Non sottovalutiamo AKAINU

523

Come saprete, qualche giorno fa, il mio collega [Reverendo] ha postato qualche considerazione sul buon vecchio Sakazuki. 
Vorrei presentarvi anche la mia opinione a riguardo. A tal proposito voglio riportare un commento (che ho lasciato recentemente proprio sul post del mio collega) per dirvi cosa ne penso io di questo personaggio controverso …

"Allora, che Akainu sia un personaggio dalle scelte etiche e morali discutibili (almeno rapportato alla nostra società e al nostro modo di pensare) sono assolutamente d'accordo.
Però, se dovessimo fare le nostre preferenze in base all'etica dei personaggi, Rufy sarebbe negli ultimi posti (leggermente sopra ai cattivi) … Perché?

Basta ricordarsi che, dopo la sua evasione da Impel Down, ha causato la liberazione di centinaia di criminali efferati e pericolosi. Lui è stupido, ingenuo e agisce istintivamente senza pensare mai alle conseguenze e, se vince, nel 98% dei casi lo fa per culo dato che è il protagonista (non voglio dire che il 98% di ogni combattimento li vince grazie alla fortuna … ciò che voglio esplicitare è che in quasi tutti i combattimenti, nell'ultimo atto che stabilisce il vincitore, c'è uno sbilanciamento verso Rufy).
Ma questo non è un problema in quanto, se devo giudicare Rufy, non posso farlo esigendo qualcosa che Oda non ha previsto per tale personaggio. Voglio dire che non si può avere un criterio generale di giudizio, al massimo si può fare per "categorie" di personaggi.

Ci sono tanti personaggi che mi piacciono, ma ognuno in maniera contestualizzata. Personalmente Akainu lo adoro, ma non certo per la sua etica. Prima di giudicare un personaggio bisogna inquadrarlo bene e capire qual'è il suo "senso" (per esempio Fujitora è molto difficile da inquadrare e molti, non potendolo focalizzare, lo snobbano) e poi vedere se esso è coerente col ruolo che l'autore gli ha previsto. In questo contesto, chi è Akainu?

Egli è un alto esponente della marina, nonché rappresentante della giustizia assoluta. A me piace perché egli è sempre stato coerente con se stesso e si è sempre messo in gioco seguendo i suoi principi (discutibili, per carità). Ha condotto il baster call? Si è vero, il governo ha distrutto l'isola per i suoi comodi, ma Akainu lo ha fatto a causa della pericolosità che rappresentavano i Poignee Griffe per l'umanità … Akainu non ammazza perché gli piaccia farlo ma perché è "necessario"; lui non prova un sadico piacere quando lo fa (basta ricordare la fredda espressione che ha mentre ciambella Ace). Per quanto possa sembrare strano, lui agisce per il bene collettivo e se questo implica dei sacrifici, non si tira certo indietro in quanto identifica il benessere del mondo nell'istituzione del governo mondiale.
Se, tuttavia, quest'organo non compie i suoi doveri, Akainu rimprovera spudoratamente anche gli Astri … e sta proprio qua la bellezza del personaggio: lui è coerente coi suoi principi, non fa distinzioni di nessun tipo e va contro chiunque se dovesse minacciare il buon funzionamento del governo, anche se a farlo è il governo stesso! Poi ricordiamo che, a Marineford. ha indebolito Barbabianca servendosi di Squardo, ha ucciso Ace (svolgendo il dovere della marina) e combattuto contro Barbabianca … Senza contare che si è messo immediatamente all'inseguimento di Teach. Sarà un marine estremista, ma in certe circostanze sembra essere l'unico vero marine … Invece, in altre occasioni, è assolutamente inadeguato."

-Sicilian

Lascia un commento