One Piece Capitolo 1047: l’Omelia del Reverendo

3875

IL MILLE

QUARANTASETTE

[L’uomo che sussurrava alle nuvole]

F R A T E L L I!

Grazie.

Non sarei nulla senza di voi, senza il vostro supporto. E non me ne frega un cazzo di essere smielato.

GRAZIE

Mi fa male ovunque.

È dalla settimana scorsa che ho un dolore alle costole. Magari è un tumore ai polmoni. Sarebbe interessante, così faccio anche il cosplay di Walter White, rimanendo a tema Comicon.

Se volete, potete supportare le mie Omelie offrendomi un caffè. Non dovete farlo per forza, questo format rimarrà GRATUITO PER SEMPRE. Decidete voi.

 

SIAMO A PERUGIA IL 7 MAGGIO. Parleremo con voi di One Piece e di altre cose nerd che ci fanno arrapare tanto.

E SIAMO A FIRENZE IL 14 MAGGIO. Ovviamente gli incontri sono ENTRAMBI GRATUITI. Se potete, confermate la vostra presenza, così possono organizzare i posti a sedere.

SIETE PRONTI?

Siete pronti a leggere l’omelia al capitolo più INUTILE dell’Universo?

Certo che sì. Ma quanto può essere stronzo Oda…

Signori,

SI VA!

Yamato fa la mental coach a Momonosukkia. Lui risponde che non può farcela:

Cosa abbiamo imparato dagli ultimi capitoli? Se qualcuno dice che “non sarai JoyBoy”, “Non posso farcela”, “Rufy è spacciato”, in realtà succederà l’esatto opposto.

Il figlio di Oden non riuscirà mai a creare nuvole così grandi da reggere Onigashima al posto di Kaido, giusto?

SBAGLIATO

Ma ormai siamo abituati a questa roba. L’importante è accorgersene.

DISSOLVENZA IN NERO

Quando ho visto il flashback, ho creduto fosse quello di Kaido. È stato un colpo basso. Oda ci ascolta e sa come prendersi gioco di noi.

Che cosa abbiamo qui?

Vent’anni fa brucia il palazzo di Oden. Toki sta per mandare tutti nel futuro e Momo piange perché non vuole separarsi da sua madre.

Ma non c’è altra scelta.

Questo breve flashback è interessante perché vediamo per la prima volta il figlio di Oden compiere una scelta sofferta.

È qui, in questo esatto momento, che Kozuki Momonosuke fa il primo passo verso quella che diventerà la sua maturazione completa come uomo, come shogun, come leader della nazione più potente della Terra.

Signori, in questa vignetta un bambino ha smesso di essere un bambino ed è iniziato a diventare uomo. Il cammino è molto lungo, ci saranno altri eventi che lo formeranno, uno su tutti è a Zou mentre parla con Rufy. Capitolo 819:

In quel momento ha capito che una persona del suo lignaggio non può far parlare sempre i suoi sottoposti (Nekomamushi e Inuarashi) ma deve intervenire per loro. Deve avere la responsabilità di parlare a nome di tutti.

Questa evoluzione si concretizzerà sempre di più nel corso dei capitoli, fino a fare il vero salto di qualità dopo il “coming-out” di Kanjuro:

Capitolo 976:

Notate come anche il pianto diventa sempre più “virile”? All’inizio sembrava proprio quello di un moccioso, poi si evolve, le lacrime scendono con più pesantezza, come se avessero qualcosa da dire.

Non è più quella lagna tipica dei bambini che fanno i capricci. Anche Rufy se ne accorge nella vignetta successiva:

Perché Momonosuke è uno dei personaggi più interessanti di Wano? È molto semplice: perché la sua evoluzione è RADICALE, avviene a vista d’occhio. Ed è sempre coerente con il personaggio.

Soltanto dieci capitoli dopo, nel 986, il bambino si ritrova crocifisso. Kaido lo minaccia dicendogli di cambiare nome, di abbandonare quello dei Kozuki e scegliere un altro.

È un’umiliazione peggiore della morte, rinnegare i propri avi, cancellare il suo passato e diventare schiavo dell’imperatore dragone.

Ma Momonosuke, che ormai è diventato più grande di una montagna, non si piega. E nonostante sia stato torturato, urla il suo unico vero nome:

Continuerà a piangere, ma saranno lacrime pesanti:

E arriviamo ai “giorni nostri”. Gli ultimissimi capitoli.

Due eventi hanno fatto crescere ulteriormente Momonosuke. Il primo, fisicamente:

Il secondo, mentalmente:

Vi lancio una provocazione: secondo voi, perché Oda non vuole ancora mostrarci la sua forma umana? Ovviamente perché deve imparare a controllare le nuvole e non può perdere tempo, ma io vi do un’altra chiave di (sovra)lettura.

PERCHÉ NON È ANCORA DEGNO

Quando tornerà in forma umana, noi lettori lo vedremo come un uomo perché sarà diventato DAVVERO un uomo. Anche nello spirito. Ecco perché Oda sta allungando il brodo. Ecco perché continua con questa forma drago lasciandoci col fiato sospeso.

Vuole mostrarci Momonosuke Prime solo quando sarà pronto, solo quando sarà DEGNO di somigliare a suo padre. Manca poco…

Così come manca poco alla sconfitta di Kaido.

C’è qualcuno che non è convinto di quest’ultimo attacco. Secondo molti di voi, questo non sarà il colpo finale che abbatterà l’imperatore.

Secondo me sì ma andiamo per gradi.

PRIMA LE COSE BRUTTE

Oda è veramente una merda di persona. Ma scusate, come cazzo è possibile far vedere nell’ultimo capitolo QUESTA COSA:

E poi in quello successivo risolverla in QUESTO MODO?

Fulmine. E lui si scansa.

Uccidetemi adesso.

Questo capitolo è inutile. A parte la storia di Roger non-fruttato (ne parliamo fra poco) che avevamo capito tutti, non racconta un cazzo. La trama non va avanti.

Oda ha perso tempo. Guardate le tavole finali del capitolo precedente (1046) e dell’ultimo, il 1047:

Prendi il fulmine del 1046, sostituiscilo col pugno gigante e hai ottenuto un altro capitolo.

Si vede che il Maestro ha voluto perdere tempo. Altrimenti non avrebbe creato tutto questo hype per il fulmine per poi esaurirlo con una semplice schivata da parte di Kaido.

Ai limiti del ridicolo.

Ma, ehy! Ormai fa parte del Gear 5, no? DEVE essere ridicolo.

QUESTO SARÀ IL COLPO FINALE

Come ho detto prima, ne sono convinto.

Un pugno grande quanto l’isola che abbatterà definitivamente Kaido. Nel corso del Nuovo Mondo, Rufy ha combattuto con molti avversari e con (quasi) tutti ha sfoderato una tecnica gigante per sconfiggerli.

Vi faccio vedere:

HODY JONES

CAESAR

DOFLAMINGO

CRACKER

Escluso Katakuri, tutti i villain del Nuovo Mondo sono stati annientati con un colpo grosso. Potrebbe essere così anche per Kaido.

Il secondo indizio che mi fa pensare che questo sarà l’ultimo è il balloon in cui si affida completamente a Momonosuke:

Rufy sta per sconfiggere il dragone. Sa benissimo che una volta a terra, le nuvole svaniranno e Onigashima cadrà a picco. Questa frase è un avviso a Momo, indica che fra qualche istante dovrà essere lui a sorreggere l’isola perché l’imperatore sarà KO.

Che senso avrebbe dire una frase del genere se non fosse davvero l’ultimo colpo?

Ormai manca poco, questo scontro non ha più niente da dire

ECCETTO IL FLASHBACK

Ma quella è una cosa che può iniziare anche dopo la sconfitta.

La frase di Rufy sembra quasi un annuncio, come a dire: “PREPARATEVI”, che sta arrivando la Genkidama.

Prima di affrontare la questione Roger-Frutto, voglio parlare del Gear 5.

DI NUOVO

In questo capitolo è tornato a fare il coglione, forse anche più del solito. Vi dico la verità:

HO PAURA

Sono terrorizzato dalla forza di questo personaggio. E non voglio che questo enorme potere sfugga dalle mani di Oda.

Quando un manga nasce come gag, tutti i personaggi che si trovano all’interno hanno questa logica

Worldbuilding: GAG

Character: GAG

Un esempio è Dottor Slump. Le montagne parlano, i soli ballano, le cacche per terra giocano con Arale. E anche i personaggi sono “gaggosi”. Senbei Norimaki può stare nella sua forma figa solo per qualche minuto, poi torna grasso brutto

In One Piece la situazione è leggermente diversa.

Abbiamo un worldbuilding normale. Le montagne non parlano, tutto funziona con una logica, ma…

MA…

C’è un personaggio che quando attiva il Risveglio del suo frutto diventa un uomo-gag. È un’anomalia.

E cosa succede in questo caso?

CHE DIVENTA TROPPO FORTE

Rufy in Gear 5 possiede una logica DIVERSA dall’ambiente circostante in cui si muove e quindi diventa fuori scala. Non è possibile misurare la sua forza perché anche la sola misurazione implica che ci sia un numero dietro, una regola in grado di calcolare qualcosa.

Ma il potere di Rufy è incalcolabile.

Un esempio è One-Punch Man. Personaggio-gag inserito in un ambiente con un worldbuilding normale.

RISULTATO: SAITAMA È TROPPO FORTE

Tutto quello che fa Saitama è prendere per il culo i manga classici di mazzate.

Se nei battle-shonen il protagonista brucia di passione per un obiettivo, Saitama è apatico.

Se per diventare fortissimo, un personaggio si allena tanto, Saitama fa flessioni e piegamenti, un workout neanche tanto impegnativo.

Se i protagonisti di solito hanno capelli strani per agevolare l’estetica nelle trasformazioni, Saitama è pelato. Genos si trasforma sempre, ma anziché vincere col nuovo power-up (cliché classico), viene preso a mazzate.

Se personaggi principali hanno colpi urlati a squarciagola, Saitama dà nomi ridicoli ai suoi pugni.

È UNA GAG VIVENTE

Ed è fuori scala perché possiede logiche diverse dall’ambiente in cui vive. Questo è il Gear 5, un potere che non è possibile misurare in alcun modo.

Oda può renderlo forte quanto l’intero Universo e sarebbe coerente. Non ha limiti, non ha barriere, non ha senso.

C’è una scena nel fumetto Nekomajin in cui Vegeta scappa (SCAPPA) dal combattimento perché è impossibile scontrarsi con un personaggio-gag

In Kochikame, celebre manga-gag, il protagonista è un poliziotto che vuole fare la multa a Freezer perché ha parcheggiato l’astronave in doppia fila.

L’imperatore dell’Universo gli lancia contro tutto quello che ha.

INDOVINATE UN PO’?

Non si fa un cazzo.

E come va a finire?

Esatto, anche lui scappa dal combattimento.

Un character gag inserito in un worldbuilding normale è fuori scala. Ecco cos’è diventato Rufy adesso.

OROCHI-HIYORI

Io spero davvero che questo stronzo ce lo togliamo dal cazzo velocemente. Non ce la faccio più a vederlo sempre in giro.

Mi piacerebbe tantissimo se Hiyori lo levasse dai coglioni. Alcuni in live avevano ipotizzato Denjiro e sarebbe interessante, anche perché non sappiamo dove cazzo sia, però io preferisco Hiyori.

Poi, detto sinceramente, qualcuno lo ammazzi e basta. Non ha più niente da dire se non attraverso la sua dipartita.

ROGER NON ERA FRUTTATO

GODO COME UN PORCO

Finalmente quella mandria di gente che mi chiede se per caso il Re dei pirati avesse il Gomu Gomu sparisce

VIA!

Basta!

Ora è ufficiale, Ruggero usava solo Haki.

“SOLO”

Si fa per dire…

Possiamo considerarla la parte più interessante del capitolo, Kaido che riduce l’importanza dei frutti relegandoli quasi ad accessori. Un contorno che aggiunge potenza combattiva ma nulla di più.

Un frutto del diavolo non può cambiare il mondo.

Solo l’ambizione può. E qui credo si riferisca anche all’Haki. L’ambizione intesa come forza di volontà è il mezzo per arrivare ad ottenere un Haki formidabile. Le due cose sono concatenate.

Questa frase mi fa pensare a Teach.

Lui ha basato il suo piano sull’acquisizione dello Yami Yami e del Gura Gura. Due frutti del diavolo. Ha persino letto il libro e memorizzato la sua forma

Cosa vuoi dirci, Oda? Che nonostante Barbanera possieda una forza spropositata, non ha comunque i requisiti per dominare i mari? Perché si è concentrato sui frutti e non sull’ambizione?

Forse le due cose non si escludono a vicenda. Voglio dire, il fatto che Teach preferisca la macedonia non vuol dire che non abbia un’ambizione gigantesca.

Ambizione che si traduce con un Haki incredibile.

Anche Rufy possiede l’Hito Hito che è il potere più Saitama di tutti, però rimane un contorno. Ben venga lo Yami Yami, il Gura Gura, il Nika Nika o che cazzo ne so, alla fine la differenza la fa l’ambizione.

Teach ha deciso di basare il suo piano sull’acquisizione di questi due poteri. E sono SOLO due, se vi sento parlare di Cerbero Cerbero vi vengo a cercare sotto casa

DUE POTERI

Ma non sono questi a fare la differenza…

All’opposto, sto pensando ad un uomo che non ha nessun frutto del diavolo ma è comunque tra i quattro imperatori

Io credo che il Maestro, attraverso queste parole di Kaido, abbia iniziato a gettare le basi. È inevitabile pensare a lui.

Come dici, Oda? Vedremo Shanks a Elbaf?

MA IL MIO CAZZO È GIÀ IN PIEDI

La scena finale si apre con quel pugno gigante.

C’è un dettaglio che mi è piaciuto molto. Questo:

Rufy tiene fermo Kaido mentre con l’altro braccio si prepara a lanciare la Genkidama. In questo modo non può scappare. Sarebbe interessante se iniziasse ad avvicinarlo a sé mentre scaglia il pugno, come a voler aumentare la potenza d’impatto.

Sto parlando di cose inutili. Ma One Piece è anche questo.

Nell’ultima puntata dell’anime, il 1015, Rufy ha usato il Red Roc per colpire l’imperatore

CIOÈ UN PUGNO GIGANTE

Nell’anime sono appena arrivati sul tetto mentre nel manga stanno per finire. E ironia della sorte, un pugno gigante ha aperto le danze e un pugno gigante le chiuderà.

Che dite, quest’estate inizieremo a parlare di vichinghi?

11 commenti su “One Piece Capitolo 1047: l’Omelia del Reverendo”

  1. Grazie Rev, ragazzi/e vi faccio notare una cosa tecnica, Rufy ricorda nelle sue trasformazioni le varie incarnazioni dei guerrieri divini del Budda, i Bodhisattva, che hanno quasi raggiunto l’illuminazione ma che non si staccano dal mondo per aiutare gli altri. Detto ciò, il fatto di afferrare Kaido con una mano e con l’altra preparare il colpo, rimanda a due concetti del Karate/kempo etc. Ikite e shinite, sono la mano vivente pronta a sferrare il colpo e la mano morente che ha fatto quel che doveva fare. Hikite (con H) è la mano che tira. Ora shinite diverra hikite, mentre ikite porterà il colpo. In questo modo si passerà da ying/yang distinti a una cosa sola, unione degli opposti nello Zen, per poi tornare alla normalità. Mi piace pensare che sia un tributo alle filosofie orientali del maestro… se fosse così ovviamente.
    Ciao a tutti!

    Rispondi
  2. É proprio nei capitoli in cui c’è poco, o nulla, da dire che viene fuori la tua bravura, la qualità; quando c’è ciccia nel capitolo anche un mediocre se la sa cavare in qualche maniera.
    Come il nostro Luffy, dai il meglio quando vieni messo alle strette da Oda con capitoli semi-vuoti. A che gear sei arrivato? XD

    Rispondi
    • Ahahahahahaha!!! Al quinto ovviamente. Su Twitch dico stronzate e rido con voi. Sono diventato l’uomo più ridicolo del mondo

      Rispondi
  3. Sarebbe meraviglioso se il power up finale di Luffy non fosse legato al gomu gomu ma che riuscisse ad utilizzare l’haki come faceva Roger (e magari anche a fare meglio di lui) e quindi a sconfiggere Teach senza dover utilizzare l’hito hito/gomu gomu. Non credo che Oda abbia fatto dire a Kaido quelle parole su Roger così a caso e inoltre mi pare evidente che il power up finale legato al gomu gomu sia questo e cioé il risveglio/gear5. A me piacerebbe tantissimo vedere un Luffy normale (non trasformato) riuscire a sconfiggere l’antagonista principale utilizzando solo l’haki, e credo che Oda voglia fare proprio ciò

    Rispondi
  4. Se il Dark Dark “inibisce” gli altri frutti del diavolo – almeno io, in questi vent’anni, così ho capito – sarà proprio così: Rufy dovrà combattere “sfruttato”.
    Ma siamo sicuri che Teach sia un villain?

    Rispondi
  5. come ogni settimana da qui a poco sto leggendo la sua omelia reverendo e mi rendo conto di quanto alcune cose le guardi con troppa superficialità es: il braccio di Luffy(Rubber) che tiene Klaudio clamoroso e grazie per donarci ogni settimana un “secondo capitolo”

    Rispondi

Lascia un commento