Le trame parallele

393

FRATELLI!

 

Andiamo subito al dunque. Non voglio parlare del ruolo che avrà Laura in questa faccenda, o meglio, non voglio parlare del fatto che Laura possa o meno avere un ruolo in questa faccenda; l’immagine che vedete qui in alto è abbastanza eloquente per trarre le conclusioni che volete.

Oggi guardiamo One Piece dall’alto, non ci soffermeremo sui dettagli, sulle parole e sui gesti dei personaggi, non parleremo né analizzeremo la psicologia di ognuno di loro.

 

Oggi parliamo della struttura narrativa delle ultime saghe.

 

Molti mesi fa introdussi questo concetto scrivendolo in un articolo simile, anticipando esattamente quello che succederà d’ora in poi…

Ma facciamo un passo indietro, torniamo a Punk Hazard.

Soffermiamoci sul momento in cui Law propone a Rufy un’alleanza pirata con l’obiettivo di abbattere uno dei 4 imperatori. D’ora in avanti la saga di Punk Hazard avrà come obiettivo principale quello di catturare Ceasar e utilizzarlo come ostaggio per poter avere un potere nelle trattative con Doflamingo. Questo è stato il compito di Rufy e l’ha eseguito. Law invece si è preoccupato del lato tecnico, ha falciato con un taglio l’intera produzione di SAD di Punk Hazard, tagliando anche una parte di montagna. In un colpo solo hanno distrutto una parte delle risorse fisiche (la fabbrica) e bloccato la risorsa intellettuale, il cervello (Ceasar) di tutto il progetto.

Il passo successivo è stato quello di andare a Dressrosa con Law, Kinemon e Momonosuke.

 

Fermi tutti! E questi due chi sono?

 

E qui Oda emana la sua tipica genialità formidabile. Ma torniamo di nuovo a Punk Hazard. Hanno conosciuto Kinemon e Momonosuke nelle circostanze che conosciamo eccetera eccetera…

Sulla Thousand diretti per Dressrosa, Kinemon parla del paese di Zou, introduce un po’ quelle che sono le usanze e le culture locali di Wano e intanto si fa avanti Law che parla di come i suoi nakama siano esattamente lì, a Zou, meta successiva anche di Kinemon.

Che cosa è successo a livello narrativo? A Punk Hazard si sono sviluppate due trame parallele, quella principale che riguardava Ceasar, il SAD e Doflamingo, e l’altra che è rimasta sopita fino ad ora, quella di Zou.

L’obiettivo dell’alleanza Rufy-Law è sempre stato quello di abbattere Kaido indirettamente con Doflamingo. La prima parte l’hanno raggiunta, e adesso?

Ragioniamo un po’ su questo punto. A Punk Hazard c’è stato l’inizio dell’arco narrativo “Kaido”, ovvero della trama che avrebbe visto come obiettivo finale, lui, l’imperatore dalle Cento Bestie. Da Punk Hazard in poi abbiamo avuto un climax ascendente che è culminato con Doflamingo e con il suo abbattimento da parte di Rufy. Tutto il mondo è andato in subbuglio per via di questa notizia sensazionale.

Rufy e gli altri sono andati a Zou e Jack ha fatto la sua parte. Ora state attenti su questo punto essenziale. Jack è il collante tra l’arco narrativo “Kaido” e quello “Big Mom”. Mi spiego meglio. Quando è stato introdotto Jack, ci siamo immersi in un flashback che avrebbe coinvolto i visoni di Zou e di lui che voleva distruggere tutto pur di trovare Raizo, un ninja di Wano.

Senza soffermarci sulle piccolezze, analizziamo la struttura generale.

 

Qualsiasi opera di narrativa utilizza, di solito, uno strumento interessante per far sì che il lettore abbia una constante attenzione per i contenuti che va a leggere. Questo viene utilizzato da molti scrittori di romanzi ed è la trama doppia, o trama parallela. In pratica dopo il prologo e l’introduzione, si procede con un capitolo (o un paio di capitoli) narrando le vicende di un determinato ambiente per poi, con il capitolo successivo passare ad un altro ambiente e sviluppando così due trame parallele contemporaneamente. Queste trame andranno a intrecciarsi e unirsi tra di loro nella parte finale del libro.

Sicuramente avrete avuto a che fare con una struttura narrativa simile e se non vi ricordate, provate a fare uno sforzo, sicuramente un libro che utilizza la trama doppia lo troverete di certo.

Che cosa sta facendo Oda in questo momento?

 

Sta sfruttando la trama parallela per portare avanti l’arco narrativo di Kaido e quello di Big Mom CONTEMPORANEAMENTE! E’ un genio ragazzi, non c’è nulla da fà…

 

Punk Hazard è iniziata con Kaido come obiettivo, tutto quello che è successo dopo è stato per portare avanti questo piano, un piano che è culminato a Dressrosa e che adesso è stato interrotto a Zou, per continuare ciò che è stato lasciato in sospeso a Fishman Island! Ricordate la parte finale di questa saga? Rufy ha urlato contro Big Mom minacciandola di prenderla a calci nel culo e di aspettarla, perché lui sarebbe arrivato.

Se paragoniamo il post time-skip alla struttura narrativa di un qualsiasi romanzo, possiamo affermare che il ricongiungimento a Sabaody dopo due anni è il prologo. L’Isola degli Uomini Pesce invece, è senza dubbio l’introduzione. Questa saga è servita per introdurre ai lettori dei progressi che i Mugiwara hanno ottenuto durante questi due anni di allenamento. Infatti l’inettitudine di Hody e dei suoi sottoposti ha aiutato a sottolineare ancor di più la forza dei Mugiwara. Oda è stato attentissimo a non mostrare tutti i “muscoli” di Rufy, Zoro e Sanji perché li avrebbe fatti vedere dopo, con Dressrosa. Alla fine della nostra “introduzione”, inizia il “Capitolo 1” chiamato, in un certo senso, “Big Mom”. Alla fine della saga dell’Isola degli Uomini Pesce, Rufy ha creato l’arco narrativo di Charlotte Linlin e Oda l’ha lasciato lì, in attesa che venisse ripreso in un secondo momento.

Arrivano a Punk Hazard e danno il via all’arco narrativo di Kaido con il suo culmine a Dressrosa. Il mondo ormai è stato scosso in modo irreparabile dopo l’abbattimento di Doflamingo. Sono successe cose importantissime, abbiamo avuto l’incremento di taglia, c’è stato l’Only Alive di Sanji e Rufy è approdato a Zou. Jack ha fatto la sua comparsa nel flashback e appena saputa la notizia è corso subito in salvataggio di Doflamingo che stava per essere portato a Impel Down. Quello che è successo dopo, noi non lo sappiamo ed è anche giusto così dato che l’arco narrativo di Kaido è stato interrotto!

Con il matrimonio di Sanji abbiamo avuto la ripresa di quello di Big Mom, arco narrativo che è stato lasciato “dormiente” da Fishman Island.

Dopo il time-skip Oda ha cambiato completamente il modo di raccontare storie. Se prima potevamo avere una sorta di “compartimenti stagni” e capire perfettamente quando iniziava una saga e quando un’altra, adesso è tutto collegato.

 

Si svilupperanno in futuro altre sottotrame parallele. A Zou si getteranno ulteriori semi per l’introduzione di altre due sottotrame, come successe con l’introduzione di Kinemon a Punk Hazard. Probabilmente una volta finiti questi due archi narrativi che si stanno alternando insieme, arriveremo agli archi narrativi finali, ovvero agli ultimi due imperatori rimasti, “Shanks” e “Barbanera”. Dato che "Il Rosso" e "Il Nero"  sono rivali da anni, e dato che quest'ultimo gli ha lasciato un bel ricordino sull'occhio, in pratica la trama si è già scritta da sola.

 

A quel punto nulla sarà davvero come prima.

 

– Reverendo

Lascia un commento