La linea rossa e Marijoa

307

[articolo di Axel]

Salve a tutti ragazzi, oggi voglio proporvi un articolo su l’unico continente (che chiamerò così, considerando che sia l’unica zona di terraferma a non essere un’isola) della geografia Onepieciana: La linea rossa, ma più nello specifico il regno di Maijoa, dimora dei Draghi celesti e capitale del governo mondiale.

  

Come abbiamo visto già in molti altri casi Oda prende spesso spunto dalla mitologia per le sue creazioni, e Marijoa non è da meno sotto questo aspetto, infatti questa enorme struttura rocciosa altri non è (o almeno sembra), la trasposizione del monte Olimpo nel mondo di Onepiece, ma vediamo più nello specifico quante cose accomunano le due.

Partiamo dal monte Olimpo; il monte Olimpo è la cima più alta della catena montuosa che divide la Macedonia dalla Tessaglia, la cima è spesso nascosta da un denso strato di nuvole e secondo la mitologia greca, sopra questo spesso strato di nuvole , vi erano le dimore degli dei con l’imponente palazzo d’oro di Zeus ampi porticati e splendidi giardini. In questo enorme palazzo Zeus viveva insieme alla sua sposa Hèra , e nelle sue sale vi si radunava quasi ogni giorni il consiglio degli dei. Attorno al palazzo di Zeus si ergevano le dimore di altre divinità, che insieme allo stesso formavano il concilio degli Dei Celesti.

Ora, questo è solo il preludio di quanto si possa dire sul monte Olimpo, ma già da questo si nota non poche somiglianze con l’imponente Palazzo, che è stato visto ancora poco, di Marijoa. Se c’è una cosa che subito si nota è che Marijoa proprio come la cima dell’Olimpo non è assolutamente visibile dal mare, perché data la vertiginosa altezza della linea rossa questa è sempre avvolta da un mare di nuvole.
Altra cosa in comune è senza dubbio il fatto che nessuno al mondo può mettere piede a Marijoa, senza l’esclusivo permesso del governo mondiale, proprio come nessun mortale può mettere piede nell’ Olimpo senza il permesso di un dio. Proprio come degli dei infatti, in quel misterioso regno vivono i Draghi Celesti, che si definiscono tali, e che non osano nemmeno parlare, o guardare un “mortale” (ovviamente riferito ad un normale abitante dei vari regni) e anche se a Marijoa avviene ogni quattro anni, sempre in quel posto , si radunano tutti i re del governo mondiale per discutere degli avvenimenti nel mondo.

Se guardiamo sotto l’aspetto gerarchico, Marijoa è strutturata similmente all’Olimpo, per quanto poco ne sappiamo, all'interno del palazzo vivono i cinque astri di saggezza il massimo vertice del governo mondiale; l’ufficio di Kong, anche lui massimo esponente ma della Marina ( entrambe queste istituzioni rappresentano Zeus, definito capo degli dei) , e sotto di lui ci sono i draghi celesti, diretti discendenti dei fondatori del governo mondiale, che rappresentano le altre divinità o meglio le divinità minori, quali le Muse, le Càriti, le Ore ecc. ecc.. Perché dico divinità minori? Perché credo che l’unica cosa a cui servano i Draghi celesti, sia a rappresentare la faccia del Governo Mondiale, ovvero a ricordare al popolo del mondo intero cosa siano i Draghi Celesti, perché sono nati, cosa rappresentano.. e a ricordare quanto superiore sia il governo nei confronti del mondo intero.

Bene, anche per oggi direi che è terminato, e ovviamente come ogni volta ripeto che queste sono semplici idee, e non sono canoniche; quindi prendetele come curiosità, niente i più, e alla prossima ragazzi! In cui vi parlerò delle armi ancestrali e della mia idea sul loro utilizzo! a presto! 😀

Lascia un commento