ONE PIECE CAPITOLO 1080: l’analisi di Tosky

6148

ONE PIECE CAPITOLO 1080: Garp arriva a Hachinosu e lancia l’attacco. Il vice-ammiraglio riuscirà a salvare Coby?

One Piece capitolo 1080: l’analisi di Tosky

So di essere maledettamente in ritardo, ma come molti di voi sapranno sono stato in Giappone dal 31 marzo al 9 Aprile e una volta tornato, ci ho messo un po’ a riprendermi. Si è trattato di un viaggio pieno, in cui abbiamo camminato moltissimo, e che ci ha praticamente distrutti fisicamente. Ovviamente ci siamo divertiti, e anche tanto, l’abbiamo vissuto al 100% e proprio per questo, ci è bastato salire sull’aereo del ritorno, per collassare e riprendere fiato.

Ecco perché quest’analisi ha tardato ad arrivare, ma alla fine sono qui e mantengo il mio impegno. Le prossime settimane saranno altrettanto piene di impegni, c’è il Comicon e il 9 Maggio ritorno in Giappone, ma giorno prima o giorno dopo, il mio commento al capitolo su questo sito ci sarà sempre.

MA ANDIAMO CON ORDINE

Io sono Tosky e oggi – mentre voi già state pensando al 1081 – analizzerò con voi il capitolo 1080. Come sempre vi invito a seguirmi anche su Instagram. Durante il Tour in Giappone ho pubblicato un bel po’ e in molti hanno apprezzato i miei racconti dalla terra del Sol Levante. Tra meno di 3 settimane ci ritorno e ho intenzione di essere altrettanto presente sui social per mostrarvi le bellezze, le curiosità e le stranezze del posto.

Venite a trovarmi anche su Instagram

LA CRESCITA DI COBY

Se ripenso al primo capitolo, mi fa davvero strano. Quel personaggio piagnucolone e senza spina dorsale è diventato uno degli uomini più coraggiosi e importanti del mondo di One Piece.

La crescita di Coby viene spesso sottovalutata, forse è quello che ha avuto un’evoluzione più repentina e importante. Sì, Luffy è divenuto imperatore, il nuovo Joy Boy e uno dei pirati più pericolosi al mondo, ma c’è da dire che alla partenza c’era una bella differenza tra Cappello di Paglia e Coby.

Il Luffy dell’inizio era già forte, già consapevole, già sognatore. In grado di battere senza ulteriore allenamento villain come Kuro, Buggy, Don Krieg e Arlong, tutti con una taglia sulla loro testa.

Il povero Coby era intimorito – e non poco – addirittura da Alvida.

Oggi, invece, è il fiore all’occhiello della Marina, il nuovo che avanza, quello su cui molti puntano. Il suo valore non viene riconosciuto soltanto dai compagni o colleghi, ma anche dai nemici. La Cross Guild, infatti, ha messo sulla sua testa una taglia da 500 milioni di Berry, quando solitamente un capitano vale non più di 100. MICA MALE!

one piece capitolo 1080

UN VERO PROTAGONISTA

Se non stessimo leggendo One Piece, ma un altro Battle Manga, Coby potrebbe essere il protagonista. Pensateci un attimo. Questo personaggio incarna tutti i valori positivi tipici degli eroi shonen.

Buono, leale, sincero, altruista.

Avete mai letto My Hero Academia? Coby non vi sembra molto simile a Deku?

Midoriya è un frignone, imbranato, timido. Vuole diventare un eroe e dimostra sempre di essere leale, altruista e buono.

Praticamente i due sono identici. Provate a smentirmi!


I PIRATI DI BARBANERA

La ciurma di Teach, come ben sappiamo, è conosciuta nel mondo per essere cacciatrice di Frutti del Diavolo. Al momento pare che tutti i membri ne abbiamo ingerito uno. Serviamoci del solito ELENCO PUNTATO per ricapitolare un po’ la situazione.

  • MARSHALL D. TEACH: Yami Yami no mi e Gura Gura no mi (non credo ci sia bisogno di spiegarvi che tipo di potere siano).
  • VAN AUGUR: Wapu Wapu no mi (Paramisha), permette di teletrasportare se stesso e gli altri. Non ne conosciamo i limiti e le possibilità.
  • JESUS BURGERSS: Riki Riki no mi (Paramisha), conferisce una forza sovrumana.
  • DOC Q: Shiku Shiku no mi (Paramisha), permette di affliggere gli altri con delle malattie. . Le malattie possono assumere diverse forme, come quella che trasforma i maschi in femmine. Possono anche essere contagiose, consentendo la diffusione tra un gruppo di nemici.
  • STRONGER: l’Uma Uma no Mi, Modello: Pegasus (Zoan), un frutto del diavolo mitico di tipo Zoan che permette all’utente di trasformarsi a piacimento in un ibrido di Pegasus e in un Pegasus completo.
  • SHIRYU: Suke Suke no Mi (Paramisha), conferisce a chi lo usa la capacità di rendere invisibile se stesso e qualsiasi cosa tocchi (vivente o non vivente).
  • SAN JUAN WOLF: Deka Deka no Mi (Paramisha) che rende l’utilizzatore molto più grande dei giganti normali.
  • AVALO PIZARRO: Shima Shima no Mi (PARAMISHA) che gli permette di assimilare il suo corpo in un’isola. Una volta assimilato, può controllare sia l’ambiente naturale che le strutture artificiali.
  • VASCO SHOT: Gabu Gabu no Mi (PARAMISHA), con poteri alcolici attualmente sconosciuti.
  • CATARINA DEVON: Inu Inu no Mi: Kyubi no Kitsune (Zoan), che conferisce la capacità di trasformarsi e di assumere le abilità di una volpe a nove code, tra cui il mutamento di forma.
  • LAFITTE: Frutto sconosciuto (probabilmente di tipo Zoan)
  • KUZAN: Hie Hie no Mi (LOGIA) che permette di creare, controllare e trasformare il proprio corpo in ghiaccio.

Si tratta di Frutti del diavolo molto fantasiosi e particolari. Ammetto che per alcuni di loro la scelta mi lascia perplesso – almeno per il momento – e sono curioso di vedere quale sarà la loro reale utilità in combattimento. Anche perché la ciurma di Barbanera dovrebbe essere quella che al termine della storia sfiderà i Mugiwara, quindi bisogna capire come i loro poteri si “sposino” con quelli di Luffy e gli altri.

one piece capitolo 1080

LA SWORD

Un po’ mi mancavano dei Marine cazzuti e fighi da vedere, anzi forse a parte per gli ammiragli e Smoker non ne abbiamo mai avuti. La Sword è stata quindi davvero una bella ventata d’aria fresca per risollevare un po’ questo schieramento.

E finalmente, grazie all’ex Aokiji, capiamo anche qualcosa in più. Praticamente chi si unisce alla Sword, rinuncia al proprio codice di Marine ed ha la possibilità di agire, prendere iniziative, senza il permesso dei piani alti.

Ciò vuol dire che non collaborano più con la vera e propria Marina?

Non proprio, continuano ad eseguire ordini, a completare missioni sotto la loro bandiera, ma nel caso in cui le cose dovessero andar male o se venissero scoperti a compiere gesti non in linea con il codice, la Marina potrebbe lavarsene le mani e dire: “Ah quelli che hanno attaccato un Imperatore? Nono, non fanno più parte della nostra organizzazione”.

In poche parole, chi è nella Sword rischia di più e non ha nessuno che gli copre le spalle.

Vi faccio un esempio stupido.

E’ la differenza tra un dipendente assunto e uno che collabora con la Partita Iva (Oh vi avevo avvisato fosse stupido). Per quanto riguarda il primo, è l’azienda che comunque si fa carico dei suoi diritti. Ci sono ferie garantite, giorni di malattia ecc.ecc.

Il secondo, invece, se ne occupa autonomamente. E nel caso qualcosa dovesse andar male, l’azienda può dirgli “Arrivederci”.

Fine dell’esempio stupido.

Ma che bella Hibari? Questa scena in cui ci viene presentate (anzi ripresentata) in posizione da cecchino, mi è piaciuta tantissimo. Tra l’altro, credo lo abbiate notato tutti, ha utilizzato l’invenzione di Vegapunk che ci è stata mostrata nelle mini-avventure del Germa.

Per chi non lo sapesse, si teorizza che Hibari possa avere una sorta di parentela con Akainu. In giapponese, infatti, il suo modo di parlare ricorda il dialetto di Hiroshima. E sapete chi è l’unico personaggio nell’intero manga ad utilizzare lo stesso dialetto? Sakazuki.

Spero con tutti il cuore che sia così. Perché visto che la donzella è palesemente innamorata di Coby, voglio quest’ultimo genero di Akainu.


L’EROE LEGGENDARIO

Da quel che sappiamo, Garp non è un membro della Sword. Me ne chiedo il motivo.

Poi oh, può darsi che nel prossimo capitolo ci viene fuori la targhetta con scritto “GARP – VICE-AMMIRAGLIO DELLA MARINA, COMANDANTE DELLA SWORD”.

E ci starebbe da Dio.

Garp è come Luffy.

LIBERO.

Sarebbe perfetto come membro della Sword.

Si tratta di un personaggio che dà gioia al lettore. Quando appare, sei contento. Sorridi, ti gasi. Il suo spirito libero esce fuori dalle pagine del fumetto, ti abbraccia, ti coinvolge.

Vedere questo “vecchietto” arrivare nel territorio di Barbanera, un Imperatore, cadere dal cielo, ridere a crepapelle e sferrare un pugno di quella potenza, è semplicemente bello.

A sorprendere non è la forza del suo colpo – ricordiamoci che parliamo di uno che combatteva alla pari con Roger – ma la naturalezza, il modo in cui fa il suo ingresso in scena.

Garp è uno dei personaggi più potenti di sempre in One Piece. E’ la storia che cammina, un uomo che ha segnato una generazione, tanto come fatto dall’ex Re dei Pirati e da Barbabianca.

Se qualcuno pensa che la ciurma di Barbanera possa avere una chance di sconfiggerlo, si sbaglia di grosso. Il livello è totalmente diverso, questi personaggi sono su piani differenti. Vecchi o giovani che siano, Garp è ingiocabile per tutti quelli presenti al momento ad Hachinosu.

Solo due personaggi potrebbero creare problemi al vice-ammiraglio: Teach e Aokiji.

Il primo è un imperatore. Si sta facendo strada per divenire una leggenda, per segnare una generazione proprio come fatto da Garp. Il secondo era uno dei membri più forti della marina, un ammiraglio potentissimo in grado di giocarsela con Sakazuki.

Se questi due personaggi dovessero fare il loro ingresso in scena sull’isola dei Pirati, allora ne vedremo delle belle.


QUALI SONO LE INTENZIONI DI KUZAN?

Spero vivamente che l’ex Ammiraglio sia presente o arrivi ad Hachinosu. Anzi, posso affermare quasi con sicurezza che sarà così.

Sappiamo che tra Kuzan e Garp c’è un trascorso. Il primo ha più volte detto di essere in debito con il nonno di Luffy. Ora, secondo voi, Oda perderà l’occasione di mettere questi due personaggi uno di fronte all’altro?

Non è un caso che Garp sia andato proprio nel covo di Barbanera, pirata con la quale Aokiji è affiliato. Queste vicende devono portare a risvolti importanti per la trama di One Piece, non possono essere fini a se stesse.

Per me, i risvolti riguarderanno proprio Kuzan. L’intervento di Garp, è l’occasione giusta per scoprire qualcosa in più sul passato dell’ex Ammiraglio, sul favore che deve al vice-ammiraglio, ma soprattutto sulle sue intenzioni.

Sta davvero dalla parte di Teach oppure si tratta di una copertura? Quale sarà il suo atteggiamento nei confronti di Garp? Accetterà di combattere o si tirerà indietro?


IL RE DEL MONDO

one piece capitolo 1080

Anche se non è mai stato confermato all’interno della storia, è lecito pensare che Barbanera abbia ereditato la volontà di Rocks. Non può essere un caso che la sua nave si chiami Saber of Xebec e che abbia scelto Hachinosu come suo quartier generale.

L’obiettivo di Teach quindi potrebbe essere quello di riuscire dove Rocks ha fallito, ovvero divenire il Re del Mondo e per farlo è disposto a tutto, anche “entrare in politica”.

Il suo piano, infatti, è quello di usare Coby per ottenere l’ingresso di Hachinosu nell’organizzazione del Governo Mondiale e essere riconosciuto come Re di un Regno. In questo modo siederebbe nel Reverie e potrebbe avere un confronto faccia a faccia con i 5 Astri di Saggezza e gli altri regnanti.

Da lì, la strada non sarebbe facile, ma comunque sarebbe un primo passo verso il Trono del Mondo.


ROCKS VS GARP – ATTO 2?

Come dicevamo qualche rigo su, Teach pare aver ereditato la volontà di Rocks. Rappresenta dunque il successore di colui che 40 anni prima della storia attuale rivaleggiava con Roger e creò non pochi grattacapi alla Marina e al Governo.

E da chi è stato sconfitto Rocks? Da Garp (ovviamente con l’aiuto del Re dei Pirati, ma per il mondo l’EROE è stato il Marine).

Se Barbanera dovesse giungere Hachinosu, avremo una sorta di Rematch.

L’Uomo che ha ereditato la volontàdi Rocks VS L’Uomo che lo ha sconfitto.

Chi vincerà stavolta?

Per scoprirlo, non ci resta che attendere (speriamo poco).

MA QUANTO CAZZO E’ BELLO ONE PIECE?
MAMMA MIA
.

TOSKY

Ah si… c’è anche Perona.
Ma shhh non diciamolo ad alta voce, altrimenti se ne accorgono.
Daje Perona, salva MORIA!

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.