One Piece Capitolo 924: Il sorprendente palcoscenico di Wano

3006

 Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

ONE PIECE Capitolo 924: Opinioni a Caldo! Le prime impressioni sul capitolo del manga di Eiichiro Oda pubblicato questa settimana!

Gentili spettator- Gentili lettori, bentrovati. Allora, vi ha o non vi ha sorpreso questo capitolo? Non parlo delle vicende di per sé, che erano piuttosto prevedibili (praticamente tutti avevamo previsto la prigionia di Rufy vicino a Kidd), ma per…beh, tutto il resto: piccole informazioni apprezzatissime, quelle facce, il prigioniero misterioso, quelle facce, il finale, quelle facce…

Andiamo con ordine. La prima cosa che mi ha piacevolmente sorpreso è la questione dell’agalmatolite marina, che qui scopriamo essere originaria di Wano. E giustamente a Wano troviamo, finalmente, una delle forme più utili che si possono dare a questo minerale, cioè il proiettile. O chiodo, ma il senso è quello. Spesso ho sentito gente lamentarsi dell’assenza di proiettili ad agalamatolite nelle munizioni dei marine di One Piece, apparsi solo nel film One Piece Z.

Con questo capitolo Oda si para il culetto e ci spiega perché non e abbiamo visti finora: lavorare questo minerale fino a ottenere un chiodo (o un proiettile) richiede una maestria che si può trovare solo a Wano. Dobbiamo aspettarci dunque un uso intensivo di queste vantaggiosissime armi durante la saga? O saranno “stranamente” assenti? Ricordiamoci comunque che questi proiettili (o qualsiasi altra cosa incontreremo) saranno problematici solo per i fruttati, Zoro e altri “normali” potrebbero coprire i vulnerabili senza (troppi) rischi.

Altre piacevoli sorprese ce le fornisce Kaido, a partire dalla sua risata. Ma che cazzo di risata è? Beh, abbiamo sentito ben di peggio direi. Sempre Kaido ci rivela che Rufy lo sta “fissando”, anche se è svenuto. Così svenuto che attiva l’Ambizione del Re Conquistatore e fa schiumare i sottoposti. Non riesco a trovare un’interpretazione a questi avvenimenti, e la cosa sinceramente mi va benissimo così: sarà molto piacevole scoprire la verità su questa volontà incosciente di Rufy. O, forse, di chi ha la D.?  Ah, anche Kidd ha l’haki del re, e anche Oden, ma tutto sommato queste rivelazioni non mi colpiscono più troppo. Come fa notare Kaido, ci sono troppi conquistatori.

SHUTENMARU È IN REALTA’ ASHURA DOUJI!!!! …come? Era palesissimo? Nemmeno Oda ha voluto sottolinearlo troppo? Ok.

Ed eccoci arrivati a…queste vignette.

Ma soprattutto, a questa

Deve aver fatto fisicamente male disegnare questa faccia su Nico Robin…ma a dirla tutta, mi fa piacere vederla in un rarissimo momento di comicità fisica! In tutta probabilità, quelle espressioni facciali vengono assunte nel teatro kabuki in particolari contesti come la sorpresa. Non sono sicuro perché non conosco molto bene questa tradizionale forma di teatro. Quel di cui sono sicuro però è che queste scene faranno scompisciare nell’anime e che siamo davanti, forse, ad un nuovo meme onepieceoso ad anni e anni dall’eterna Ener Face. Che l’Internet si sbizzarrisca!

Cosa mi ha sorpreso invece della scena nelle fabbriche/prigioni di Kaido? Sinceramente? Non la presenza di un prigioniero misterioso (o non solo ecco…), non lo sguardo vivissimo di Rufy nonostante le sue condizioni e nemmeno Kidd a un sputo di distanza da lui. Mi ha sorpreso la lisca di pesce ficcata in gola al sottoposto, a terra poco dopo mentre l’aorta getta sangue ovunque. Whoa. Com’è che questa scena si può rappresentare ma un corpo tagliato per bene dalle spade di Zoro no?  Era comunque da un po’ che non vedevamo scene di tale violenza in One Piece, assolutamente non fondamentali ma, essendo così rare, sempre apprezzate.

Che dire però del prigioniero misterioso? Togliamo un dubbio che sicuramente qualcuno ha: non è Kidd. Potrebbe essere uno dei tre samurai da cercare? Ashura l’abbiamo visto, quello col cappello da Crocus non dovrebbe esser stato catturato…che sia quello con la lunga coda di cavallo? O qualcuno di ancora diverso? Perché trattarlo bene dandogli cibo (in teoria) senza lische, ma avvelenato per ucciderlo?

In conclusione, la fine dell’atto. Nel vedere quella scena ho pensato qualcosa del tipo “ah cazzo, è vero…siamo a teatro…”. Wano si è aperta esattamente così, era logico aspettarsi che avremmo avuto altri richiami al teatro. Non pensavo però di vedere proprio una divisione in atti! A mio modo di vedere, un altro segnale di come Oda stia trattando bene questo arco narrativo, impegnandosi a dargli un’identità atipica persino per gli standard del manga. Altro che Disney a Whole Cake Island. Parliamo però un attimo di lui, o lei:
A quanto pare la sua musica segnala inizio e fine degli atti, non facendo quindi parte delle vicende raccontate. Ma Rufy e Kidd sembrano rivolgergli/le la parola, quindi è effettivamente presente lì in mezzo a caso. E se, come spero fin dall’inizio, questa persona mascherata facesse in futuro effettivamente parte degli eventi? A questo punto potrebbe diventare una forma di metateatro nel fumetto, con colui che scandisce gli atti a decidere cosa in tali atti deve accadere. O almeno, provare a decidere, dipende se Kaido è d’accordo insomma. Potrebbe anche essere solo “di bellezza” per fare effetto teatro (il sipario dubito ci sia sul serio) e Rufy e Kidd potrebbero aver notato qualcun altro, anzi in effetti si sono probabilmente notati a vicenda. Ma mi andava di condividere questa mia fantasia.

Davvero un capitolo piacevole, anche questa settimana mi ritengo soddisfatto del lavoro del Sensei. Sarò meno soddisfatto settimana prossima: c’è pausa.

[Symonch]

P.S.: i nostri amici si sono salvati dalla Kamehameha di Kaido! L’avreste mai detto?? Il terreno può marcire a velocità fulminante a quanto pare.

 

                                   

Leggi anche: One Piece Portraits of Pirate: Jewerly Bonney più sexy che mai

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Abbiamo aperto il profilo Ufficiale del One Piece Tour!! Unitevi a noi @onepiecetour #onepiece #onepiecetour #onepiecegt

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here