One Piece – Enel, Kinemon e Momonosuke, News dal Databook

2331

A completare le informazioni sull’ultimo volume del Vivrecard Databook ci sono le schede relative a tre personaggi di spicco: Enel, Kinemon e Momonosuke.

Eccoci qui di nuovo a parlare di Vivrecard Databook e delle sue magiche schede.
In questo pezzo tratteremo le informazioni riguardanti Enel (in generale del pacchetto “Skypea“), Kinemon e Momonosuke.

Kinemon

Si parla ora della volpe di fuoco, il comandante dei “Nove Foderi Rossi“.

È utilizzatore di Haki dell’Osservazione e dell’Armatura, non banale.
Il suo frutto è il “Fuku Fuku no Mi“, dove “Fuku” vuol dire “Vestiario”.
Questo frutto permette di creare vestiti da un oggetto posto sulla testa di una persona, intonando “Doron!”.

Questo dettaglio è un riferimento al mito della trasformazione delle volpi giapponesi, le “kitsune“.

Kinemon deve però visualizzare questi vestiti nella sua mente, quindi deve averli già visti almeno una volta.
Il suo frutto è molto utile soprattutto per camuffarsi.

Fatto curioso dal Databook: a quanto pare Kinemon ha un tale controllo sulle sue chiappe da poter comunicare con le scoregge, imitando il suono della voce umana.

Momonosuke

Il giovane Kozuki è utilizzatore dell’Haki dell’Osservazione e come Shirahoshi può “sentire la voce di tutte le cose” e parlare con Zunisha.

Inizialmente era stato immaginato come timoroso delle altezze, avrebbe dovuto soffrire di vertigini. Poi questo dettaglio fu scartato.
Il fatto di essere un pervertito invece era nella concezione originale del personaggio.

Enel

Avete letto bene. Stiamo parlando di Ener, Eneru, il dio del tuono di Skypea.
LUI.

No scusate, scusate. Intendevo LUI.
Va beh, ci siamo capiti.

La grande notizia è che finalmente abbiamo la versione ufficiale del suo nome occidentale: si chiama ENEL (so che avete già visto miliardi di battute sulla società di energia e l’uomo-tuono quindi mi asterrò).

Ma di sicuro non gli arriverà alcuna bolletta no? È una buona cosa di questi tempi.

Ovviamente è utilizzatore dell’Haki dell’Osservazione (o “Mantra” come veniva chiamato su Skypea).

Grazie alla padronanza dell’elettricità, avrebbe sviluppato una sorta di funzione simile ai “radar” che gli permetterebbe di acquisire informazioni in estensione, per tutta l’isola del cielo.
Questo è un dato apparentemente banale ma interessante, la sua capacità di conoscere tutto è legata ad una combinazione di Haki e peculiarità del frutto.

Come sappiamo, quando arriva sulla luna, vede un murale rappresentante l’antica città lunare di Birka.

Birka era anche il nome dell’isola del cielo nativa di Enel, da lui distrutta.
Nella scheda è scritto “che ci sia una connessione?”.

Come sappiamo non ha alcuno scrupolo nell’uccidere donne e bambini a sangue freddo, pur di giungere allo scopo prefisso.

È interessante notare come abbia ammassato un “esercito di soldati” sulla Luna e prepari “la sua prossima mossa“.

La scheda non dice altro.

Aisa

Fin da bambina è sempre stata capace di sentire ciò che accadeva intorno a lei.
Ovviamente è utilizzatrice dell’Haki dell’Osservazione ed è capace di sentire la voce di tutti sull’isola del cielo.

Vale lo stesso discorso fatto per Shiraoshi e Momonosuke, questa capacità sembra essere legata alla capacità di “sentire la voce di tutte le cose” e all’Haki dell’Osservazione.

Inizialmente il Mantra doveva essere chiamato “Tazuna“, scritto con i kanji di “redini“.
Invece “Mantra” è scritto con i kanji di “corda mentale“.

Una curiosità è che i guerrieri di Shandia utilizzavano skateboard fatti di algalmatolite, in grado di ferire anche un Rogia come Enel.
Questi mezzi sembrano essere stati costruiti a Wano, in quanto gli abitanti di quel paese sembrano essere gli unici in grado di produrre simili manufatti.

Come sappiamo esiste una connessione antica tra queste due civiltà.

Ringraziamo come sempre Artur per le informazioni.

Dai un voto all'articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here