One Piece Capitolo 955: l’omelia del Reverendo

6578

IL NOVECENTO

CINQUANTACINQUE

[sipario!]

 

F R A T E L L I!

Allora, sentite, noi dobbiamo metterci d’accordo una volta per tutte. Sta cosa delle spade ci sta sfuggendo di mano, quindi cerchiamo di fare chiarezza nei limiti del possibile.

A Wano sta avvenendo quello che io adoro chiamare “Il Valzer delle katane” nel quale le spade vanno e vengono, spariscono e poi ritornano, sono gelose, silenziose e a volte dispotiche. Quest’oggi però non farò come negli ultimi due capitoli, non parlerò solo di katane ma cercherò di non farmi prendere la mano e analizzerò anche altre tavole, perché di carne sul fuoco ce n’è tanta. Davvero tanta.

Detto questo, signori

SI VA

MINIAVVENTURE

Ma. Che. Cazzo. Di. Figata.

Allora, partiamo dal presupposto che su questa immagine potremmo starci almeno una ventina di minuti buoni, e pensate un po’?!? LO FAREMO!

Cerchiamo di sviscerare tutte le informazioni che riusciamo a carpire da questa storia. Capone è fuggito da Whole Cake Island con la sua famiglia e ciurma alla ricerca di lei. Laura. Ma non c’è, è andata via, Laura non è più cosa mia.

Ve la ricordate? 1997. Io avevo 4 anni e mi ricordo gli occhi di ghiaccio di Nek quando la cantava a Top of The Pops. Ma come cazzo è possibile che Nek sia rimasto un figone della madonna nonostante abbia 50 anni? Mannaggia a lui, darei un braccio come Shanks per restare così figo alla sua età…

Ma pensieri sconci e omosessuali a parte, torniamo a noi:

Capone è arrivato a ridosso della Red Line e ha dovuto ricapitolare, tornando indietro per via delle navi della Marina. Il Reverie quindi era ancora in atto. Oppure si era concluso ma non potevano andarsene perché i Rivoluzionari stavano combattendo ancora lì sopra? Considerando il capitolo precedente che in due tavole ha fatto fuori praticamente tre giorni, le miniavventure in che contesto si svolgono? Nel contesto contemporaneo oppure sono già avvenute? Io credo che Capone sia arrivato nella Red Line durante lo svolgimento iniziale del capitolo. Passati i tre giorni (quindi alla fine del capitolo precedente) Capone è arrivato a Dressrosa, e infatti appena arrivato, ecco il capitolo di oggi in cui ce lo fa vedere.

Ora che sono andati via altri cinque giorni e praticamente Onigashima è “adesso”, le prossime miniavventure probabilmente vedranno cosa sta facendo Capone dopo i cinque giorni che abbiamo visto così velocemente su Wano. Probabilmente sarà già approdato a Dressrosa e sarà già arrivato in cima al palazzo. Se vedremo Riku allora vorrà dire che il Reverie si è già concluso (ufficiosamente, perché ufficialmente è già finito) e non ci resta altro che scoprire cosa è successo effettivamente sul campo di battaglia chiamato Marijoa (o Marygeoiauieauise).

Ma anche a questa domanda possiamo avere una risposta nel brevissimo tempo, o almeno io lo spero con tutto il cuore…

IL REVERIE!!

Non facciamoci prendere dal panico, giovedì è quasi arrivato, gli spoiler sono vicini, già pregusto la frase del #buontosky che scriverà la prossima settimana: “SPOILER CAPITOLO BOMBA!!” perché con le panoramiche sul mondo Oda ci fa sempre arrapare tantissimo, quindi… quindi

NON VEDIAMO L’ORA!!!!!!!

Siamo già a Sabato! Manca solo Domenica, Lunedì, Martedì e Mercoledì.

Ragazzi, dobbiamo farci curare, sembriamo tossicodipendenti, la cosa sta diventando seria.

Stronzate a parte, io credo (spero, prego) che vedremo il Reverie, anche se personalmente ho quel 10% di dubbio a riguardo. Se fossi in Oda, io mi terrei il piatto forte per la fine di Wano e non metterei una cosa così importante come il Reverie mondiale tra un atto e l’altro. Ma la cosa potrebbe pure starci se ci pensate perché sono passati già molti giorni dalla effettiva chiusura del summit tra le varie nazioni, quindi inserire il Reverie sia ora che a fine saga vorrebbe dire parlare solo per flashback dato che adesso, cioè oggi nella narrazione, c’è solo terra bruciata del passaggio Marina vs Rivoluzionari.

Diciamo che parlare per flashback sarebbe un’idea, cioè inizi a colorare le tavole di nero e spieghi cosa è successo mentre Rufy sta per partire verso Onigashima a mazzoliare Kaido per poi tornare ai “giorni nostri” e far vedere il campo di battaglia. E chiudere il sipario facendo cominciare il terzo atto, quello più bello, quello più dinamico.

Ora sta tutto nelle mani di Oda.

Dove sarà andata Hiyori? Il motivo lo sappiamo, non vuole ricongiungersi con gli altri perché vuole rimanere lucida in modo da affrontare meglio la battaglia, ma per andare dove? Lo scopriremo solo vivendo [semicit.]

Non mi va di fare teorie basate sul niente per poi ovviamente non azzeccarle e sentire voi stronzi che “gne gne gne, hai detto fregnacce reverè”.

Fanculizzatevi. Non mi avrete mai.

Il bla blaeggio selvaggio prosegue con pianti, urla, Hiyori è ancora viva e volemose bene.

Momonosukkia si conferma un bambino infantile, ma in senso buono. Non riesce a capire che sua sorella, ora che è più adulta non vuole prenderlo a calci e riesce solo ad immaginare quanto facciano male i colpi di una persona più grande di lui di 18 anni.

Sveglia Momo, tua sorella è un fregnone da battaglia. Buongiornissimo.

E ORA PARLIAMO DI SPATEH!

CON ANNESSE LE CITAZIONI COLTE! GUARDATE QUA

E lo facciamo in maniera abbastanza veloce (non è vero):

Oden utilizzava lo stile a due spade lunghe, daito Nito-Ryu.

Beh, sì…

…però no.

Non sono spade lunghe, quindi non sono tachi, ma allora che cazzo lo scrivi a fare? Io non capisco.

 

Visto? Il filo è rivolto verso l’alto, come le fottutissime katane normali. Il tachi invece ha il filo verso il basso o al limite dietro la schiena se per lunghezza si avvicina a una nodachi (che entrambe, tachi e nodachi appartengono alla categoria “daito”, cioè spade lunghe).

Quindi è una daito… però non è una daito. Tutto chiaro.

Sono entrambe Owazamono, quindi al livello della Wado Ichimonji (quella bianca), della Shusui (quella nera) e della Nidai (l’altra Kitetsu). Vi è piaciuta la scelta di non renderla una Saijo? A me no, almeno all’inizio, poi pensandoci un po’ sono arrivato ad una conclusione:

le lame di Zoro non devono essere (solo) potenti da un punto di vista fisico ma narrativo. Devono essere forti narrativamente! Hanno quindi bisogno di una storia dietro che crei un legame col lettore, come una sorta di empatia.

Vi faccio un esempio: da un punto di vista combattivo, sarebbe stato meglio se Zoro avesse avuto la Shodai Kitetsu e non la Enma perché la Shodai è una Saijo Owazamono, cioè al livello di quella di Mihawk mentre la Enma è un gradino al di sotto, ma narrativamente parlando sarebbe stato un disastro perché la Shodai è una lama attualmente anonima, non crea empatia col lettore, non ha una storia dietro che faccia emozionare. Ora come ora è solo una pezzo di ferro che non ha una forma, non ha un colore perché non l’abbiamo mai vista. E Oda ovviamente avrebbe potuto caratterizzarla adesso, ma i suoi piani evidentemente sono altri.

Questo non vuol dire che Zoro non avrà mai una Saijo, forse potrebbe persino lasciare la Sandai per la Shodai, ma attualmente quest’ultima non ha una storia, non possiede una sua “lore” ed è anonima, quindi con scarse capacità di entrare in sintonia ed empatia col lettore. In più c’è un ulteriore punto a favore della Sandai che penalizza pesantemente la Shodai:

La Sandai Kitetsu è ormai legata a Zoro perché creata da Tenguyama Hitetsu. Ha una storia, quindi, una “lore”.

LA NIDAI INVECE NO!

Non è stata costruita da Tengu ma da Kotetsu, quindi dal suo antenato. Solo dopo la sua morte è stata tramandata fino ad arrivare a lui.

Quindi la Nidai attualmente resta una lama anonima, senza “lore”, senza una narrazione solida che crei un legame forte col lettore.

Quando pensate alla Wado Ichimonji non vi viene in mente tutta la storia di Koshiro e di Kuina?

Quando pensate alla Sandai Kitetsu non vi viene in mente il lancio della lama che Zoro fece a Logue Town e che, riconoscendo la forza del nuovo padrone, la spada non lo tagliò perché impaurita da Zoro?

Quando pensate all’Acqua d’Autunno non vi viene in mente Ryuma e il combattimento a Thriller Bark?

E ora, quando penserete alla Enma, non vi verrà in mente tutto quello che avete visto in questo capitolo e quello che vedrete (vedremo) ancora più avanti?

Se pensate alla Shodai oggi, adesso, cosa vi viene in mente?

Un cazzo di niente. Non ha storia, è inutile. Per ora, ovviamente, poi si vedrà. Fatto sta che a Oda serve una lore dietro le lame che faccia empatizzare col lettore, quindi ha bisogno di introdurle con calma.

Prima di passare oltre, so già che mi fracasserete gli zebedei (per non dire “i coglioni”) per tutta la settimana chiedendomi quale spada venne forgiata da chi, quindi quest’oggi vi faccio un regalo, salvatevi questa immagine e quando le vostre belle dita vi spingeranno a scrivermi se la Sandai l’abbia costruita Tengu o sto cazzo, andate nella galleria e guardatevela. Thanks <3

L’IMPORTANTE È CHE SIA NERO

Questa frase ormai viene abusata da me e da Francesco (Tosky) perché è un rimando ad un capitolo scritto nel nostro saggio nonché un ovvia reazione al fatto che ora, considerato tutto, l’importante è annerire.

Questo è vero, però dal capitolo odierno comprendiamo un fattore che in un certo senso SALVA le spade dall’appiattimento dell’Haki. Vi riporto un breve passo del nostro saggio per farvi capire meglio:

“E se la spada avesse una propria volontà? In questo modo cambierebbero tante cose, in primis il fatto che sia la spada stessa a scegliere in qualche modo il suo utilizzatore. E se le spade avessero una coscienza, allora ognuna avrebbe una personalità propria, un’anima che le contraddistinguerebbe dalle altre “coetanee”. Le spade in One Piece non sono semplici oggetti, hanno un’entità e una coscienza propria, sono orgogliose e decidono se rispettare o meno il proprio padrone. […] Probabilmente tutte le spade appartenenti al genere Kitetsu sono estremamente orgogliose e nella storia non hanno mai considerato nessun possessore all’altezza di maneggiarle. Così hanno fatto in modo che fossero loro stesse, le spade a liberarsi dei proprietari facendoli soffrire di una morte atroce.”

Da questo capitolo scopriamo che, effettivamente, è proprio così!

Le spade più potenti sono quelle dotate di un’anima, di una loro personalità e quindi, proprio in virtù di questo, non sono adatte a persone con un carattere debole, ovvero con una personalità che non riesca a domarle. Se consideriamo il Zoro iniziale di Logue Town che, nonostante fosse molto più debole di ora, sia riuscito a farsi rispettare da una lama formidabile come la Sandai già da allora, capiamo che le lame più potenti non solo sondano nella forza attuale del guerriero, ma hanno “occhi per vedere” lo spirito interiore, quello che deve ancora svilupparsi.

E aggiungo, considerando l’Haki come la classica forza vitale presente negli shonen (dall’aura in Dragon Ball, dal Chakra in Naruto, dalla Reiatsu in Bleach eccetera eccetera), la Enma ha risucchiato (o almeno stava tentando) l’aura di Zoro, cioè il suo potere interno, per poi infonderlo dentro se stessa (la spada). Solo una volontà di ferro ha permesso al Demone Verde di riprendersi tale potere e la spada, probabilmente un po’ impaurita, gliel’ha ridato.

Quindi non si tratta di un materiale diverso, è solo la personalità della spada ad essere più “selvaggia”. Infatti Tengu ha detto proprio questo, se ci fosse stata una persona più debole, la spada lo avrebbe prosciugato, prendendo la sua essenza vitale e trasformandola in Haki. Infatti a detta di Rayleigh, tutti quanti possediamo questo potere a livello dormiente, la differenza la fa chi ci crede davvero.

Un po’ come la polvere magica di Peter Pan, solo se ci credi puoi volare.

Quindi tutti gli esseri umani possiedono l’Haki, solo in stato letargico, e la spada non fa altro che risucchiare la tua essenza vitale. Quindi se non ci fosse stato Zoro, la lama si sarebbe comunque hakizzata, solo che avrebbe risucchiato tutta la (poca) ambizione del malcapitato, ammazzandolo.

E quindi possiamo azzardare una teoria: la differenza tra una spada fenomenale e una di bassa lega non la fa l’acciaio ma la qualità della personalità che risiede al suo interno. Una Saijo e una Owazamono si differenziano perché la prima ha una personalità leggermente più “forte” della seconda. Quindi la differenza la fa il fabbro che con la sua maestria deve essere in grado di forgiare una lama con una forte personalità, ma soprattutto la fa anche il guerriero che la impugna, perché la deve mettere in riga, e per farlo ci vuole un’enorme forza di volontà e spirito guerriero, come Zoro ha dimostrato in questo capitolo.

La Wado ichimonji però, nonostante tutto, resta una lama molto silenziosa, infatti pur essendo di ottima qualità, non ha mai voluto sopraffare Zoro.

COME FUNZIONANO LE LAME NERE

Come già detto poc’anzi, alcune lame sono più orgogliose di altre e quindi pretendono un guerriero molto potente, altrimenti si ribellano e per punizione lo ammazzano, prosciugandogli tutta l’essenza vitale.

La Enma è probabilmente la lama più orgogliosa che Zoro abbia mai avuto, quindi imparare a domarla alla perfezione vuol dire diventare più forte, e per diventare più forte devi domarla alla perfezione. E’ un circolo virtuoso. Possiamo anche lasciarci andare definendo ufficialmente la Enma come power-up ufficiale di Zoro su Wano. Udon è stato per Rufy quello che la Enma è per Zoro; e quello che la tutina è per Sanji (xD). Power-up.

30.000 CONTRO 4.000 4.200

Le forze avversarie sono 7 volte più numerose di quelle degli alleati, quindi a rigor di logica sarebbe un massacro. Ma ovviamente noi sappiamo che non sarà così, giusto?

Se non sbaglio all’interno della prigione dovrebbero esserci altri mille prigionieri, tutti samurai molto forti in grado di fronteggiare quei rimbambiti dei Gifters. Ovviamente che narrazione sarebbe senza un enorme vantaggio dei nemici e svantaggio degli alleati?

Un cliché dopotutto, ma sempre efficace, come i 100.000 uomini-pesce contro i Mugiwara. È sempre bello vedere una situazione di svantaggio completamente capovolta dagli alleati. Nulla di nuovo sotto il sole.

Che le parole di Franky siano profetiche? Vedremo…

SNATCH, OVVERO “PASSERA”

Ragazzi, alcune traduzioni italiane sono esilaranti. Ho letto di tutto, SNATCH tradotto con “passera”, “figa” e chi più ne ha più ne metta. Facciamo un passo indietro di qualche capitolo. Numero 950:

Quindi, SNATCH è come un mantra, una frase utile allo spirito per svuotare la mente. La filosofia orientale, specie quella buddista è piena di rimandi alla meditazione trascendentale nella quale si riesce a raggiungere l’illuminazione tenendo a freno la mente che vaga da un pensiero all’altro senza raggiungere mai nulla. Per ascoltare la voce dell’anima, o il “fruscio delle stelle del mattino” come scrive il buon Vadim Zeland, bisogna svuotare la mente, smettere di pensare.

Lo “SNATCH” serve a questo, smettere di usare la mente ma l’anima, far emergere lo spirito guerriero. Ergo, non va tradotto in alcun modo, va lasciato così. Voi come tradurreste “OHM”? In nessun modo, perché è una parola a sé.

Detto questo, c’è una frase pronunciata da Zoro molto interessante.

È una cosa che ho imparato tempo fa da un vecchio del mio villaggio. Io non l’ho mai detto

E qui arriviamo all’altro punto:

IL PASSATO DI ZORO

La farò semplice: Shimotsuki è il cognome di Yasuie, personaggio che ha (aveva) come stemma lo stesso logo presente anche nel kimono di Koshiro, il primo maestro di Zoro.

Sappiamo da questo capitolo che anche la Wado Ichimonji è collegata a questo cognome, perché è stata costruita da uno Shimotsuki. Quindi, unendo i puntini, ecco come la vedo io:

50 anni fa, Shimotsuki Yusaburo fuggì da Wano per approdare nell’East Blue. Successivamente fondò un villaggio chiamandolo con il suo cognome, e guarda caso è anche il luogo in cui è nato Zoro, a Shimotsuki.

Quest’uomo (Yusaburo) ebbe un figlio, Koshiro. Entrambi ovviamente fuggirono da Wano. Quando Yusaburo forgiò la Wado ichimonji, probabilmente la donò a suo figlio Koshiro che a sua volta la donò a sua figlia Kuina. Dopo la morte della bambina, Koshiro decise di donarla a Zoro.

Ora c’è un punto che non mi torna. Nella SBS in cui Oda parla di Minatomo, dice che una nave salpò 20 anni fa da Wano, e non 50 anni fa. Ovviamente noi tutti a pensare che fosse per via dell’ascesa di Kaido e Orochi che costrinse loro a fuggire in cerca di luoghi migliori.

Però da quello che ho capito, in giapponese non dice proprio 20 anni ma qualche decennio fa, rimanendo sul vago. Se così fosse, allora l’antenato di Minatomo potrebbe essere salpato 50 anni fa insieme al padre di Koshiro, Yusaburo e la storia filerebbe.

CHE ODA NON VOGLIA INIZIARE IL PROSSIMO CAPITOLO CON UN FLASHBACK?

E che non voglia farlo proprio con un flashback su Koshiro? Sarebbe interessante, anche se io voglio il Reverie! VOGLIO IL REVERIE! VOGLIO IL REVERIE! VOGLIO IL REVERIE!

Rufy ha imparato una tecnica così complessa in pochi giorni. Questo a dispetto di tutti quelli che pensavano non ce l’avrebbe fatta.

Rufy ha detto: “Aspettami, Kaido!”. Facciamo l’analisi grammaticale di questa frase

Aspetta: voce del verbo aspettare, prima coniugazione, modo indicativo, tempo presente, terza persona singolare.

Mi: particella pronominale.

Kaido: nome proprio di persona, genere maschile (il numero non si mette davanti ai nomi propri).

Ora, non so la versione giapponese ma Rufy dice “Aspettami”, cioè “Aspetta ME”, non “Aspettaci”. Non ha parlato al plurale. Quindi se ne sbatte il cazzo di creare un’alleanza insieme a Franco e Ciccio per abbattere l’Imperatore. Rufy, quello stronzo di Kaido lo batterà da solo!

ULTIMA VIGNETTA

Allora, togliamoci subito questo dente:

NON È STATO LAW A TRADIRE

Così eliminiamo ogni dubbio. Ragionate su questo semplice punto. Se io fossi in Law e volessi usare Rufy per darlo in pasto a Kaido, quindi tradendolo, non creo un’alleanza con lui mettendomi a distruggere il laboratorio a Punk Hazard e la fabbrica a Dressrosa, no?

E soprattutto, non creo un’alleanza che sconfigga Doflamingo.

Laboratorio a Punk Hazard, fabbrica a Dressrosa e Doflamingo erano le colonne portanti del business di Kaido. Mi spiegate quale persona sana di mente, alleata ipoteticamente con Kaido, lo aiuterebbe distruggendo tutti i suoi affari?

Ora come ora, solo a Wano ci sono ancora gli operai che lavorano come schiavi per lui, ma ancora per poco, perché la miniera è ormai nelle mani di Rufy, fra meno di un giorno ci sarà la Festa dei Fuochi e crollerà tutto. Quindi Kaido è già morto economicamente ma ancora non lo sa.

E poi, con dei personaggi come Orca, Bepo e Pinguino? Davvero Trafalgar Law sarebbe uno stronzo con dei sottoposti del genere? Ma voi ce li vedreste? Dai su…

Piuttosto, io credo che Law ce l’abbiano fatto vedere per due motivi:

– il primo, per farvi credere che abbia collegamenti con Orochi, facendovi abboccare come dei polli;

– il secondo, per far comprendere che (forse) stava ascoltando la conversazione di Orochi, quindi stava facendo contro-spionaggio. In effetti io propendo per questa. Law ha ancora qualche asso nella manica e sappiamo tutti che è così. Probabilmente non vuole ancora unirsi agli altri perché non vuole che il suo piano venga contaminato da quel coglione di Rufy. Sicuramente ha una strategia per fare breccia a Onigashima e sarà sicuramente utile ai mugiwara e Foderi Rossi. Magari insieme a Drake. Ma ha bisogno di tranquillità per far sì che il suo piano vada in porto, e quindi ha bisogno di stare lontano dal Mongolo.

Sono molto curioso a riguardo.

Signori, prima di chiudere, ho una sorpresa per voi. Dunque, alcune buone notizie:

– One Piece NON andrà in pausa la prossima settimana;

– La Panini ha deciso di proporre una nuova edizione di Slam Dunk, celeberrima opera di quello stronzo di Takehiko Inoue, composta da 20 volumi da 300 pagine l’uno. Nuove copertine, traduzioni più accurate, quindi tutto molto bello. Intanto di Vagabond neanche l’ombra… MA EHI! QUESTE SONO BUONE NOTIZIE, NO? FANCULO VAGABOND;

– One Piece NON andrà in pausa la prossima settimana;

– Miura ha ripreso a disegnare! Berserk avrà una serializzazione! Sto piangendo. MIURA HA RIPRESO A DISEGNARE.

– One Piece NON andrà in pausa la prossima settimana.

Come sapete, l’atto due si è appena concluso e io voglio condividere con voi una citazione estremamente colta che ho preso da un film a me particolarmente caro. L’ho modificata rendendola più confacente alla narrazione di Wano. Se riuscite ad indovinare il film, vi do un bacio in bocca con tanto di lingua selvaggia, indipendentemente se siete maschi, femmine o visoni.

 

No non disturbatevi, restate sulla sedia

Signori mi presento, di Wano son la commedia.

Non son fatto di ossa ma di cinque atti

Che vi lascino rimborsati o soddisfatti.

Il mio cuore è chiamato trama

Gente che si odia e che si ama.

Il mio sangue è tutto ciò che accade,

dal bacio al duello con le spade.

Il mio cibo è il vostro battimani,

il veleno, gli attori cani.

Io sono la commedia e mi divido in cinque atti,

per raccontar di Wano gli straordinari fatti.

Di questi samurai e della loro dama,

di chi crede di amarla e di chi invece l’ama.

Si narrerà di Orochi e delle sue scorregge,

e di tutto ciò che questa saga offrirà a chi legge.

Si narrerà di Kaido l’imperatore disumano

Che Rufy sconfiggerà con un calcio nel deretano

Ma l’ora dei preamboli è finita

È ora che si vada ad incominciare,

a tessere la trama e poi l’ordito,

a svolgere, cucire e ricamare.

Che squillino le trombe, signori spettatori,

finisce il secondo atto, che parlino gli attori.

 

28 Commenti

      • Mannaggia a te, ormai neanche mezzo errore posso concedermi. Dove andremo a finire ahahahaha!! xD xD xD

        Comunque sì, ho corretto, ma te l’ho già scritto su Telegram, mi sembra

  1. Secondo me Zoro dopo Wano avrà 3 O Wazamono che terrà FINO ALLA FINE DEL MANGA ovvero la Wado Ichimonji, la Nidai Kitetsu e la Enma. Questo perché la tripletta di O Wazamono è il LIVELLO MASSIMO DI AFFILATURA A CUI PUÒ AMBIRE ZORO perché lui utilizza solo katane e TUTTE LE SAIJO in One Piece, secondo me, NON SONO KATANE! La Yoru di Mihawk è una Großes Messer, la Murakumogiri di Barbabianca un Naginata e se la Shodai Kitetsu è quella dell’astro si saggezza è una Nodachi! Inoltre Zoro non cambierà mai la Wado Ichimonji e stonerebbe avere come spada emotivamente più importante una lama di ottima fattura assieme a spade emotivamente meno importanti ma di suprema fattura! Zoro si limiterà ad annerirle tutte e 3 arrivando a prestazioni tali da rendere non necessario l’uso di lame più affilate.

    • Non sono molto convinto sulla storia della Nidai. Se avesse voluto, Oda gliel’avrebbe ceduta ora, no?

      Ma forse è giusto così perché un seco do cambio avrebbe ridotto d’importanza il primo, togliendo i riflettori dalla Enma.

      Per quanto mi riguarda, considerando la Lorè più importante nella Sandai che nella Nidai, io credo che le alternative sono due:

      – si tiene la Sandai;

      – si rompe la Sandai ed è costretto a prendere un’altra lama, ma io rilancio (all in xD) proponendo la Shodai.

      La questione dell’astro di saggezza, non sono sicurissimo che si tratti della Shodai. La composizione del fodero è diversa da Nidai e Sandai che hanno uno stile molto simile.

      Ma la tua teoria sul fatto che solo katane siano Owazamono è interessante.

  2. Anch’io vorrei sapere cosa è successo al Reverie…… lo scopo dei rivoluzionari era quello di rovesciare i draghi celesti, ma non credo ci siano riusciti. Se lo avessero fatto, sarebbe un evento epocale nel mondo di One Piece, molto più di Marineford o della caduta di Kaido, anche perché rappresenterebbe il ribaltamento dell’ordine mondiale, che come sappiamo, in qualche modo deve avvenire per mano di Rufy. Un evento epocale del genere poi, non può essere presentato solo tramite un flashback, per questo penso che sia stato solo un nulla di fatto……..

    • Rufy farà sicuramente la sua parte, per saranno i rivoluzionari a fare il lavoro grosso. Ci stanno lavorando da anni.

      Inoltre Wano è un luogo chiuso, non entra né esce alcuna informazione, quindi anche se fosse esplosa Maryjoa, loro non ne sarebbero venuti a conoscenza

      • Forse mi sono spiegato male, lo so che saranno i rivoluzionare a sconfiggere i draghi celesti…. ma penso che in qualche modo ci sarà pure il zampino di Rufy. So pure che Wano é una nazione chiusa, ma il mio pensiero non era riferito a ciò che si percepisce lì, bensì a quello che viene proposto a noi lettori. Se durante il Reverie i rivoluzionari avessero sconfitto i draghi celesti, la cosa sarebbe una cosa talmente eclatante che non può essere trattata con un semplice flashback, per questo penso che é finito tutto con un nulla di fatto. Detto ciò penso che i rivozionari rivolteranno l’ordine mondiale e spodesteranno i draghi celesti solo verso fine manga, più o meno in concomitanza dell’arrivo di Rufy a Raftel…. averli sconfitti adesso non avrebbe, narrativamente, senso.

  3. Bel capitolo, sono dalla tua su una cosa, Law non è un traditore.
    Unica unica pecca è che vorrei sapere dove sono stati per tutto questo tempo Carrot, Wanda e Sicilian.

  4. Secondo me ti sbagli sul fatto che sara rufy a ribaltare i draghi celesti secondo me lo faranno i rivoluzionari rufy e un pirata nn ha interesse nel rovesciare draghi celesti o governo mondiale lui vuole abbattere gli imperatori e andare a raftel x diventare il re dei pirati i rivoluzionari come sappiamo sono il nemico numero uno del governo mondiale e sara dragon a rovesciare i draghi celesti e il governo mondiale e in guerra con loro da anni e prima o poi o governo o rivoluzionari qualcuno cadra e chi credi che sara ?

  5. Solo io ho notato la nota musicale sotto lo sguardo cupo di law? Nota musicale a chi vi fa pensare? Non è che tra i poteri di Apoo c’è (oltre quello di creare onde sonore devastanti) l’ipnotizzare con la musica?

  6. Non voglio azzardare, magari vuol dire davvero qualcosa, però io credo che sia piuttosto l’inizio del motivetto musicale che poi si vede nella vignetta successiva con (credo) Hiyori a suonare lo shamisen.

  7. A sconfiggere i draghi celesti o per lo meno quello che è il governo mondiale ,IM ASTRI E DRAGHI a ribaltare tt sarà sempre rufy magari con i rivoluzionari come spalla (perché come sappiamo rufy nn fa mai niente solo a parte le mazzate 😝) .. scatenerà l’inferno dopo aver scoperto la verità sul secolo buio ; i rivoluzionari sono indeboliti dalla battaglie prima con teach e ora con quest’altra a Marygeoise.. dopo aver ribaltato tt e con la nascita di un nuovo governo mondiale ci lascerà rufy 😭😭

  8. Secondo me Momo gli cede la sua Ame No Habakiri a fine Wano, come ricompensa per le sue performance in battaglia e ritorna la sua Kitetsu a colui che l’ha forgiata, dandogliela in dono.
    In questo modo avrebbe sia la spada che taglia l’inferno, quella che taglia il paradiso e quella (per tornare ai veccchi tempi) che è in grado di tagliare l’acciaio.

    • Beh, e Momonosuke che spada avrà? Non è che se le può prendere tutte Zoro. XD

      No, lo escludo perché un giorno Momonosuke diventerà lo Shogun di Wano e avrà bisogno di una lama potente.

      Inoltre, non è vero che Zoro possiede la lama che taglia l’acciaio. Tutte le sue spade tagliano l’acciaio perché è Zoro a saperlo fare. Non è la spada a saper tagliare ma è lo spadaccino che è talmente forte da tagliare anche l’acciaio.

      Ti consiglio di andarti a rileggere il capitolo 194 in cui Koshiro dice che i migliori spadaccino sono in grado di tagliare tutto e niente. Gli spadaccini, non le spade in sé, che sono inutili senza uno forte che le brandisce.

      Detto questo, io credo che per ora Zoro resterà con questa “formazione”, Enma al posto della Shusui, Wado e Sandai. Su quest’ultima ho delle leggere titubanze ma resta comunque un’ottima spada perché possiede un’ottima “lore”, e se hai letto il mio commento qui sopra sai a cosa mi riferisco.

  9. Che ne pensate del fatto che, l’esercito che si sta preparando a fronteggiare Kaido, crescerà a breve e anche casomai a battaglia iniziate, con tipo l’arrivo improvviso di altri alleati, fino a raggiungere il numero di 8.000 seguaci con al comando Usopp?
    Io lo vedo plausibile perchè: primo, cosi la parte dove Franky esagera con le navi ha un vero e proprio senso logico, secondo, si realizzerebbe una famosa bugia di Usopp che lo vedrebbe a capo di un esercito di 8.000 uomini e terzo, proprio Usop finor ha sempre avuto ruoli di risalto nelle avventure di Rufy, e lo considero importantissimo come figura narrativa che fino ad ora in questa saga non avuto la giusta importanza.
    Attendo un vostro parere 🙂

    • Sono d’accordo con te, infatti Franky non credo abbia detto quella frase così, a caso. Secondo me si tratta di un semplice indizio di Oda che vuole farci leggere tra le righe per darci qualche indizio sull’aumento imminente delle forze alleate.

      Riguardo Usopp, la tua teoria mi piace, infatti credo che ormai siamo tutti d’accordo sul fatto che Oda si stia impegnando moltissimo per far avverare le sue bugie, quindi sì, certo! Perché no!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here