I 20 Frutti del Diavolo più forti – Parte 1

5654

Frutti del Diavolo: dai Paramisha ai Rogia, passando per gli Zoo-Zoo, ecco quali sono i Frutti del Diavolo più potenti nel mondo di One Piece

Avere un buon sistema di poteri è diventato una parte essenziale di ogni serie shonen. Alcuni dei più famosi includono il chakra di Naruto, il nen di Hunter x Hunter, o i quirk di My Hero Academia. Mentre alcuni di questi sono il risultato di minuziose pianificazioni volte a creare battaglie complesse ma credibili, non ce ne sono tanti pieni di personalità quanto i Frutti del Diavolo in One Piece.

Questi conferiscono un grande numero di poteri, ma non tutti possono essere messi alla pari, poiché alcuni risultano chiaramente superiori ad altri quando si tratta di abilità combattive.

20/20 – Il Puzzle-Puzzle

Frutti del Diavolo

Come Frutto il cui utilizzo spazia dagli effetti comici ad una palese plot armor, il Frutto Puzzle-Puzzle permette al suo possessore di separare parti del proprio corpo in più pezzi, garantendo praticamente l’indistruttibilità. Il suo possessore, Bagy il Clown, non è sicuramente un forte personaggio, ma è riuscito a farsi strada (o meglio a fluttuare) attraverso gran parte della Guerra dei Vertici senza paradossalmente subire quasi nessun danno.

Bagy è stato uno dei pochi personaggi a sopravvivere agli attacchi di Drakul Mihawk, e considerando che adesso è un Imperatore, ha senso che il suo Frutto sia così potente e prestigioso.

19/20 – Il Barri-Barri

Frutti del Diavolo

Il Frutto Barri-Barri rende il suo utilizzatore praticamente intoccabile. Basato su un gesto delle mani utilizzato dai bambini in Giappone che incrociano le dita per formare una barriera, il Barri-Barri permette a Bartolomeo di proteggersi virtualmente da qualsiasi tipo di attacco.

La barriera creata può inoltre assumere varie forme e taglie, e può essere utilizzata anche in modo offensivo. Con essa Bartolomeo ha vinto la battle royale del Colosseo della Corrida a Dressrosa, cosa che lo rende sicuramente uno dei fan di Rufy più pericolosi al mondo.

18/20 – Il Filo-Filo

Frutti del Diavolo

Donquijote Doflammingo rappresentava già una forza terrificante, grazie al suo innato utilizzo dell’Haki e alla sua contorta personalità. Tuttavia, ciò che lo ha fatto affermare come terrore della malavita è stato il suo Frutto del Diavolo.

Il Frutto Filo-Filo sembra un Frutto abbastanza tranquillo, fino a quando Doflamingo non lo ha utilizzato per controllare persone come marionette e intrappolarle a mezz’aria. I suoi fili possono inoltre tagliare grandi edifici posti a lunga distanza, perforare come proiettili, creare una gabbia grande quanto un’intera isola o persino riparare i propri organi interni.

17/20 – Il Pietra-Pietra

Frutti del Diavolo

Pica non ha avuto molto spazio per mettersi in mostra a Dressrosa, ma ha sicuramente lasciato il segno. Grazie al suo Frutto Pietra-Pietra, può manipolare e assorbire la pietra attorno a lui, come quando ha assorbito l’intera Dressrosa per crearsi una gigante armatura.

E’ stato un avversario temibile anche per un gigante come Hajrudin, anche se Zoro se ne è infine sbarazzato facilmente.

16/20 – Lo Zushi-Zushi

Frutti del Diavolo

Ogni Ammiraglio possiede un Frutto estremamente potente, e Fujitora non fa eccezione. Il suo Frutto Zushi-Zushi gli permette di manipolare la gravità, risultando uno dei più forti Paramisha della serie.

Può manipolare oggetti grandi quanto navi da guerra della Marina, creare piccoli campi di gravità in contemporanea e persino richiamare dei meteoriti.

15/20 – Lo Hobby-Hobby

Frutti del Diavolo

Il Frutto Hobby-Hobby permette al possessore di trasformare persone e animali in giocattoli con un semplice tocco, cosa che all’inizio può sembrare divertente fino a quando non si scopre che tutti perdono memoria di chi ne rimane vittima.

Indipendentemente dalla forza di chi viene toccato, questi viene reso uno schiavo. Il Frutto però interrompe la crescita del possessore, facendo così sembrare Sugar una bambina di 10 anni nonostante ne abbia 22.

14/20 – Il Pad-Pad

Il Frutto Pad-Pad permette al suo possessore di deviare qualsiasi cosa, compreso aria, laser, fantasmi e persino concetti astratti come il dolore e i ricordi. Il suo utilizzatore, Orso Bartholomew, lo utilizza per far sparire le persone trasportandole in luoghi molto lontani da quello in cui si trova al momento dell’utilizzo, compreso se stesso, e per difendersi.

Può anche utilizzarlo in modo offensivo comprimendo l’aria per creare delle potenti onde d’urto, in grado di mettere in ginocchio anche Little Odr Jr.

13/20 – Il Bosco-Bosco

Per anni i fan di One Piece hanno speculato sulla possibilità di un Frutto del Diavolo basato sulle piante, e dopo tanta attesa si è presentato l’Ammiraglio Ryokugyu, o Aramaki. Quando è arrivato a Wano, ha dato mostra dei suoi poteri del Frutto Bosco-Bosco.

Anche se apparso solo una volta, ha facilmente tenuto a bada King, Queen, Yamato, Momonosuke e i Foderi Rossi. E in seguito, da quello che ci ha raccontato Bakkin, ha anche catturato Edward Weeble, finora temuto come successore del defunto Barbabianca.

12/20 – Il Pika-Pika

Kizaru è uno degli Ammiragli che è apparso di meno, ma ciò non significa che debba essere sottovalutato. Ha sicuramente gli attacchi più veloci tra tutti i tre Ammiragli originali, grazie ai poteri del suo Frutto Pika-Pika, un Rogia che gli conferisce le qualità della luce.

I suoi attacchi laser sono tra i più distruttivi della serie, tanto che sono stati incorporati da Vegapunk nei Pacifista e nei Seraphim. E con un grande conflitto all’orizzonte tra la Nuova Era e il Governo Mondiale, Kizaru avrà sicuramente modo di mostrare appieno i suoi poteri.

11/20 – Il Gelo-Gelo

L’oceano è il tallone d’Achille per la maggior parte dei possessori di Frutti del Diavolo, ma non per chi ha ingerito il Frutto Gelo-Gelo. Aokiji è capace di congelare qualsiasi cosa nelle sue vicinanze, fino a ricoprire enormi spazi, cosa che usa per camminare molto tranquillamente sul mare.

In quanto ex Ammiraglio, Kuzan ha dato dimostrazione di forza fino a cambiare persino il clima di un’intera isola, insieme ad Akainu, nel loro scontro su Punk Hazard.

10/20 – L’Avis-Avis, modello Fenice

Lo Zoo-Zoo Mitologico di Marco la Fenice, ex Comandante della Prima Divisione dei Pirati di Barbabianca, è l’Avis-Avis, modello Fenice, che gli permette di trasformarsi nell’omonima creatura mitologica.

Con la sua trasformazione ottiene enormi capacità rigenerative e curative, in modo simile all’intangibilità dei Rogia. Può inoltre volare e ottiene la resistenza tipica dei Frutti Zoo-Zoo, rendendolo uno tra i più forti di tutta la serie.

Continua nella parte 2


Articolo tradotto dal web: fonte

Lascia un commento