Tutti i Commenti di Eiichiro Oda al Weekly Shonen Jump dal 1997 ad oggi – PARTE 1

4868

I commenti che l’autore di One Piece Eiichiro Oda ha lasciato al Weekly Shonen Jump dal 1997 ad oggi – Parte 13

Sapevate che ogni settimana insieme al nuovo Capitolo di One Piece, Eiichiro Oda rilascia attraverso il Weekly Shonen Jump un suo breve commento riguardo qualsiasi argomento abbia voglia di affrontare in quel determinato momento? Abbiamo deciso di tradurli tutti in modo che ognuno di voi possa conoscere un po’ meglio il mangaka. In questo articolo saranno riportati i commenti del 1997, anno in cui One Piece è cominciato. 

Prima di iniziare, qualche indicazione. 

  • WSJ sta per Weekly Shonen Jump. 
  • Il numero che segue WSJ sta a indicare la settimana in cui la rivista è stata pubblicata. 
  • Il numero 1 del WSJ viene solitamente pubblicato a Dicembre, quindi la numerazione comincia dalla prima settimana di quel mese. 
  • Quando trovate due numeri acconti a WSJ del tipo “2+3”, vuol dire che quel numero della rivista comprende due settimane del mese (capita solitamente in prossimità di festività come la Golden Week). 
  • Successivamente viene indicata la data d’uscita del WSJ
  • Infine il numero del capitolo di One Piece uscito in quella data. 

I commenti di Eiichiro Oda al Weekly Shonen Jump – 1997

WSJ 34 – 19 Luglio 1997 – Capitolo 1: «Quando ero alle scuole medie, decisi che avrei disegnato un manga dedicato ai Pirati su Jump. Avrei ignorato tutte le atrocità e i fatti storici, e avrei disegnato soltanto Pirati Allegri. Perché…ehi! E’ estate! Ma ciò che mi sono sempre chiesto in realtà è: “Perché Jump utilizza un logo piratesco*?»

jump
*Logo di Jump

Nota: Facciamo chiarezza riguardo la data d’uscita del primo capitolo di One Piece. Sebbene venga indicata come ufficiale la data del 22 Luglio 1997, il primo capitolo uscì in realtà il 19. All’epoca il Weekly Shonen Jump veniva pubblicato tra il lunedì e il martedì (arrivava il lunedì nelle città e il martedì nelle zone rurali) e come data d’uscita veniva pubblicizzata quella che coincideva con il martedì (dal 1998 non è più così e viene indicato il lunedì). In caso di festività, però, il Weekly Shonen Jump può essere anticipato al sabato (accade ancora oggi). In passato, però, sebbene venisse anticipato al sabato, come data d’uscita veniva comunque registrata quella del martedì. Con One Piece accadde praticamente la stessa cosa. Il Weekly Shonen Jump 34 che conteneva il capitolo 1 fu rilasciato sabato 19 Luglio, ma venne registrata come data ufficiale quella di martedì 22 Luglio. Per questo motivo, ancora oggi, il One Piece Day viene celebrato nella seconda data. 


WSJ 35 – 28 Luglio 1997 – Capitolo 2: «I raggi di sole del mattino che illuminano la mia finestra in ufficio sono incredibilmente belli.La possibilità di poterli apprezzare al mattino è la prima cosa a cui penso prima di andare a letto».

WSJ 36 – 4 Agosto 1997 – Capitolo 3: «Ringrazio Asami-sensei e il suo staff per i fiori che mi hanno regalato per celebrare l’inizio della mia serie. Wild Half* è disegnato da delle persone davvero carine».


*Wild Half: la storia di un ragazzo e un cane che insieme risolvono dei misteri.


WSJ 37-38 – 11 Agosto 1997 – Capitolo 4: «Un manga di Mizumoto-san*, un mio amico dei miei primi tempi come mangaka, sarà serializzato su Akamaru Jump**. Fai in modo che questo sia il primo passo verso un futuro in cui pubblicheremo insieme!!»


*Akitsuku Mizumoto: prima assistente, poi mangaka. Ha pubblicato alcuni spin-off di Toriko su Saikyo Jump. Nel commento, Oda fa riferimento a “Ga-ROW”, manga che arrivò anche sulle pagine del Weekly Shonen Jump, ma che venne cancellato dopo 11 capitoli. 

**Akamaru Jump: rivista oggi conosciuta come “Jump Next!”. Viene pubblicata in sostituzione al Weekly Shonen Jump durante le festività come la Golden Week. Raccoglie soprattutto One-Shot (storie di un capitolo) di giovani autori. E’ un’occasione per gli aspiranti mangaka di mettersi in mostra. Se una storia viene apprezzata, ha la possibilità di essere serializzata sul Weekly Shonen Jump. Autori come Kishimoto (Naruto) e Takei (Shaman King) hanno cominciato così. A volte sulla rivista vengono pubblicati anche One-Shot di autori già affermati. 


WSJ 39- 25 Agosto 1997 – Capitolo 5: «Wooow! Sono andato a vedere Mononoke Hime (Principessa Mononoke)!! E’ bellissimo e fighissimo! All’ufficio è diventato tutto simil “MERA*”»


*Mera Yoshikazu: Contraltista Giapponese che canta il tema principale del film


WSJ 40 – 1 settembre 1997 – Capitolo 6: «Durante i miei anni da assistente, Tokuhiro-sensei* e Watsuki-sensei** si sono presi grande cura di me. Spero che Tokuhiro-sensei possa tornare quanto prima su Jump». 


*Masaya Tokuhiro: mangaka, autore di “Kyoshiro 2030”. Oda è stato sua assistente. Sarà lui a presentare Akira Toriyama a Eiichiro Oda. 

**Nobuhiro Watsuki: mangaka, autore di “Kenshin, Samurai Vegabondo”. Oda è stato suo assistente. Al tempo, gli assistenti di Watsuki si facevano chiamare “La Watsuki-Gang”

Nota: Da qualche mese è disponibile in Italia la Perfect Edition di Kenshin, Samurai Vegabondo. Puoi ordinare il primo volume su Amazon!

Perfect Edition “Kenshin, Samurai Vagabondo”, volume 1

WSJ 41 – 8 settembre 1997 – Capitolo 7: «Ho comprato una nave pirata della Lego. Che cosa divertente! E’ da rispettare che i designer della Lego non abbiano perso il loro cuore fanciullesco. Ma, qui mi dice che è per bambini dai 5 ai 12 anni! Ehm…»

WSJ 42 – 13 settembre 1997 – Capitolo 8: «Mi hanno detto che One Piece sarà pubblicato anche a Hong Kong e Taiwan. Sono curioso di vedere come cambieranno il titolo. Scommetto che sarà scritto in caratteri cinesi».

WSJ 43 – 22 settembre 1997 – Capitolo 9: «Pensiamo a quale potrebbe essere il titolo di One Piece a Hong Kong e Taiwan. “Le avventure del Ragazzo elastico”, “Il Pirata dal Cappello di Paglia”, “Abbigliamento da ragazza”*».


*Abbigliamento da ragazza: Oda fa riferimento al fatto che con “One Piece” vengono indicati anche i vestiti lunghi solitamente da donna. 


WSJ 44 – 29 settembre 1997 – Capitolo 10: «Pare che ci sia stata un’emergenza di “Towelers”* nel Kyushu, la regione dove sono nato. Principianti… Io sono un Toweler più o meno da quando ho cominciato a lavorare».


*Toweler: Giovani giapponesi che indossavano asciugamano intorno alla loro testa come se fossero sciarpe o bandane.


WSJ 45 – 6 ottobre 1997 – Capitolo 11: «Ormai sto serializzando il mio manga da più di 10 settimane, ma ancora non riesco ad essere al passo con i ritmi settimanale. Dio, i professionisti sono fantaaaastici!»

WSJ 46 – 13 ottobre 1997 – Capitolo 12: «Grazie per tutte le lettere dai fan che arrivano settimana dopo settimana. Penso che il miglior modo per ringraziarvi sia trasformare le vostre parole e il vostro supporto in energia da trasmettere ai miei personaggi. E’ quello che farò!»

WSJ 47 – 20 ottobre 1997 – Capitolo 13: «E’ stato deciso che One Piece sarà pubblicato anche in Thailandia. I disegni saranno specchiati da destra a sinistra. Sono un po’ preoccupato che possa venir fuori un disastro». 

WSJ 48 – 27 ottobre 1997 – Capitolo 14: «Il Volume 2 di Butsu Zone di Hiroyuki Takei-sensei*, un amico e un vicino di casa, è appena stato rilasciato. Compratelo! E proprio come pensavo… è il mio genere!»


*Hiroyuki Takei: mangaka, autore di Shaman King. Amico di Eiichiro Oda e assistente come lui per Watsuki. 

Nota: Su Amazon trovi la Perfect Edition di Shaman King!

Perfect Edition “Shaman King”, volume 1

WSJ 49 – 1 Novembre – Capitolo 15: «E’ cominciata la serie di Toriyama-sensei*! Sono così felice! Forse troppo felice! Non vedo l’ora di poterla leggere ogni settimana!»


*Akira Toriyama: mangaka, autore tra le tante cose di Dragon Ball. L’opera di cui parla Eiichiro Oda è “Gowa”, il primo manga di Toriyama dopo DB. Gowa è la storia di un piccolo demone che con altri mostri intraprende un viaggio su una Jeep alla ricerca di una medicina che salverà il suo villaggio (volume unico). 


WSJ 50 – 10 novembre 1997 – Capitolo 16: «Da bambino ho letto un libro chiamato “Elmer e il Drago” ed è stato uno shock culturale per me. Non penso che ci sia un’altra creatura immaginaria amata come i Draghi. A chi diavolo sono venuti in mente? Quella persona è stata fantastica!»

WSJ 51 – 17 Novembre 1997 – Capitolo 17: «CHE FREDDO! Odio il freddo!! Aaah, so però cosa vuol dire… Sì, bere un bicchiere di caffé caldo e amaro mentre svolgo il mio lavoro in modo giusto ed elegante!»

WSJ 52 – 22 Novembre – Capitolo 18: «C’erano alcuni sticker tondi in una lettera dei fan. Li ho visti appiccicati a tante cose, ma adessoooo ho capito a cosa servono.»

WSJ 1 – 1 Dicembre – Capitolo 19: «Kazu-sensei* e Mizumoto-sensei**, congratulazioni per le vostre nuove serie. In passato spesso andavamo a bere insieme, ma adesso siamo compagni!»


*Hajime Kazu: mangaka. La sua opera più famosa è “Mind Assassin”. Qui Oda fa riferimento all’inizio della serializzazione di “Meiryoutei Gotou Seijurou”.

**Akitsugu Mizumoto: l’autore che Oda ha già nominato all’uscita del Capitolo 4. Come si diceva, si fa riferimento a “Ga-ROW” l’opera che venne interrotta dopo 11 capitoli.


WSJ 2+3 – 8 dicembre 1997 – Capitolo 20: «Ok, allora… siete pronti? Sta arrivando!! Il primo volume di One Piece!! Uscirà a Natale! Ci sono anche alcune pagine extra.»

WSJ 4+5 – 22 Dicembre 1997 – Capitolo 21: «Bisogna fare festa! Due dei miei compagni pubblicheranno su Akamaru Jump. Faccio il tifo per voi Shinyacchi e Matsuicchi!* Ora andate forte!.»


*Shinya Suzuki e Katsunori Matsui: mangaka, amici di Oda. “Mr. Fullswing” è l’opera più rappresentativa di Suzuki; “Somméliere” quella di Matsui


 

Lascia un commento