My Hero Academia 371: le anticipazioni del capitolo

414

My Hero Academia 371: le anticipazioni del nuovo capitolo del manga di Kohei Horikoshi, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

My Hero Academia 371 – Insieme a Shoji-kun


Se ti piacciono i nostri articoli, offrici un caffé


Il capitolo comincia con Spinner che riflette, confuso, su ciò che Shoji ha detto a riguardo dell’ospedale nel capitolo precedente. Koda sente la voce del suo compagno e alcuni mutanti commentano la cicatrice sulla sua bocca. Tuttavia questo non fa vacillare la loro determinazione e continuano ad acclamare Spinner.

Tutto ciò che Spinner sa rispondere è “non ne ho idea”. I mutanti sono confusi, ma il generale del Fronte di Liberazione del Paranormale riesce a far sembrare che Spinner si stai riferendo ai massacri. I mutanti accettano la spiegazione e continuano a lottare.

Shoji dice a Spinner che questo attacco porterà la loro causa indietro di 30 anni. Spinner si arrabbia e vediamo un breve flashback in cui All For One dà a Spinner dei quirk, come Rigidità e Armatura Squamata. E tra questi ricordi appare Shigaraki, in cui diceva che anche lui giocava a League Of Legends.

Spinner quindi si ricompone e attacca Shoji mentre delle grandi squame spuntano fuori dal suo corpo, facendolo volare via. Kota urla il suo nome, e comincia a pensare al giorno in cui Shoji mostrò la sua faccia alla classe e parlò del suo passato.

Shoji viveva in un piccolo villaggio e gli arti dei suoi genitori non erano così, perciò venne considerato l’unico ad essere “dal sangue sporco”. Shoji dice che Tokoyama e Koda, che sono cresciuti in grandi città, potrebbero pensare che cose del genere appartengano solo al passato, ma persone violenti come queste esistono ancora.

Mineta si ricorda di quando lo ha chiamato polpo, nel primo esame sui quirk. Si scusa, ma Shoji dice che il suo nome da eroe è Tentacole e che lui stesso guarda roba come “classifiche degli eroi che sembrano dei cattivi”, perciò non gli dà fastidio.

Dice che queste cicatrici e il fatto di essere un mutante gli dona una certa immagine, così indossa una maschera in modo da non indurre le persone a pensare che sia “vendicativo”.

Shoji risponde che non può semplicemente dimenticare tutte le brutte cose che gli sono accadute, però, invece di pensarci, preferisce concentrarsi sui momenti in cui è stato felice di avere questo corpo. Vediamo poi un flashback di lui che salva una bambina che stava annegando grazie alle sue braccia.

Kirishima, Mina e Kaminari iniziano a piangere perchè questo è il suo unico ricordo felice, e corrono ad abbracciarlo, dicendogli che ne creeranno molti di più da ora in poi. Si avvicinano anche Tsuyu e Mineta, e Shoji li abbraccia tutti.

Shoji sorride per la gentilezza dei suoi amici, e dice che anche se non pensa che secoli di pregiudizio avranno fine nella loro generazione, lui continuerà a portare avanti gli sforzi di chi è venuto prima di lui. Lui diventerà l’eroe più figo e passerà questo “buon ricordo” alla nuova generazione.

Tornati al presente, Shoji dice ad alta voce che anche lui ha subito violenze che non potranno mai essere giustificate, ma che deve pur esserci un’altra soluzione e si ricorda del gigante civile, dicendo che è stato allontanato dai rifugi per essere un mutante.

Spinner urla fuori controllo, dicendogli che non gli importa nulla di tutto ciò. Shoji dice che hanno bisogno di come usare la loro rabbia, perchè loro sanno come ci si sente ad essere feriti. Il generale del Fronte di Liberazione del Paranormale prova ad interferire, ma Koda manda numerosi uccelli nella sua direzione.

Dice di non ridere di Shoji, e vediamo il suo aspetto cambiare. Numerose spine escono fuori dalla sua testa, fa crescere numerosi occhi sulle sue braccia e le avvolge, pronto ad attaccare. Spinner lo definisce schifoso e dice: “Sì. E questo sono io.”

Lascia un commento