Rufy e Kid “d”, la volontà della D.

2025

I 2 prigionieri di Kaido stanno per mettere a ferro e fuoco il cantiere. La volontà della D. sta iniziando a muovere gli ingranaggi che nessuno più potrà fermare.

Salve a tutti e benvenuti in questo nuovo articolo. Inizio subito col dire che questo capitolo 926 l’ho adorato e, per certi versi, preferito anche al 925, sebbene di elementi succulenti ce ne fossero molti anche li. La dinamicità con cui vengono raccontate certe cose, le informazioni ricevute (vedi gli altri samurai nell’ombra o il carico di armi), e la spavalderia che ha contraddistinto sia Rufy che Kid, allo stesso modo, mi hanno fatto emozionare.

Ebbene si, quest’oggi vorrei subito parlare con voi di lui, Eustass “Capitan” Kidd (o Kid, come lo chiama Kaido…chissà perchè poi). Sappiamo che fa parte della “Worst Generation”, che la sua taglia di 470.000.000 berry (sebbene non altissima) è dovuta all’efferatezza dei suoi crimini, e che possiede l‘haki del re conquistatore, dettaglio non da poco.
Piccola parentesi, ho adorato tantissimo la frase di Kaido a proposito: “non abbiamo bisogno di tutti questi re”. Cioè davvero ragazzi, da brividi. Con una sola frase ha smantellato 20 anni di One Piece dove chiunque aveva l’haki del re veniva visto come “il prescelto”.

Ma torniamo a noi.

Per continuare questo articolo, devo prima di tutto fare una premessa attraverso una teoria/ speculazione. Per me Kid, come anche Law e Rufy, possiede la D nel nome. La cosa, oltre che a soddisfare i miei gusti personali, andrebbe anche a “legittimare” il “monster trio” delle supernove, che già alle Sabaody avevano avuto un momento da protagonisti, da “team” pronti a fronteggiare la Marina. E, gli avvenimenti di questo ultimo capitolo, sembrerebbero dare conferma a questa teoria.

Infatti abbiamo visto una cosa che personalmente ho Adorato: Kid in nessuna vignetta è stato secondo a Rufy. Hanno recuperato le energie in modo uguale, posseggono una resistenza fisica identica (anzi Kid non possiede neanche il braccio sinistro e non è neanche fatto di gomma come Rufy), entrambi hanno dimostrato grande resistenza anche all’agalmatolite e hanno saputo utilizzare l’haki del Re in maniera uguale, senza togliersi la scena l’uno con l’altro. Insomma, si sono comportati come 2 coo- protagonisti (cosa che lo stesso Oda ha voluto sottolineare rappresentandoli anche come soggetti di alcune gag come la questione del cibo. Sebbene siano cose che di solito fa Rufy, Oda ci ha mostrato come Kidd non gli sia secondo).
Poi vabbè, ci sarebbe anche la questione del nome con una sola d, citato da Kaido, dove la seconda sarebbe proprio la fantomatica D., ma questa è davvero una speculazione, per ora.

Premesso ciò, adesso possiamo toccare con mano l’argomento principale che da il titolo a questo articolo, ovvero la qestione “volontà della D.”“La volontà smuove le montagne”, diceva un certo Martin Luther King, ed è proprio questo il concetto ripreso da Oda. Questa fantomatica D. che di certo nel finale dell’opera verrà spiegata (con tanto di storia romanzata epica dietro), non è altro che la stessa volontà che moltissimi altri autori /filosofi /pensatori intendevano, ovvero quella forza spirituale, quella motivazione talmente nobile, talmente alta, talmente intima e talmente ambiziosa che sprona gli esseri umani, e soprattutto alcuni di loro, a fare grandi cose.

Profetiche furono le parole di Law “la volontà della D. sta per smuovere i grandi ingranaggi della storia, creando un disastro senza precedenti”. Ed è proprio quello che abbiamo visto in questo capitolo. Come, non ve ne siete accorti? Forse è perchè non padroneggiate appieno l’haki dell’osservazione come Katakuri. Perchè si, in questo capitolo abbiamo assistito a quello che è l’inizio di una grandissima catastrofe, ovvero un principio di ribellione.

Ribellione, si. Ribellione nel territorio di un imperatore, ribellione in una cava dove a chiunque tenti di replicare viene tolta la vita, ribellione da parte di 2 personaggi che hanno insito nel loro DNA la volontà di libertà. E saranno proprio questi elementi a fomentare una rivolta talmente grande, talmente importante e talmente simbolica che, a fine saga, con già la caduta politico-morale di Big Mom alle spalle, Rufy e chiunque stia insieme a lui manderanno il messaggio finale al mondo: NOI SIAMO QUI E STIAMO PER CAMBIARE TUTTO (come per esempio accadde già a Enis Lobby bruciando la bandiera del Governo Mondiale).

E’ “facile” dunque immaginare cosa accadrà: arriverà un punto in cui tutti i possessori della D a Wano (ufficialmente Rufy e Law per ora, ma per la mia teoria metto anche Kid), affronteranno Kaido, baluardo e rappresentante di una vecchia concezione di fare il pirata e di politica del mondo, che dovrà essere abbattuto, prima o poi, per lasciare spazio ai possessori della lettera magica, che “cambieranno il mondo creando una gigantesca catastrofe”.

L’articolo finisce qui, di seguito vi riporto il link del mio videocommento al capitolo 926 di One Piece sul mio canale Youtube, in cui analizzo anche aspetti del capitolo, augurandovi buona visione.

Noi ci vediamo ad un prossimo articolo / video, ciao.

Shinigami P

 

 

1 commento

  1. questo articolo é molto grave. mostra proprio delle grandi lacune che l’ autore ha in merito a one piece. la D sta sempre tra cognome e nome, non capisco cosa ci sia di cosí maledettamente difficile, quindi al massimo in kid la D potrebbe trovarsi tra eustass e kid. la ” teoria ” della D nascosta in kidd farebbe già sorridere per questo motivo. Ma se vogliamo continuare, si sa già da tempo che Kid é l’ effettivo nome del pirata, mentre Kidd fu un errore di traduzione, piuttosto comune,dal giapponese, che é stato portato dietro per parecchio tempo e che ha creato della confusione nei lettori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here