BARTOLOMEO – IL PIU’ GRANDE TROLL DI ODA

108

 

 




Il cannibale prende parte alla competizione del blocco B, mostrandosi superiore e sprezzante verso il prossimo.

Dando spettacolo e insultando i civili si guadagna presto l'antipatia di tutti, facendosi letteralmente odiare dalla folla.

"Il villain ideale", abbiamo pensato.

Ma a chi puó essersi ispirato Oda nel creare un personaggio tanto volgare?

 




NATURALMENTE A NOI LETTORI

 

Proprio quando Bartolomeo sembra un personaggio definito e caratterizzato ecco che si scioglie in un brodo di gocciole alla vista del suo idolo:

nientemeno che Rufy Cappello di Paglia.




 

Ben presto scopriamo che Bartolomeo era presente agli eventi di Rogue Town e, avendo ascoltato le parole di Rufy dopo il suo miracoloso salvataggio, inizia a idolatrarlo e a sostenerlo nel viaggio che lo porterà a diventare il re dei pirati.

Da bravo seguace, segue il suo esempio e prende il mare a capo dei pirati "bartoclub" che sembrano essere un vero e proprio fan club, del quale Bartolomeo è socio fondatore.




Ed è così che questa si aggiunge alla lunga lista delle genialità che rendono One Piece un opera unica nel suo genere.

Oda sensei ha pensato bene di proiettare il fanboysmo generale all'interno del manga.




Proprio così, perchè Bartolomeo è uno di noi e il colpo di genio di Oda è stato quello di riuscire a renderci non più solo spettatori ma protagonisti dell'opera stessa.

 

Ci siamo mai chiesti come reagiremmo se i nostri eroi fossero reali e ci trovassimo faccia a faccia con loro?

 




Molti di noi probabilmente allo stesso identico modo.

Perchè Bartolomeo è l'incarnazione del nabbo per eccellenza. E diciamolo…in fondo siamo tutti un pó nabbi.

 

Da bravo fan, con fare maniacale, segue le notizie, si documenta e conosce alla perfezione i vari trascorsi della ciurma e, come tutti noi, si emoziona per gli eventi più strappalacrime come quelli di Enies Lobby e Marineford.

 

 




Naturalmente un fan così devoto ha anche delle teorie, delle opinioni che non sono poi tanto diverse dalle nostre e afferma con convinzione cio in cui crede, da vero #massimoesperto

 

In definitiva penso che Bartolomeo sia uno dei più grandi capolavori di Oda e, anche se ci prende un pó in giro va bene così.

Credo sia riuscito alla grande a rappresentare in chiave ironica quello che noi fan siamo realmente, e questo è il motivo per il quale in pochissimo tempo questo personaggio è entrato nei nostri cuori al punto che molti lo vorrebbero in ciurma.

Penso che comunque vada in futuro rimarrà almeno un prezioso alleato e in questo modo noi fan riusciremo a rimanere in un certo senso protagonisti dell'opera che ci appassiona.

AUTORE:

D.JOHNSON DI ONE PIECE – SPIDERS CAFE'

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here