One Piece 1050: il riassunto del Capitolo

3923

One Piece 1050: il riassunto completo del capitolo del manga di Eiichiro Oda, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

One Piece 1050: Riassunto Completo Capitolo

Capitolo 1050: Onore. 

Nella Cover: Ichiji e Reiju intervengono per salvare i propri fratelli. 

Il capitolo comincia da dove ci eravamo fermati. 

Kaido colpito dal pugno di Luffy cade nelle profondità del sottosuolo, molto vicino a Big Mom. 

Luffy è tornato normale, è svenuto e sta cadendo dal cielo. 

Yamato lo afferra. 

I cittadini di Wano stanno per concludere i festeggiamenti. 

C’è un piccolo flashback di Toko e Yasuie in cui ci viene mostrato che Yasuie ha mangiato lo stesso smile di Toko per far sì che non fosse l’unica a subire gli effetti dello smile. 

Toko aveva scritto sulla sua lanterna “Voglio rivederti Papà”. Dopo che Tengu le parla dell’importanza del gesto di suo padre, la piccola cambia in “Grazie Papà”. 

C’è una bellissima splashpage in cui vediamo tutte le lanterne nel cielo. 

Momonosuke dice a Zunisha che vuole aprire i confini di Wano, ma di attendere ancora un po’. 

All’interno del castello di Onigashima, Nekomamushi annuncia a tutti la vittoria di Luffy. 

Tutti festeggiano, Apoo è sorpreso. 

I pirati delle cento bestie non credono a quello che stanno ascoltando e non voglio arrendersi. 

Franky è pronto a combattere nuovamente. 

Interviene Yamato. 

Yamato dice ai Pirati delle cento bestie che non c’è più motivo di combattere e morire. Kaido è stato sconfitto, se non si fermeranno sarà lei ad affrontarli tutti. 

Improvvisamente c’è un terremoto. 

Un Vulcano nelle profondità del mare erutta. 

I corpi di Kaido e Big Mom vengono travolti interamente dal magma. 

Momonosuke appare nel cielo della capitale dei fiori e dice ai cittadini di non preoccuparsi. 

I cittadini credono sia Kaido. 

Alcune ombre appaiono alla capitale dei Fiori, tra loro ci sono Denjiro e Hiyori. 

Denjiro dice ai cittadini di aver portato loro il nuovo Shogun. 

Dov’eravamo rimasti con il 1049?

Capitolo 1049: il mondo che vogliamo

Nella cover qualcuno ha liberato Niji e Yonji

Gli attacchi di Rufy e Kaidou si sono scontrati, il drago di fuoco spalanca la bocca per affrontare il pugno gigante di Rufy.

Kaidou si congratula con Rufy per essere arrivato così lontano nella battaglia contro di lui. Tuttavia, dice a Rufy che non c’è modo che possa cambiare il mondo.

Inizia un nuovo flashback di Kaidou, questa volta della sua infanzia (circa 49 anni prima del presente).

La gente del regno natale di Kaidou è scioccata nel vedere che il soldato più forte del loro regno è un ragazzo di soli 10 anni. Inoltre, sembra che Kaidou avesse l’ambizione di andare ancora oltre.

Regno Vodka, 46 anni prima del presente della storia.

Il regno non può smettere di partecipare alle guerre poiché devono guadagnare abbastanza soldi per pagare “l’oro celeste” ai Tenryuubito. Se non lo fanno, perderanno tutti i diritti umani che hanno.

Kaidou (che all’epoca aveva 13 anni) si chiede perché dovrebbero obbedire a quei “Tenryuubito”, la gente gli dice di stare zitto per paura che qualcuno lo ascolti.

Nel palazzo reale vediamo che Kaidou è stato incatenato ed è circondato da diversi marines. Il re del regno Vodka gli dice che è stato reclutato da loro e che ora deve servire come marine.

Kaidou rifiuta di essere un “cane” del governo, il re gli dice che è un peso troppo grande per il regno e che non possono più prendersi cura di lui.

Uno dei Marines dice al re che una volta che Kaidou sarà stato consegnato, il Regno Vodka otterrà il diritto di partecipare al Reverie. Kaidou lo interrompe con rabbia dicendo che non è uno strumento politico.

Kaidou fugge dalla nave della Marina Militare e sulla sua testa viene messa una taglia di 70.000.000 di Berry (si vede il suo wanted, che conferma che il suo nome è “Kaidou”).

Negli anni successivi Kaidou fu catturato più volte dalla Marina, ma riuscì sempre a fuggire. Kaidou in realtà si faceva catturare quando aveva fame e usava le navi dei prigionieri come se fossero caffetterie o ristoranti.

Passano 2 anni (44 anni prima del presente) e ci troviamo nell’isola dei pirati “Hachinosu” nel Nuovo Mondo.

Lì Kaidou (che aveva 15 anni) sconfisse tutti i pirati che gli si paravano davanti. Un giovane Barbabianca gli chiede se avesse mai pensato di diventare un pirata e gli dice che “Rocks” stava aspettando di incontrarlo.

Più tardi vediamo che Kaidou si unisce ai Rocks , che diventa una ciurma invincibile

Passa del tempo e vediamo che Big Mom dice a Kaidou che è successo qualcosa di importante e che devono andare immediatamente a “God Valley” (questo accade più o meno 38 anni prima del presente della storia, quando Kaidou aveva circa 21 anni ).

Poi vediamo cosa succede dopo l’incidente di “God Valley”. I pirati “Hachinosu” scoprono che la banda di Rocks si è sciolta, ma non riescono a crederci. Commentano che un soldato della Marina di nome Garp è quello che li ha battuti.

Altri pirati affermano che devono esserci stati conflitti interni alla banda, dal momento che il concetto di “lavoro di squadra” non sembrava esistere nel cervello di quei mostri.

Rivediamo una giovane Big Mom molto arrabbiata, sta cercando Kaidou. Sembra che se ne sia andato senza dirle nulla.

Sono passati 10 anni dall’incidente “God Valley” (28 anni prima del presente della storia, quando Kaidou aveva circa 31 anni). Kurozumi Higurashi va a visitare Kaidou alla sua base.

Higurashi dice a Kaidou che lui è la “personificazione della forza” e che la forza bruta è stata la soluzione a tutto nel corso della storia. Dopotutto, gli esseri umani sono “animali” e solo i più forti sopravvivono. La natura è così.

Kaidou è d’accordo con le sue parole.

Higurashi dice che i “residui” della banda dei Rocks entreranno presto in scena e che il mondo sarà governato dalle armi. Poi le dice che ha molto da offrire.

Passa del tempo e vediamo Kaidou parlare con i suoi subordinati nel suo castello (sembra che questa scena sia ambientata dopo la morte di Oden).

Kaidou: “Ci sono persone che sono nate nella nobiltà!! E persone al potere che danno la pace per scontata!!!Trasciniamoli sul campo di battaglia!!! Questo è il vero significato di “uguaglianza” e “libertà”!!! Solo in “guerra” si può definire il valore di una persona!!!”

Kaidou parla con King, gli dice che non sa come sia successo, ma che Yamato ha iniziato a fare il nome di Joy Boy. Le dice anche che crede che il desiderio di Oden di “aprire il confine del paese” fosse una preparazione per l’arrivo di Joy Boy.

King: “…? Chi è…?”

Ritorno al presente. Vediamo che l’agente CP0 sopravvissuto si sta allontanando da Onigashima usando il Geppou (Moon Walk) in aria.

Momonosuke osserva lo scontro di Rufy e Kaidou e dice che Rufy vincerà. Yamato gli dice di non indugiare e Momonosuke continua a cercare di creare le “nuvole di fuoco”.

Il popolo della Capitale dei Fiori continua a celebrare la festa. All’interno del castello di Onigashima vediamo che l’acqua continua a spegnere il fuoco e trascina tutti giù.

Sanji salva Osome e si chiede da dove venga l’acqua. Franky dice al samurai di stare attento a non essere travolto dalla corrente.

Denjiro dice a Hiyori che ha fatto molto bene, sopportando tutti quegli anni di sofferenza per arrivare a questo momento.

Le “nuvole di fiamme” di Kaidou scompaiono e l’isola inizia a cadere.

Il drago di fuoco di Kaidou riesce a chiudere la bocca a poco a poco e guadagna terreno contro l’attacco di Rufy, che sta subendo.

Kaidou: “Dimmi, Cappello di Paglia!! Che tipo di mondo saresti in grado di creare!!?”

Rufy: “…!! Io…”

Momonosuke riesce a creare una gigantesca “nuvola di fuoco” che impedisce a Onigashima di cadere e sposta l’isola fuori dalla zona di combattimento.

In quel momento Rufy recupera terreno e riesce ad attraversare il drago di fuoco e colpisce Kaidou mentre risponde alla sua domanda.

Rufy: “Creerò un mondo dove i miei amici…!!! Possono mangiare con i loro cuori pieni di felicità!!!
Questo è il mondo che voglio!!!!”

Il pugno di Rufy fa cadere Kaidou a terra ad alta velocità e con grande forza. L’impatto è così potente che Kaidou è incastonato nel terreno di Wanokuni molto in profondità.

In quel momento vediamo la fine della conversazione su Joy Boy che Kaidou e King hanno avuto anni fa.

Kaidou: “King, so chi è Joy Boy.”

Re: “Chi è…?”

Kaidou: “Colui che mi sconfiggerà in futuro!!!”

King: “Se è così… penso che non si farà mai vedere…”

Nell’ultima pagina vediamo che Onigashima è riuscita ad atterrare sul terreno di Wanokuni senza grossi danni. Momonosuke cade a terra esausto. Anche Rufy sta cadendo dal cielo, esausto e con gli occhi chiusi…

Lascia un commento