One Piece Capitolo 1045: l’Omelia del Reverendo

8503

IL MILLE

QUARANTACINQUE

[Come cenere bianca]

 

F R A T E L L I!

Nove.

Forse nove e mezzo.

Anzi, 9+

Non ho mai dato un voto così alto ad un capitolo di transizione.

Perché di questo si tratta.

Un capitolo in cui Oda dice:

GUARDATE QUANTO CE L’HA GROSSO RUFY

E ci mostra il repertorio delle tecniche, in attesa delle battute finali. Salvo due eccezioni, se togliessimo tutti i balloon, il capitolo funzionerebbe allo stesso modo.

TRANSIZIONE PURA

Senza alcuna contaminazione goroseiana. Andassero a fanculo quei vecchi di merda.

VOGLIAMO LE MAZZATE

Le mazzate. Già, quelle che abbiamo tanto desiderato da inizio saga.

Da quel lontano capitolo 900-e-qualcosa in cui Rabber arriva sulla spiaggia di Wano e parla con Tama. Sapevamo che un giorno avrebbe sconfitto il boss finale

ORA CI SIAMO

Però…

ORA CI SIAMO… MA SIAMO DELUSI

Cos’è quella faccia? Dov’è finito l’entusiasmo? Perché non ridete più?

So a cosa state pensando

“Ma Reverendo, ti sembra il modo di rappresentare un combattimento così serrato?”

Beh…

“Ma Reverendo, noi lettori meritiamo forse di essere presi in giro in questo modo?”

BEH…

“Allora, Reverendo?”

…SÌ

Meritiamo di essere presi in giro. Ed è la presa in giro più bella di sempre.

Questo capitolo è una lettera d’amore alla Creatività con la “C” maiuscola.

ADESSO PARLO A TE

Sì, a te. Mi rivolgo al fan di One Piece deluso dagli ultimi capitoli.

TI VA DI FARE UNA SCOMMESSA?

Vediamo se riuscirò a convincerti che in realtà non è poi così brutto. E magari a farti ritornare il sorriso.

E perché no, magari a supportare il mio lavoro offrendomi un caffè A QUESTO LINK

CI STAI?

Cominciamo, su…

Signori,

SI VA!

Tosky ha scritto L’OMELIÀ, l’ultima che mancava del Multiverso. È la cosa più delirante che abbia mai letto.

DUE FRUTTI

Avete presente quando dico che spesso i personaggi sembrano parlare A NOI e non tra di loro?

Ecco, questo è uno di quei casi. Voglio farvi un esempio fresco fresco:

CAPITOLO 1042

Kaido commenta il frutto di Rufy. Si comporta come se non fosse proprio di gomma, come se ci fosse qualcosa sotto. È strano

BRAVO KLAUDIO

L’autore utilizza i dialoghi di un personaggio per comunicare con noi. Il lettore più attento inizia ad avere dei dubbi. La stessa cosa è successa in questo capitolo.

L’imperatore dragone parla.

E SE…?

E se davvero avesse due frutti?

Prima che veniate sotto casa con i forconi, lasciatemi spiegare

LUFFY NE HA MANGIATO SOLO UNO

Ma è come se ne avesse due. Trasforma l’ambiente in gomma come un Paramisha ma trasforma anche il suo corpo come uno Zoan.

Questo monologo di Kaido non è stato inserito a caso. Oda VOLEVA che il lettore pensasse a quell’altro pirata che ha mangiato DAVVERO due frutti

Magari sto facendo una sovralettura, però non sembra strano che Kaido abbia sottolineato questi due poteri di Rufy?

Come se il protagonista e l’antagonista principale del manga fossero ancor di più collegati tra loro?

Rufy ha mangiato (non mi abituerò mai a dirlo) uno Zoan.

Ma si comporta da Paramisha. L’Hito Hito modello Nika potrebbe essere davvero il padre di tutti i poteri. Così come Dio creò l’Universo in 7 giorni, così la divinità solare fece nascere i poteri.

Ma sto andando troppo oltre.

ENTRIAMO NEL VIVO

L’imperatore dragone sbrana un Rufy completamente rilassato. Lo inghiotte e gli spara l’onda energetica.

Vi faccio vedere una cosa:

Da questo confronto possiamo capire due cose:

LA PRIMA: Oda ha ricreato la stessa scena dell’inghiottimento ma a parti invertite. Non è stata una scelta casuale. Ci sta facendo capire che questo potere cambia completamente le carte in tavola. Se prima era Kaido ad avere il controllo, ora non più.

Non è solo il rapporto di forza ad essersi ribaltato

MA È ANCHE LA PERSONALITÀ

In riferimento a tutti quelli che si stupiscono di fronte ad un Rufy così imbecille, voglio ricordare che fino a qualche capitolo fa abbiamo avuto questo:

Prima era Cappello di Paglia a essere serio mentre il suo avversario mandava baci, piangeva e in generale si rincoglioniva sempre di più.

Ora è l’opposto. Capite anche voi che questo ribaltamento vuol dire una cosa sola

È TROPPO FORTE

Rufy rincorreva Kaido, cercando in tutti i modi di dare il massimo per colpirlo e fargli male. Kaido era rilassato. Adesso è il contrario. Il nemico si sta impegnando contro un personaggio che saltella, si diverte, finge di farsi male.

Voglio essere lapidario: se Cappello di Paglia avesse fatto DAVVERO sul serio, l’imperatore dragone sarebbe già a terra sconfitto. E Onigashima si sarebbe conclusa in questo capitolo.

Non sto scherzando.

Il maestro ha voluto “allungare” in modo intelligente mostrando le abilità del frutto. Ma la sconfitta è dietro l’angolo.

Preparatevi.

LA SECONDA COSA: Rufy riesce a manipolare la personalità di chi gli sta intorno grazie alla parte Zoan divina del suo frutto. Mentre può tramutare l’ambiente in gomma grazie alla parte Paramisha.

Vedere Law con il volto serio ma gli occhi scemi da cartoon mi ha ricordato il Giudice Morton di Roger Rabbit.

È VERO

Avete ragione. Questo combattimento ha preso delle pieghe surreali.

MA ONE PIECE È SEMPRE STATO COSÌ

In ogni scontro c’era qualcosa di stupido, una gag che smorzava i toni.

Sicuramente qui ce ne sono di più, ma è il frutto. È fatto apposta.

DEVE ESSERE COSÌ

Oda ha sempre messo scene surreali nel suo manga

Io capisco quello che intendete. Inserire una gag al di fuori di uno scontro serio va bene, non dà fastidio.

Il problema (per alcuni di voi) sta nel fatto che lo scontro abbia PERSO PRESTIGIO con queste scene imbecilli.

È come se un gruppo di scienziati illustri stesse parlando dell’entanglement quantistico e arrivasse un ragazzo dicendo di saper ruttare l’alfabeto.

Abbasserebbe il livello della conversazione.

Ecco, è questa la sensazione che provate. Si è persa quell’aura di sacralità che aveva lo scontro.

Anche quando Kaido era ubriaco e faceva la sua versione sexy, triste, assassina era comunque accettabile. Ma in questo caso è troppo.

TROPPO

Si è perso il pathos dello scontro, l’hype dei colpi. Ora sono tutti stupidi. Stanno ruttando l’alfabeto davanti agli scienziati.

VI CAPISCO

Il problema sta alla base. Che cosa vi aspettavate da questo scontro?

VOI

Quali erano i VOSTRI desideri? Sono sicuro che tutti noi avevamo previsto un combattimento normale tra due personaggi che se le danno a morte. Poi power-up figo e Klaudio va a dormire.

Invece no.

Siamo stati presi per il culo.

E sapete una cosa?

È MEGLIO COSÌ

Vi ricordate quell’intervista in cui Oda disse che avrebbe cambiato il finale del manga se tutti lo avessero scoperto?

Non so quanto possa essere vera una cosa del genere, ma la risposta tradisce un atteggiamento particolare nel Maestro.

Lui odia il conformismo. Odia la banalità.

Con One Piece, vuole stupire proponendo idee originali che spiazzino il lettore, che portino i fan di tutto il mondo a interrogarsi sul motivo di quella scelta

COME STIAMO FACENDO NOI

Siamo rimasti spiazzati. Ci aspettavamo un power-up, ma non di questo tipo!

Il capitolo 1045 è una lettera d’amore alla Creatività, quella musa che ispira i grandi artisti. Ci vuole coraggio per tendere l’orecchio e ascoltarla.

Ma soprattutto, ci vuole ancor più coraggio a farsi trasportare da essa. Ad agire per suo conto.

Quante persone avrebbero avuto le palle di prendere un manga che ha 25 anni, prendere lo scontro più importante di sempre (per ora) e trasformarlo in una gag continua con il protagonista che usa l’avversario come corda per saltare?

C’è del genio in questo. Cambiare le carte in tavole così tanto, stupire in questo modo

E DIVERTIRSI

L’ho detto anche qualche settimana fa, Oda si è sicuramente divertito come un bambino a disegnare queste tavole. Ed ecco dove sta il genio. L’adulto che rimane bambino, che continua a giocare nonostante l’età avanzata.

Che se ne frega di quello che dicono “gli adulti” e fa il cazzo gli pare.

QUESTO CAPITOLO…

… è rivoluzionario. Kaido guarda il nuovo potere del suo avversario e dice che sembra uscito da un fumetto

Ecco la metanarrazione che volevo! E di cui parlavo la settimana scorsa in Live.

Il personaggio di un fumetto che non si riconosce come tale (non sa di essere un personaggio 2D) ma lo vede nel suo avversario. Meraviglioso.

QUESTO CAPITOLO…

… ha scosso il mondo. Un po’ come Rufy.

Ovunque sento parlare di “SPOILER 1045”, di commenti al capitolo, di gente che fino all’altro ieri diceva che One Piece è sopravvalutato, ora vuole sapere la nostra “qui sotto” nei commenti di Youtube, di TikTok.

QUESTO CAPITOLO…

… ha le palle giganti.

È la differenza tra un artista mediocre e un artista che sceglie di disegnare un’opera secondo i suoi personali canoni di bellezza estetica e narrativa. Che possono anche essere anacronistici, ma se Oda fosse italiano direbbe: “sticazzi”.

QUESTO CAPITOLO…

… trasuda libertà artistica, voglia di sperimentare qualcosa di diverso.

Rimane fresco, nuovo, nonostante sia “vecchio”. Nonostante appartenga ad un’altra generazione e si stia avviando verso la fine.

One Piece è del ’97 ma continua ad appoggiare le sue enormi palle grosse e “ciacione” a buona parte delle storie attuali.

QUESTO CAPITOLO…

… è geniale. Ed è giusto che divida la community. Il genio deve essere provocatorio, irriverente, in anticipo sul percorso

State pur certi che di One Piece ne parleranno anche i nostri figli. Così come mio nonno (pace all’anima sua) che quando l’anno scorso mi vide con i capelli biondi disse che ce li avevo “come Dragon Ball”.

Mio nonno non ha mai letto Dragon Ball. E conosceva la trasformazione di Goku in Super Saiyan.

One Piece farà la stessa fine. È già ORA uno dei fumetti più conosciuti della storia.

MA NON VI VEDO CONVINTI

Siete tristi.

Il 1045 è ancora brutto per voi.

Proviamo un’altra strategia. Guardate qua:

Sappiate una cosa: Oda non può farlo per sempre.

Anche in un capitolo del genere, completamente “gaggoso” (pieno di gag), ha inserito la pagina doppia che farebbe squirtare venti Danike Mori.

C’è bisogno di equilibrio. Non siate pessimisti, questo capitolo serviva per farci vedere i nuovi poteri.

PER FLEXARE

Far capire al lettore di cosa è capace il risveglio

Non sconfiggerà Kaido trasformandolo in gomma e facendolo volare come una mongolfiera

Su questo sono sicuro. Fidatevi di me.

Le gag si devono dosare. E anche se mi giustifichi un potere volutamente ridicolo, comunque hai bisogno della parte seria per compensare.

Lo stesso Kaido ha smesso di fare il cretino per controbilanciare l’eccessiva stupidità di Rufy.

Non vi preoccupate, state tranquilli.

Avete visto l’ultima pagina?

Vi sembra la faccia di una gag?

In tutto il capitolo, sono tre le scene serie:

– RABBER GIGANTE

– RUFY FINALE DOPO AVER BUCATO KLAUDIO

– QUESTA:

La morte non ha mai spaventato Cappello di Paglia. La sua paura è sempre stata quella di non essere libero, di non vivere davvero mentre si è in vita.

È questa la vera morte.

Come dico sempre, le parole dei personaggi, se inserite nei momenti giusti, possono essere profetiche.

Kaido dice a Rufy che se continuerà così, finirà per ammazzarsi.

Considerando i Gear precedenti, tutti quanti hanno delle controindicazioni. E non parlo solo di quelle visive come il rimpicciolimento del Third o la stanchezza del Fourth.

PARLO DELLA STAMINA

Lucci fa un discorso identico a Enies Lobby. Capitolo 420:

Ironico.

Se ci pensate, sia Lucci che Kaido in forma ibrida fanno la paternale a Rufy mentre sta provando il suo nuovo Gear. E dicendo che se continuasse a sforzare questo potere, morirebbe.

Rufy risponde ad entrambi più o meno allo stesso modo

NON M’IMPORTA DI MORIRE

Quindi la domanda è: questo nuovo Gear potrebbe accorciare la vita del capitano?

Non è una certezza ma è una cosa probabile.

Mi piace l’idea che questo personaggio dia tutto sé stesso per il suo sogno. E solo dopo aver liberato il mondo dal Governo Mondiale, solo dopo essere diventato l’uomo più potente della storia, brucerà.

Brucerà leggero.

Come cenere bianca.

Come un uomo che ha ottenuto tutto dalla Vita e non ha alcun rimpianto di fronte alla Morte. E salutandola come una vecchia amica, immagino quest’uomo sorriderle.

Sorriderle perché alla fine la stava aspettando. Non ha più niente da fare.

Quest’uomo morirà.

Ma alla fine non morirà mai.

Ah, è passata la mezzanotte.

Auguri Francè.

33 commenti su “One Piece Capitolo 1045: l’Omelia del Reverendo”

  1. Che dire? Ti amo. *occhiolino alla Kaido ubriaco*

    È pura arte. La tua omelia, intendo. E sì, anche il capitolo.

    Se penso alla gente che dà dello schifo a questo capitolo e, di conseguenza, a tutto il manga, definendolo “rovinato”, “distrutto dal suo stesso autore”, mi prende una rabbia incontrollabile.
    Questo capitolo è un inno al fumetto, una citazione continua. Figlio di Tezuka, figlio dei cartoon americani.
    Eppure i lettori sono ciechi, vogliono solo leggere qualcosa di banalmente figo, vogliono starsene a cazzoduro, non vogliono la sperimentazione artistica, la creatività. Non gliene frega nulla. Se l’avessero voluta, avrebbero letto altro. Vogliono il fumetto serio, adulto, ma continuano a leggete shonen. Uno addirittura arriva a definirlo “fumetto per adulti”. E che è, un seinen? Non capiscono un cazzo.
    Loro vogliono solo segarsi davanti a scene cazzute, che gliene frega delle gag? Poverini, prigionieri della loro “maschiezza”. Ma Oda, invece, è libero, Rufy è libero. A questo anelano entrambi: la libertà di fare quel che vogliono, padroni della propria vita e delle proprie “creazioni”.

    PS: spero che Oda legga la tua omelia e cambi il finale in cui Rufy muore 😂

    Rispondi
  2. Con un Kaido ormai sconfitto, le domande sul suo passato in attesa di risposta e la canonica pausa Oda ormai alle porte, i tempi sono maturi per il flashback che ci farà ribaltare dalle sedie.

    Il 1046 si chiuderà con un Kaido stremato a terra, che guarda Rufy in tutta la sua magnificenza divina stagliarsi nel cielo di Wano e che con un filo di voce sussurra “allora sei davvero tu… Joy Boy”

    *il bordo pagina diventa nero*

    *sta per iniziare il flashback*

    *”Break next week*

    Rispondi
  3. Buongiorno Reverendo, pienamente d’accordo con l analisi,ma mi attanaglia un dubbio….perché Tosky vuole mangiare gli arrosticini?chi e abruzzese di voi?

    Rispondi
  4. Il gear5 è il power up di Oda, molto più di quanto lo sia per Luffy. Vedere Oda che si sfoga fregandosene, libero da tutti i vincoli e le catene imposte dal giudizio e dalle aspettative degli altri mi appaga tantissimo. Il gear5 su Luffy continua ancora a non piacermi. Mi piace che sia ridicolo e che faccia ridere, ma non mi piace che sia così esagerato (e io parlo del power up in se e non dei momenti di stupidità che potrebbero diventare prima o poi seri). Non mi piace il suo aspetto (ma quella è roba soggettiva), non mi piacciono le retcon che sono state fatte e non mi piace che il bello di Luffy era che con un frutto normale e banale, grazie alla sua volontà, esuberanza, elasticità mentale nel combattimento riusciva ad utilizzarlo e a sfruttarlo come nessun altro avrebbe potuto fare. Adesso invece attinge ad un potere enorme che amplifica tutte le proprietà della gomma e forse arrivati a questo punto del manga è giustissimo che sia così e ci sta come power up, ma ripeto renderlo esageratamente grottesco (la faccia che si storce con la mazzata, gli occhi di tutti fuori dalle orbite), dargli questo potere legandolo a Nika personalmente a me non piace

    Rispondi
  5. Lo dico da mesi… One Piece è l’equivalente della Divina Commedia.. passerà alla storia e sarà studiato nelle scuole.
    Oltre ad essere una meravigliosa enciclopedia della società attuale, ricca di cenni storici su paesi, civiltà e tradizioni è un ponte tra sogno e realtà.
    One Piece è vita che pulsa, cuore che batte, tamburi della libertà… Ognuno di noi può essere il JoyBoy della propria vita.

    Grazie Rev
    Meno male che di omelià ne è uscita solo una ;D per un attimo ho temuto il peggio.. grazie per accompagnare questo manga meraviglioso, penso che le community straniere hanno tanto da invidiarci.. aho!

    Rispondi
  6. Poesia allo stato puro… anche la parte più profetica e drammatica mi ha sconvolto in positivo… complimenti davvero Rev!!! Anche per tutti i collegamenti pregressi legati alle sequenze attuali!!! Se proprio non capiranno gli sviluppi di One Piece… ridiamoci su… gioiamo… perché la Nostra felicità non può tramontare solo perché altri ignorano… un abbraccione ed Auguroni a Tosky!! 🤗🎂🎉🎊🤩

    Rispondi
  7. Solo una cosa, i disegni di Rufy nelle scene movimentate, tipo nella bocca di Kaido che tiene le fauci aperte e nel precedente capitolo, quando lo sbatacchia di qua e di là, sembrano delle bozze ma sará solo una mia impressione.
    Forse perché Rufy é tutto bianco e non é facile darel’idea di un personaggio bianco in un fumetto bianco e nero.

    Rispondi
  8. Ciao, leggendo l’omelia di oggi, e riflettendo sullo “sgomento “ di alcuni lettori, mi è venuta in mente una analogia, che è la seguente. Oda quando disegna e struttura Gold Roger, in realtà è se stesso che traspone. La scalata di Roger a Re dei pirati ha avuto una durata di circa 25 anni (la durata del fumetto è analoga). Il messaggio che sta passando con questi ultimi 2 capitoli è un messaggio analogo a quello fatto al mondo intero da Roger prima di morire a Rogue Town, lo sgomento dei lettori e lo stesso di chi ha assistito alla dichiarazione che poi ha dato il via alla nuova era della pirateria, il suo One Piece? La libertà! E come Roger ispirò i giovani a diventare pirati, così Oda ispira non solo i lettori, ma anche i giovani MANGAKA, e essere liberi dalla solita “figagine” dei cliché. Spero solo non si verifichi l’ultima analogia, e cioè Roger scopre di vere un male incurabile…

    Rispondi
  9. Complimenti Reverendo per l’ennesima fantastica Omelia! Secondo me questo scontro attinge a piene mani dal combattimento Vegekou contro Majinbu, che ne pensi?

    Rispondi
    • Yessss, anche se Vegeth faceva il cazzone per perdere tempo e farsi assorbire. Aveva un obiettivo. Qui Rufy fa lo scemo solo perché gli va. Non c’è un piano. Sta giocando come un bambino. Ma comunque ci sta, assolutamente.

      Rispondi
  10. Ieri, in piena scimmia One piece, ho rivisto lo scontro con Arlong. È pieno di cazzate. Rufy diventa serio quando si trova nella stanza di Nami, quando vede la sofferenza della sua navigatrice. 3 minuti più tardi la stanza e Arlong sono distrutti. Queste gag per me sono il vero ritorno alle origini di One piece, al suo cazzeggio meraviglioso.
    E poi dai, se le danno vere!
    Solo di una cosa mi dispiace: ho scoperto queste omelie troppo tardi, per rifarmi ti offrirò un caffè!

    Rispondi
  11. Buongiorno Rev,
    Non mi considero un fine conoscitore dell’opera…ma non mi sembra scandalosa l’evoluzione del frutto e dello scontro. Anzi, è in linea con il personaggio.
    Anche il fatto di trasformare la realtà è in linea con la trasformazione dei sentimenti che Rufy ha sempre compiuto nelle varie saghe: i finali con feste, gioia e risate…sempre trasformazioni di una realtà cupa antecedente alla vittoria del protagonista. E sottolineo che questo era frutto della sua forza di volontà e determinazione, con il sorriso sulle labbra.
    Rufy che si appende al naso di kaido passando dagli occhi per scappare dal suo corpo e “propedeutico” al colpo che lo stende…che gli attraversa il cranio: scena divertenti ma che fanno capire quanto tremendo possa essere il frutto, senza limiti, fuori logica: un potere da fumetto! Ma sempre improntato al riso ed al divertimento, di cui Rufy è portatore indiscusso.
    Per la sua dipartita: spero di no…ma sarebbe in linea…e pertanto spero in qualche sorpresa!

    Rispondi
  12. Prima di qualsiasi fraintendimento, lo “sticazzi” che direbbe Oda se fosse italiano è lo “sticazzi” romano, non milanese, quello si chiama “mecojoni”. Per capire la differenza, ecco due esempi:
    – Es. 1 Tosky scrive la sua omelia sul 1045. “E vabbè Sticazzi, tanto leggo quella del Rev.”
    – Es. 2 Danika Mori vince i Pornhub Awards 2022 come miglior squirtatrice del mondo porno. “Mecojoni”.

    I dettagli, prima di tutto.

    Rispondi
    • Marco Giallini dà una spiegazione esaustiva dello “sticazzi” e del “mecojoni”. Non vanno usati impropriamente. Quando uso “sticazzi” e “mecojoni” li intendo SEMPRE nel modo romano, cioè quello originale. Le altre varianti sono FUFFA

      Rispondi
  13. Grande Omelia Rev.! Nelle ultime hai davvero dato una lezione a tutti di come si legge One Piece. Volevo dare una spiegazione di come RUBBER esce da Klaudio, perché ho visto che molti non capivano la dinamica. Avete presente quando ci lanciamo in uno scivolo ad acqua nei parchi acquatici? c’è una barra a cui si ci aggrappa e ci si lancia con i piedi nello scivolo, Rufy fa la stessa cosa, si aggrappa alle narici ed esce dalla bocca con i piedi, naturalmente è uscito gonfio per fare più male a Kaido. Comunque anch’io ho notato il lato malefico di questo potere e non vedremo solo pernacchie e scoregge nei prossimi capitoli, ne sono sicuro anch’io. Auguri Toskyyyyyyyyyyy

    Rispondi
  14. Oda schiavo ormai del suo stesso fumetto, di quella che è stata la sua vita, per il quale ha sempre detto di aver sacrificato ogni cosa, incatenato a quelle tavole viene liberato dal Guerriero della Liberazione mettendo in scena qualcosa che lo divertisse davvero e che gli piacesse assurdamente.
    Metanarrativa pura, Luffy che libera il suo stesso autore.
    One Piece è praticamente un vangelo moderno, dove ci viene mostrato un punto di vista sulla vita in quanto tale.
    Il “bianco” inteso come senza inchiostro (bellissimo) visto in molte fan art è in linea con tale interpretazione, viene usata appunto la parola “fumetto” (più o meno). Come se la storia fosse stata scarnificata in tutto, addirittura dal colore, per rimarcare una volta per tutte la sua purezza ovvero il desiderio di libertà.

    Sull’ultima parte dell’omelia aggiungo, quindi se i Gear davvero ti accorciano la vita, Joyboy 800 anni fa (dando per scontato che avesse quel frutto) potrebbe aver fatto la goldrogerata “consegnandosi” ai nemici sapendo di star morendo?

    Rispondi
  15. Grande Rev….ti sento a palla e euforico come la maggior parte di noi….cosi ce piace tanto. La domanda è: chi ha sconfitto e ucciso Joy Boy 800 anni fa? Im samà. Gli occhi di Im e Mihawk dicono tanto. Quegli occhi se non erro ce l hanno solamente Rufy e Zunisha (correggimi se sbaglio) oltre ai due sopra…….qualcosa dovrà sicuramente significare. Penso che Barbanera non sia l ultimo villain….sara quello più iconico si ma non l ultimo da fine storia. Quegli occhi mi fanno pensare a degli Dei…e l ultimo scontro sarà tra Dei….tra esseri millenari e immortali. Rufy morirà? Probabile ma Nika e Joy Boy continueranno ad incarnarsi per l eternità ed il ciclo continuerà in eterno. Lo scopo di One Piece è trovare lo one piece e non sconfiggere Barbanera. Come Teach è in contrapposizione con Rufy nel mondo fisico ….oscurità contro luce ecc ecc…Joy boy/Nika sono in contrapposizione con Im nell eternità. Libertà contro schiavitù. E ricordiamoci che Zoro dovrà sconfiggere Mihawk per diventare lo spadaccino più forte del mondo. Comunque a parte le cazzate che dimo noi One Piece top of the pop. Gom Gom Cazzo Dritto Gigant🙌🙌🙌

    Rispondi
  16. Grazie per l’omelia Rev, inizialmente anche a me ha fatto storcere il naso, però sarà l’età ma a me sta cosa fa troppo ridere e credo anch’io che con il giusto dosaggio non andrà ad appesantire ne svalutare la trama. Come dici tu, si vede in varie scene che non è un coglione totale e secondo me il countdown indica proprio il momento in cui smette di fare solo l’imbecille e comincia a fare sul serio(almeno in parte), non a caso subito dopo da il primo colpo degno di tale nome e la scena del colpo, la penultima vignetta, anche se appena abbozzata è l’immagine dove ho percepito maggiormente la risolutezza di Rufy

    Rispondi
  17. Buonasera Reverendo, prima volta che commento una tua Omelia,Sicuramente ne avrai sentito parlare ma a questo punto sembrerebbe più una possibilità che una sola teoria.
    Ho letto che il nostro amico Law darebbe la sua vita (tramite L utilizzo del suo
    Potere) per far rivivere Luffy
    Donandogli la vita eterna… ( quello che voleva il simpaticone di donflamingo).
    Ho letto che Luffy perderebbe la
    Vita con il combattimento contro Kaido e all’inizio pensavo fosse impossibile ma viste le ultime evoluzioni e il fantastico power up che Oda gli ha dato( proprio a discapito della sua vita)
    Penso che sia una strada molto percorribile cosa ne pensi?

    Rispondi
    • Personalmente non ce lo vedo un Rufy che vive in eterno. Sarebbe brutto perché non avrebbe più uno scopo e vivrebbe una vita monotona, piatta, senza avventure. Quindi no, non mi piacerebbe molto come scelta

      Rispondi
  18. Bella,
    Ma del fatto che tavole e tavole fa kluadio abbia fatto cadere Rufy-chan e abbia detto che non era diventato joyboy, ne vogliamo parlare? O facciamo finta di un cazzo in attesa che kluadio lo scopra e si arrenderà a lufy-san e poi diremo ma va, ma varda ti…

    Rispondi
  19. Razza di trogloditi, cavernicoli, analfabeti, minorati, scimmie narcolettiche, ma perché ancora leggete questo manga se non siete in grado di utilizzare il vostro minuscolo cervellino e avete voglia soltanto di lamentarvi di cose che manco comprendete. Non l’avete mai letto One piece, fidatevi.

    Rispondi
  20. Ciao Reverendo, spero che leggerai questo commento anche se te lo scrivo parecchio tardi! Nonostante non sia un fan della svolta avuta col precedente capitolo dal punto di vista narrativo, devo dire che per quanto riguarda il combattimento sono ampiamente d’accordo con te, chi critica la piega presa tacciandola di immaturità o poca epicità pretende implicitamente uno stile di narrazione “adulto” nel senso più sterile del termine, che mal si sposa con la fantasia e la creatività presenti in OP, che tra l’altro ricordiamolo, per quanto universale, non trova certo il suo target principale nel 30enne che ha iniziato a seguirlo a 13 anni. Ma in generale questa specifica omelia è una delle migliori che abbia letto, e con ciò non voglio certo sminuire le altre, anzi. Concludo complimentandomi per il riferimento a Ashita no Joe, ho apprezzato molto il paragone e sono contento che un’opera così bella venga ancora citata, nonostante abbia ormai una certa età!

    Rispondi
    • Sono davvero contento che ti sia piaciuta. Credo che molte persone che giustamente hanno avuto la loro opinione scettica su quest’ultima scelta narrativa, si ricrederanno a combattimento concluso. Sono anni che Oda ha scritto la sceneggiatura di questo scontro, non può sbagliare. E’ impossibile. Grazie ancora, bello

      Rispondi
  21. Io mi chiedo cosa abbia detto l’editore quanto ha visto queste tavole (l’avrà preso per pacco) e come ha fatto a convincerlo a pubblicarle.

    Rispondi

Lascia un commento