Jujutsu Kaisen Episodio 20: Fuori dalla norma – Commento

217
Jujutsu Kaisen Episodio 20

Jujutsu Kaisen Episodio 20: l’ultimo episodio di Sorcery Fight intitolato “Fuori dalla norma”

Jujutsu Kaisen Episodio 20 è stato adattato dal capitolo 50 al capitolo 52.

IL FLASHBACK DI TODO

L’episodio comincia con un piccolo flashback di Todo in cui in terza elementare picchia a sangue un bulletto delle superiori. Annoiato e seduto sul suo corpo steso a terra, da lontano viene chiamato da una donna in moto alle cui spalle fluttua uno spirito maledetto dall’aspetto di un pesce dalla forma affusolata che ricorda il pokémon Vibrava o una delle abilità Nen di Chrollo Lucifer in Hunter x Hunter. La scena si conclude con la donna che gli chiede: “Che tipo di donna ti piace?“, e lui che commenta di come alla vista di quel misterioso personaggio ebbe la sensazione che la sua noia sarebbe stata smossa, proprio come gli sta succedendo adesso che ha conosciuto Yuji. Che questa donna abbia avuto a che fare con lo sviluppo della sua bizzarra personalità?

Jujutsu Kaisen Episodio 20

LA TECNICA DI TODO

Tornando al presente, Todo analizza tutti gli attacchi mostrati finora da Hanami: manipolazione delle radici, sfere di legno, germogli maledetti e campo di fiori ipnotici, più il braccio sinistro dal colore nero da cui spunta una rosa rossa. Grazie ad il suo autodichiarato quoziente intellettivo di 530’000 (qui ho trovato due versioni discordanti nel manga: 540’000 in nella traduzione italiana e solo 53’000 in quella inglese) e al fatto di essere al fianco di Yuji, arriva ad una conclusione: vittoria!

Gasatissimo, allora, si lancia all’attacco con Yuji, ma l’hype ci viene subito smorzato: non stava prestando attenzione a dove stesse mettendo i piedi, ed è inciampato in una delle radici di Hanami. Afferrato per la caviglia viene quindi sbalanzato contro un cumulo di radici appuntite, mentre Yuji continua la sua carica contro Hanami. Proprio quando quest’ultimo è convinto di averlo fatto fuori, avviene la magia: al suono di un battito di mani, ad essere trafitto è lui! Mentre Todo appare invece di fianco a Yuji, dove prima si trovava Hanami. È questa la tecnica preannunciata da Todo nello scorso episodio: Boogie-Woogie! Una semplice tecnica con la quale battendo le mani può scambiarsi di posto con un’altra persona. Il boogie-woogie è un genere musicale derivato dal blues.

I due si lanciano quindi nuovamente all’attacco: l’obiettivo è scambiarsi ripetutamente di posto con Yuji per impedire ad Hanami di capire da chi dei due e da dove verrà colpito, il tutto prima che possa abituarsi al ritmo dei loro attacchi. E il piano sta riuscendo, con grande piacere di Todo.

Jujutsu Kaisen Episodio 20

NANAMI SPIEGA IL LAMPO NERO

Yuji si prepara a sferrare un altro Lampo Nero, ma la scena viene interrotta da un piccolo intermezzo in cui Nanami ci dà altri dettagli sul suo funzionamento. Una volta scagliato il primo Lampo Nero, gli stregoni entrano nello stesso stato in cui si trovano i praticanti di uno sport al picco della loro performance: la trance agonistica. È un concetto derivato dal flusso della psicologia, uno stato in cui si ha un totale coinvolgimento dell’individuo nell’attività che sta svolgendo. Nel mio sport la chiamiamo flow zone. In questo stato la manipolazione dell’Energia Malefica passa da un atto compiuto consciamente ad un’azione svolta in modo estremamente naturale come il respirare. Nanami è l’attuale detentore del record di Lampi Neri consecutivi: quattro. Anche se dice si sia trattato di sola fortuna.

Jujutsu Kaisen Episodio 20

Yuji sferra dunque tre Lampi Neri consecutivi. Alle spalle di Hanami, Todo batte nuovamente le mani, ma questa volta senza attivare la sua tecnica: un banale trucchetto che però coglie Hanami alla sprovvista, facendogli distogliere l’attenzione da Yuji che rilascia così il suo quarto Lampo Nero consecutivo.

IL REALE QUOZIENTE INTELLETTIVO DI TODO

Il combattimento continua, Hanami comincia ad abituarsi ai loro attacchi, e anche se i Lampi Neri hanno fatto il loro effetto lo spirito maledetto continua a godersi lo scontro. Fa sbucare dal terreno un grosso albero pieno di germogli maledetti che scaglia contro i due, ma Todo lo fa scambiare di posto con Yuji. Hanami realizza quindi che Todo aveva mentito riguardo la sua tecnica: non deve essere necessariamente lui una delle due persone a scambiarsi di posto con l’altra. Todo ha intenzione di proteggersi ricoprendo tutto il suo corpo di Energia Maledetta, ma nel suo cervello si innesca un assurdo meccanismo: nella un’immaginaria conversazione con la sua idol Takada gli ricorda della ferita di Megumi dovuta proprio a quei germogli, chiedendosi come mai fossero leggermente cresciuti dopo averlo colpito. Così, nel giro di 0.01 secondi, Todo intuisce che utilizzando l’Energia Malefica non avrebbe fatto altro che alimentare la loro crescita, perciò la ritira, riuscendo ad evitare di essere ferito. Alla prossima sessione nazionale di meet and greet dovrà sicuramente ringraziarla. E io comincio a credere che Todo abbia veramente un quoziente intellettivo pari a 530’000.

Jujutsu Kaisen Episodio 20

LA RIMOZIONE DEL VELO

Ma le sorprese non finiscono qui. C’è un’altra cosa che Todo ha omesso della sua tecnica: essa non si limita solo agli esseri viventi, ma anche agli oggetti inanimati che possiedano almeno un minimo di Energia Malefica, come per esempio i Gusci Maledetti. Todo ha fatto in modo di riportare Hanami nei pressi del fiume, dove prima di andarsene Megumi gli ha sussurrato di aver lasciato la Nuvola Vagante e che il suo punto debole fossero i rami che gli fungono da occhi.

Hanami viene colpito, ma resiste, e si prepara al contrattacco. Mostra finalmente l’abilità del suo braccio sinistro: rubando l’energia vitale delle piante, la converte in Energia Malefica che viene poi concentrata nella sua rosa rossa, chiamata Offerta Floreale. Per essere sicuro di mettere a segno il suo colpo, Hanami si prepara ad utilizzare l’Espansione del Dominio, ma viene interrotto dall’improvvisa rimozione del velo che era stato lanciato sull’istituto. Sospeso in aria sopra di loro appare sensei Gojo, con i suoi occhi azzurro ghiaccio in piena mostra.

Nel frattempo Gakuganji, il Preside dell’istituto di Kyoto, sta combattendo contro Juzo. La tecnica del vecchio consiste nel fungere da amplificatore di Energia Malefica per la sua stessa chitarra, che con il suono che produce scaglia delle folate di energia dalla media distanza. Come personaggio ricorda molto Brook.

Poco prima, Utahime si trova in movimento mentre è al telefono con Nishimiya, a cui dice di dirigersi da Shoko per far curare le ferite dei suoi compagni. Mei Mei sta tenendo d’occhio Miwa. Mentre ripensa alle parole di Gojo riguardanti un’eventuale talpa all’interno del loro istituto, viene attaccata alle spalle da un bizzarro ma allo stesso tempo inquietante tizio con dei capelli biondi raccolti in una coda, un vestito scuro con una sola manica e sei triangoli viola rivolti verso il basso sotto gli occhi (tre per occhio). Come arma impugna una spada la cui elsa però è una mano umana: dice che gliel’ha fabbricata Juzo, il quale considerandolo debole ha ritenuto opportuno che la sua arma avrebbe dovuto tenerlo per mano. Ma io credo che sia stata più una sua scusa per divertirsi con le sue macabre creazioni.

Sul luogo sopraggiungono Mai e Nobara, che si diverte a schernire il nemico. Tuttavia quando il velo viene rimosso, prima che lo scontro possa cominciare, quest’ultimo decide piuttosto di ritirarsi.

UN TIPO FUORI DALLA NORMA

La scena torna su Gojo-sensei, che dall’alto nota il miglioramento di Yuji dal suo flusso di Energia Malefica, intuendo che sia dovuto all’aiuto di Todo. Decide quindi di occuparsi prima di Juzo, che raggiunge apparentemente teletrasportandosi dopo aver congiunto le mani. Juzo si eccita all’idea di avere di fronte il suo futuro appendiabiti, ma il suo entusiasmo non dura molto: senza neanche toccarlo Gojo gli fa contorcere tutti e quattro gli arti, mantenendolo in vita solo per poterlo interrogare in seguito. Rimane quindi da sistemare soltanto Hanami, ma dato che si trova troppo lontano decide di ricorrere ad una tecnica particolarmente brusca.

Prosecuzione della Tecnica: Bagliore Blu – Inversione della Tecnica: Bagliore Rosso … Tecnica Immaginaria: Bagliore Viola.

Un’enorme sfera di energia si fa strada lungo la foresta cancellando qualsiasi cosa sul suo cammino fino ad arrivare a colpire Hanami, che nel frattempo si stava preparando ad una ritirata… E Todo commenta, riportandoci al titolo dell’episodio: “Come al solito, è un tipo fuori dalla norma.

UN DIVERSIVO

Missione compiuta. Appare Mahito, che dopo aver sfigurato due persone ha recuperato un dito di Sukuna, facendoci capire che tutto l’attacco sia stato un diversivo per permettergli di arrivare a tale obiettivo.

A SPASSO CON GLI STREGONI

Meglio i cani o i gatti? Tutti rispondono alla domanda, ma Panda sembra abbastanza irritato: nessuno dice che preferisce i panda. Ma io conosco qualcuno a cui piacciono sia i gatti che i panda:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here