nuova e non mi sorprenderei se ciò accadesse anche nella Marina.

La caduta di Garp avrebbe senso per più motivi perché porterebbe a dei risvolti molto interessanti nella storia per due personaggi.

Il primo, come già detto, è Kuzan. Per lui, vorrebbe dire passare definitivamente al “lato oscuro” (Barbanera è oscurità, haha battuta).

Il secondo è Coby.

Avremmo praticamente un passaggio di consegne. Una sorta di volontà ereditata che passerebbe dall’Eroe della vecchia generazione a quello della nuova.

In più, Coby avrebbe un nemico, un avversario finale da affrontare: KUZAN.

Ricordate com’è caduta la ciurma di Rocks? Garp e Roger si sono alleati.

Chi è il Rocks di oggi? Barbanera.
Chi è il Garp di oggi? Coby
Chi è il Roger di oggi? Luffy.

Volevate un personaggio che affrontasse il decimo comandante della ciurma di Teach? Oggi lo abbiamo.

MA GARP SARA’ VERAMENTE SCONFITTO?

Vi dico come la vedo io. Quella di Garp sarà sia una vittoria, ma anche una sconfitta.

Il vice-ammiraglio probabilmente riuscirà nel suo obiettivo, ovvero quello di mettere in salvo Coby e gli altri, ma non supererà il confronto con Kuzan.

Per quanto riguarda una sua eventuale morte, come dicevo su, sapete meglio di me quanto sia difficile in One Piece prevedere qualcosa del genere. Io ci scommetto e mi piacerebbe, poi non so, potrei sbagliarmi. Ma faccio davvero fatica a immaginare un Garp imprigionato.

L’UOMO CON LA CICATRICE DI FUOCO.

one piece capitolo 1081

Anche in questo caso, sarò diretto:

NON E’ DRAGON

In One Piece, il nostro Dragon ha un ruolo, ovvero quello di essere il capo dei rivoluzionari, l’uomo più ricercato al mondo. Ogni volta che è apparso nella storia, lo abbiamo visto praticamente sempre su un’isola, forse mai per mare. In più la sua nave non ha le vele nere.

L’unica cosa a cui appigliarsi è quella dei Mulinelli, ma anche lì, Oda potrebbe inventarsi qualsiasi cosa.

Per quanto mi riguarda, non c’è una possibilità su mille che quest’uomo sia davvero Dragon. Non mi piacerebbe e stonerebbe.

L’uomo con la cicatrice di fuoco credo sia un personaggio che ha dedicato i suoi ultimi anni alla protezione dell’ultimo Road Poneglyph. Il suo ruolo nella storia è quello di essere una sorta di guardiano, l’ultima “porta” per giungere a Laugh Tale.

DI CHI SI TRATTA?

Non so rispondervi, ho veramente poche idee. Ed ho la sensazione che si tratti di un personaggio completamente nuovo o comunque qualcuno della vecchia generazione che ancora non abbiamo visto nella timeline corrente.

LA SCONFITTA DI LAW

Trafalgar Law è un personaggio importante. Oltre ad avere un frutto con poteri assurdi, come quello dell’immortalità, possiede anche la D.

La sua fine non poteva essere come quella di Kid. Eiichiro Oda doveva trovare un modo per portarlo alla sconfitta, ma allo stesso tempo evitare che Teach prendesse il suo frutto.

Perché, ragazzi…

NON ESISTE TRAFALGAR LAW SENZA OPE OPE.

Il frutto è un tratto troppo caratteristico del personaggio, non poteva essergli sottratto.

C’è davvero poco da dire sull’esito dello scontro, è andato come tutti ci aspettavamo. Più che altro bisogna capire quale sarà il destino di questo personaggio e come rientrerà all’interno della storia.

Persa la ciurma e persa la nave, la direzione di Law e Bepo può essere soltanto una: verso l’uomo col Cappello di Paglia.

MA QUANTO CAZZO E’ FIGO BEPO IN FORMA SULONG?!
MAMMA MIA.

MA QUANTO CAZZO E’ BELLO ONE PIECE?
MAMMA MIA

Tosky

4 commenti su “One Piece Capitolo 1081: l’analisi di Tosky”

  1. Ciao Tosky, è possibile che l’uomo con la cicatrice di fuoco sia apparso durante lo scontro tra Roger e Shiki? Se ricordo bene nel capitolo zero di One Piece ad un certo punto un’improvvisa tempesta distrusse le navi di Shiki risparmiando solo quella di Roger che poi si diresse a Laugh Tale e divenne Re dei Pirati (sono le testuali parole del narratore). Tu cosa ne pensi?

    Rispondi

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.