ZORO E ROBIN-LA COPPIA SEGRETA

2081

L'amore è sempre stato un tema particolare da trattare in uno shonen, sia perchè è un argomento di un certo peso e quindi merita il suo spazio, sia perchè è un sentimento talmente forte che "distrarrebbe" i protagonisti dal loro obiettivo (diventare Re dei pirati, Hokage, Hunter, salvare Atena ecc…).

Tuttavia Oda ha messo qualsiasi tema in One Piece: Razzismo, disabilità (Gaimon), schiavitù, amicizia, e si potrebbe continuare per ore. Perchè quindi non metterci una storia d'amore tra i protagonisti? Semplice, ognuno di loro ha il suo scopo ed in più il rapporto tra i Mugiwara è quello di una salda amicizia, non a caso Rufy usa il termine "Nakama" (traducibile come "compagno", ma con un legame molto più forte). Una storia d'amore, quindi, cosa diavolo centrerebbe? Nulla! Questa era la mia idea fino a qualche tempo fa, perchè rileggendo alcune parti del manga per un articolo che avevo in mente di scrivere, mi sono imbattuto in "coincidenze" assai bizzarre che riguardano Zoro e Nico Robin e adesso ve le elenco:

Skypiea: Eneru attacca Robin, arriva Zoro a salvarla.

Long Ring Long Lang: Aokiji attaca Robin, Zoro si frappone tra lei e il nemico

Enies Lobby: per aprire le manette di Robin occorre la chiave n°5, Zoro si scontra con Kaku e prende proprio la chiave n°5

Isola degli uomini pesce: Hyozo attacca Robin, arriva Zoro

Punk Hazard: Monet attacca Robin, è inutile che vi dico chi arriva anche questa volta

Dressrosa: qui siamo al top! L'unica volta in cui Robin non poteva essere aiutata da Zoro, perchè quest'ultimo stava facendo contro Pica, indovinate da chi viene soccorsa? Da uno spadaccino (Cavendish) e da un uomo con i capelli verdi (Bartolomeo)! Pranticamente Zoro diviso in due!

A tutto questo bisogna anche aggiungere il fatto che appena Robin è entrata in ciurma era sempre quella più taciturna, poi dopo Enies Lobby le cose cambiano, ma in questo arco di tempo, l'unica persona (a parte Nami) a cui si avvicina maggiormente è proprio Zoro! Esempio lampante è il fatto che ogni volta che uno dei due si riposa, a pochi metri c'è matematicamente l'altro…

Io non so che intenzioni abbia Oda, so solamente che non fa mai le cose per caso. Magari alla fine di tutto scopriremo che era una trollata delle sue e tutto ciò serviva solo per farci viaggiare troppo con la mete, fatto sta che a me il dubbio rimane….

 

 

                                                                                                         THE JOKER
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here