Dragon Ball Super 69: L’evoluzione del pianeta Cereale – Commento

183
Dragon Ball Super 69

Dragon Ball Super 69: il nuovo capitolo approfondisce vecchi aspetti della serie Z

Dragon Ball Super 69 – L’evoluzione del pianeta Cereale

Ascolta. Se vuoi veramente questo potere, devi distruggere ogni pensiero superfluo e ricrearti da zero. Prima della creazione viene la distruzione, capisci?

Dragon Ball Super 69

Beerus decide di insegnare a Vegeta una nuova tecnica, ma gliela mostra solo dopo avergli fatto delle domande riguardanti la sua razza. Il Dio della Distruzione percepisce una sensazione di dubbio nelle parole del Saiyan, come se il Principe si stesse facendo carico di tutti i crimini commessi dalla sua stirpe. Mentre gli dice tutto ciò sbattendolo a destra e a sinistra, gli rivela anche che non si è trattato di destino l’estinzione della sua razza, ma che è stato lui a suggerire a Freezer di farlo. Vegeta perde le staffe e i due cominciano a combattere, ma non c’è storia: alla fine Beerus usa su di lui l’Hakai, seppur in una versione molto depotenziata.

La mia mente è sempre volta alla distruzione, e a nient’altro. Ecco perchè non c’è limite al mio potere.

Pare che Vegeta dovrà quindi fare i conti con se stesso ed il suo passato, se vorrà continuare ad “evolversi”.

GLI HEETERS E LE SFERE DEL DRAGO

Dragon Ball Super 69

Nella loro base, gli Heeters stanno ispezionando la memoria di OG73-i e scoprono finalmente dove si trova il pianeta di Zuno, colui che apparentemente conosce qualsiasi cosa riguardante il Multiverso, e che raccontò per la prima volta delle Super Sfere del Drago a Jaco e Bulma. Elec, Maki, Oil e Gas decidono di dirigersi lì quando si imbattono nell’evasione di massa dalla Prigione Galattica ordita da Moro grazie alle Sfere del Drago. Un sottoposto spiega loro dei loro poteri ed il collegamento che hanno con i Namecciani, suscitando il loro interesse. Gas ricorda che vivevano insieme ai Cerealiani sul pianeta Cereale, ed Elec afferma che uno di loro si trovi ancora in vita: Monaito. Che guarda caso vive proprio insieme a Granola.

A LEZIONE DI SFERE DEL DRAGO

Dragon Ball Super 69

Su Nuova Namecc, il Capo Anziano Moori sta tenendo una lezione sulla storia delle Sfere del Drago ai piccoli del suo villaggio. Esistono vari set di Sfere del Drago, che differiscono in numero e taglia in base a chi li ha creati. Originariamente esse vennero concepite come ricompensa per i valorosi guerrieri che le raccolsero in tempi di grande sofferenza. Inoltre, dato che i Namecciani si sono spostati tutti insieme nel Sesto Universo da un altro reame, è possibile che vi siano loro insediamenti anche su altri pianeti. Un esempio ne sono le Sfere presenti sulla Terra, custodite da Dende.

IL PIANETA CEREALE E GLI ZUCCHERIANI

Dragon Ball Super 69

Sul pianeta Cereale, nel frattempo, Granola ritorna a casa, dove lo aspetta il Namecciano Monaito. I due vivono insieme da quando gli attuali residenti del pianeta, gli Zuccheriani, lo comprarono dagli Heeters in seguito alla perdita della loro patria. 40 anni prima, gli Heeters ricostruirono il pianeta dopo che venne distrutto dai Saiyan dell’esercito di Freezer, lasciando Granola come unico superstite.

Monaito tenta di dissuadere Granola dal cercare vendetta su Freezer, e si oppone alla sua idea di utilizzare le Sfere del Drago per ottenere il potere necessario a compiere l’impresa. In casa è presente infatti una Sfera del Drago, più piccola di quelle a cui siamo abituati solitamente, riportante una sola stella. Su questo pianeta le Sfere necessarie ad evocare un Drago sono solo due, ma le Sfere non sono state create per soddisfare desideri egoisti, né per ottenere vendetta…

Casualmente, poco dopo in TV viene riportato il ritrovamento di una strana ed insolita sfera non appartenente al pianeta Cereale, che Granola riconosce subito essere la Sfera a lui mancante. Il Cerealiano si dirige subito nel luogo in cui la stanno conservando e riesce a rubarla abbastanza facilmente. Dopodichè, lontano da occhi indiscreti, chiede al suo amico Fiocchi d’Avena di recitare la formula per evocare il drago. Takkarapto, tottoronbo, pupiritto paro! e… appare magicamente un Drago di piccola taglia, dalla testa assomigliante a quella di un axolotl, a cui Granola chiede di renderlo il più forte guerriero dell’universo

Potete leggere la traduzione ufficiale del capitolo in inglese sul sito di Manga PLUS.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here