Buonanotte Punpun: Asano spiega il personaggio di Pegaso

1707

Buonanotte Punpun: l’autore Inio Asano spiega in un’intervista il personaggio di Toshiki Hoshikawa, alias Pegaso

Buonanotte Punpun è un manga di Inio Asano pubblicato tra il 15 marzo 2007 e il 2 novembre 2013 prima sulla rivista Shogakukan e in seguito sulla Big Comic Spirits. E’ composto da 13 volumi e segue la storia di Punpun, un bambino disegnato sotto forma di uccellino stilizzato, e della sua crescita fino all’età adulta.

In un estratto di un’intervista di molti anni fa, l’autore Inio Asano ha parlato anche del personaggio di Toshiki Hoshikawa, alias Pegaso, di cui molti fanno difficoltà a comprenderne il ruolo all’interno della storia. E’ un personaggio apparso nel volume 7 e che segue una trama parallela a quella principale da allora, accompagnando i lettori fino alla fine della serie.

Buonanotte Punpun

In questo articolo ne riportiamo il contenuto.

Intervistatore: “Può darmi un esempio di qualcuno di inaspettato?”

Asano: “Yuichi (lo zio di Punpun) appare nel primo capitolo, ma non avevo idea che avrei finito col dedicargli un intero volume sul suo passato. Non pensavo neanche che avrei usato Dio così spesso, in realtà. L’ho semplicemente buttato nel primo capitolo perché pensavo fosse divertente.”

Intervistatore: “Li hai messi dentro per divertimento, e hanno finito col prendere vita propria.”

Asano: “E’ accaduto molto spesso (*ride*). Seki e Shimizu, quello strano Pegaso che appare nel bel mezzo della storia: tutti personaggi che sono comparsi dal nulla.”

Intervistatore: “Toshiki Hoshikawa e la sua Orchestra di Pegaso hanno occupato un sorprendente numero di pagine nell’ultima metà del manga. A cosa serviva tutto ciò?”

Asano: “Sì, immaginavo che le persone non sarebbero state capaci di dargli un senso. Pegaso appare nella metà del volume 7, quando Punpun si è diplomato e va a vivere da solo. E’ il punto del manga in cui accadono meno cose – c’è semplicemente Punpun che medita nel suo piccolo appartamento. La storia è andata a parare lì perché io volevo che fosse così, ma sapevo anche che sarebbe stata molto noiosa, quindi ho pensato di aggiungere un’altra trama che si sviluppava su un asse totalmente diverso.

E’ per questo che ho deciso di usare questo personaggio che avevo presentato in precedenza – Pegaso – per avviare una storia parallela. E proprio come Punpun e Aiko sono un omaggio alle commedie romantiche, l’Orchestra di Pegaso è in realtà un omaggio ai manga shonen. Sono abbastanza sicuro che nessuno lo abbia capito solo leggendo il manga, ma Pegaso stava mettendo su una squadra che stava veramente combattendo contro il male.

Buonanotte Punpun

Alla totale insaputa di Punpun, dei superumani stavano combattendo fino alla morte contro le forze del male. Quella bambola daruma che esce fuori dal nulla nell’ultimo volume? Quella, uhm, era più o meno ciò che stava a indicare (*ride*).

Se non fosse stato per Pegaso e la sua compagnia, una meteora o qualcosa del genere sarebbe caduta sulla Terra e avrebbe condotto l’umanità all’estinzione, proprio come volevano Punpun e Aiko. La squadra di Pegaso ha salvato la Terra a costo delle loro vite, ma nessuno lo sa. Questo era il concetto.

Buonanotte Punpun

Perciò c’era questo, e il fatto che ho usato il personaggio di Pegaso come sorta di portavoce per quelle cose che non potevo far dire a Punpun, il cui personaggio era stato già definito. Per esempio, nella trasmissione per le elezioni del governo di Tokyo, Pegaso parla di come il mondo sia maturo per la raccolta, ed è stato subito dopo il terremoto di Tohoku che stavo scrivendo questa parte.”

Intervistatore: “Capitolo 92, volume 9. Quasi un intero capitolo riguardo Pegaso intento nella sua propaganda politica per le elezioni, in cui dice che <<scienza, religione, civilizzazione – tutte loro hanno raggiunto l’apice in questo esatto momento. In altre parole, il mondo è pronto per la raccolta.>>”

Asano: “C’è stato questo disastro e molte persone se ne stavano lamentando, ma ciò a cui stavo pensando io era <<In fin dei conti questo mondo è bello così com’è!>>. Penso mi stessi sfogando un po’, ma per potermi permettere di continuare Punpun, era un personaggio terribilmente importante.”

Intervistatore: “Ha detto che i personaggi extra e i loro drammi si sono ingranditi con il continuare della serie, ma penso che alla radice provengano tutti dallo stesso punto in cui è nata la relazione tra Punpun e Aiko. Ognuna delle storie secondarie è una variazione del conflitto principale tra credere e non credere, e riguardo le promesse.”

Asano: “E’ vero. I protagonisti in Punpun rimangono sempre dei bambini nel senso che la loro purezza li conduce al fallimento e a diventare dei disadattati. Aiko, Punpun, Pegaso, Seki, Shimizu – tutti loro. Pegaso specialmente è puro – sostiene l’umanitarismo ad un estremo così forte che lo porta a credere in chiunque. Punpun, invece, è l’esatto opposto, poiché crede solo in Aiko. In questo senso sono figure contrastanti. Considero Pegaso come l’altro protagonista di questo manga (*ride)*. Il problema è che il personaggio è un po’ troppo particolare, perciò nessuno lo legge prendendolo seriamente.”

Intervistatore: “E’ andato un po’ troppo oltre con il suo design. (*ride*)”

Asano: “Ma il fatto che appaia così com’è mentre agisce proprio in quel modo è ciò che mi piace del suo personaggio, e ci sono molte frasi che solamente Pegaso avrebbe mai potuto pronunciare. Va sempre in giro a dire tutte quelle cose su come la Terra diventerà ancora più bella, e non penso che ci siano molti altri personaggi che potrebbero fare affermazioni del genere.”


Inio Asano ha realizzato diverse opere, tra cui Solanin, Dead Dead Demon’s Dededededestruction (la cui pubblicazione è terminata l’anno scorso), Il Campo dell’Arcobaleno, La ragazza in riva al mare e Reiraku – la caduta (di cui è stato realizzato recentemente un live action).

Adesso Asano è impegnato a disegnare la sua nuova opera chiamata Mujina in to the Deep, la cui pubblicazione è cominciata a marzo di quest’anno.

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.