One Piece 1095: il riassunto del capitolo

16579

One Piece 1095: il riassunto completo del capitolo del manga di Eiichiro Oda, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

One Piece 1095: il riassunto del capitolo

Capitolo 1095: un mondo in cui non vale la pena vivere.
Cover a richiesta: una scimmia ruba il naso di Buggy e scappa.

Il capitolo inizia con i Vice-Ammiragli che si preparano ad aiutare Saturn. L’astro però gli ordina di non intervenire.

Saturn dice che avrebbe potuto scansare facilmente il colpo di Bonney se avesse voluto. Dopo, estrae la spada e il sangue scompare.

Saturn attacca Bonney e Sanji emanando un’aura dagli occhi. I due vengono colpiti alla testa e perdono sangue.

Kizaru si scusa con Saturn. L’ammiraglio è a terra e non riesce a muoversi.

Saturn: «Questa volta stai svolgendo il tuo lavoro lentamente…»

Saturn prova a calpestare Luffy, ma Franky allunga il braccio e salva il suo capitano. Luffy è cosciente, ma non dice nulla in questo capitolo.

Vegapunk, Bonney, Sanji e Franky non riescono a muoversi a causa del misterioso potere di Saturn.

Vegapunk: «Questo potere non è legato alla scienza… si tratta dell’abilità di un Frutto del Diavolo…»

Saturn afferra Bonney e comincia a stritolarla.
Bonney: «Tu hai ucciso mio padre!»

Vediamo un piccolo flashback in cui Orso parla a Bonney di Nika. Kuma imita il ritmo dei tamburi di Nika e i due cominciano a ballare.

Orso: «Bonney, io voglio essere un eroe che libera le persone… proprio come NIKA!!»

Si torna al presente, Saturn dice che Orso fa parte della razza dei “Bucanieri”, un popolo che in passato ha commesso un grave crimine.

La razza dei Bucanieri ha il sangue dei giganti e ciò li rende particolarmente forti.

Comincia un nuovo flashback ambientato 47 anni fa nel regno di Sorbet.

Orso è nato in una famiglia normale. Suo padre era un membro dei Bucanieri, sua madre un essere umano.

Le informazioni su un test di sangue di Orso vengono mandate al Governo Mondiale, che cattura l’intera famiglia di Orso e li rende schiavi a Mary Geoise.

Dopo la morte di sua madre, il padre di Orso gli racconta la leggenda di Nika. Il padre di Orso dice che questa storia viene raccontata di padre in figlio nella razza dei Bucanieri.

Il padre di Orso imita il suo dei tamburi di Nika e comincia a ballare per lui, ma viene improvvisamente sparato alla testa da un Drago Celeste perché lo stava infastidendo.

Passiamo a 38 anni fa. Viene spiegato che ogni 3 anni, i Draghi Celesti scendono da Mary Geoise e danno vita a un gioco di caccia con gli esseri umani che si tiene su un’isola non governativa.

I Draghi Celesti rilasciano gli schiavi problematici sull’isola e li eliminano insieme alla popolazione locale. Successivamente, fanno di quell’isola un proprio territorio.

L’isola scelta questa volta dai Draghi Celesti e God Valley, nel mare occidentale.

Si tratta di un’isola fornita di una grande quantità di materie prime e per questo motivo è stato inserito “God” nel suo nome.

Il Re di God Valley prova a fermare i Draghi Celesti, ma viene ucciso da Saint Figarland Garling.

Quell’anno, il gioco non è ancora cominciato ma Garling è uno dei Draghi Celesti che secondo i pronostici ha la possibilità di diventare campione.

Il giovane Garling è molto bello, non ha la barba e ha i capelli a mezzaluna. Molti Draghi Celesti svengono dinanzi a lui.

Anche Saturn si trova a God Valley, è esattamente come lo vediamo nel presente. A lui viene riferito che il bambino dei Bucanieri che era fuggito, è stato catturato.

Nell’ultima pagina del capitolo vediamo Orso che viene trascinato sul campo di battaglia insieme agli altri schiavi (si tratta del prosieguo del flashback che avevamo visto quando Bonney entra nei suoi ricordi nel cap.1074).

Con Orso ci sono altri due personaggi.

Uno dei due: «Hee haw! Aspettate ragazzi!! Tu devi essere il Bucanieri, la stella del momento! Ora capisco cosa intendevano, sei veramente enorme! Dicono che in te scorra il sangue dei giganti!»

I due personaggi non sono altro che due bambini schiavi. Il primo è Emporio Ivankov, la seconda una bambina di nome Jinny.

Ivankov è simile a come lo conosciamo. Jinny è una ragazza sorridente con i capelli corti che mangia un pezzo di carne.

Jinny: «Anche il mio fratellone è enorme, vero?!»
Ivankov: «Solo la mia faccia!! Aspetta… non è quello il punto, stupida!»

Ivankov si rivolge a Orso: «Io ho scelto di vivere, e tu?»

PAUSA LA PROSSIMA SETTIMANA


Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.