One Piece – La rivolta in Cile e i sogni degli uomini

3864
Cile

Il Cile sta attraversando un periodo di guerriglia e proteste, molti manifestanti stanno usando delle immagini e dei messaggi tratti da One Piece, capiamo il perché…

Prendendo spunto dal video di Sommobuta, che abbiamo ricondiviso in pagina, e dalle informazioni dirette di alcuni amici Cileni, volevamo riportarvi uno spaccato di ciò che sta succedendo.

In Cile il 18 Ottobre sono scoppiate delle proteste contro il governo e alcuni manifestanti hanno utilizzato delle immagini e dei messaggi tratti da One Piece.
Analizziamo insieme tutta la questione.

La questione cilena nasce ufficialmente il 18 Ottobre di quest’anno.
Il governo decide il secondo incremento di quest’anno del costo del trasporto pubblico.
Per la precisione il biglietto passa da 800 pesos a 830 pesos (prima ancora era a 420).

Il paese e la capitale messi a ferro e fuoco per 30 pesos? Non è così semplice.

Questo rincaro è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ma la misura era colma da tempo. Il Presidente Piñera è un imprenditore che ha abusato diverse volte del suo potere per favorire i suoi affari e quelli dei suoi amici.

In più il costo della vita soprattutto a Santiago non è adeguato ai bassissimi salari percepiti dagli abitanti, nella capitale Cilena è pari a quello delle capitali europee ma i salari sono molto più bassi.

Pensate che i costi della vita sono paragonabili ai nostri ma il salario minimo è attorno ai 400€ mensili.

La sanità pubblica è completamente inefficiente, ci sono stati casi nei quali una persona sia stata chiamata in lista per una visita dopo essere deceduta.

È stato indetto un coprifuoco e i militari sono stati mandati per le strade a sedare le rivolte, per la prima volta dalla dittatura di Pinochet.
Le persone sono state seviziate dall’esercito in alcune zone “senza legge” con la scusa dell’imposizione dello stato di emergenza. Si sa anche di alcune donne violentate dagli stessi militari.

Ma cosa c’entra One Piece?

Nelle manifestazioni di Santiago molti ragazzi hanno espresso il loro dissenso per mezzo di questo nostro magnifico Manga, che è molto apprezzato in Sud America.

I governanti corrotti vengono visti come i Draghi Celesti, il presidente infatti è stato visto cenare in un quartiere sfarzoso mentre la sua capitale andava a fuoco.
Ma esistono davvero questi punti di contatto?

Io conosco personalmente dei cileni e mi sono fatto raccontare come stanno le cose.
Più ascoltavo, più capivo il parallelismo con One Piece.
Non vi ho ancora detto alcune delle cause di questa protesta, perchè volevo farvi capire quanto la fantasia sia poi terribilmente vicina alla realtà.

Il secolo vuoto

Recentemente il governo ha approvato una legge che toglie l’obbligatorietà per le scuole superiori dell’insegnamento di materie come Arte, Geografia e soprattutto Storia.

Ebbene sì, il governo non ritiene che la storia possa essere fondamentale per gli studenti cileni. Avete già sentito di un governo che non vuole che la storia possa essere conosciuta dagli abitanti?

L’acqua

Il Cile è l’unico paese al mondo dove l’acqua non è pubblica ma privatizzata, molte persone muoiono proprio perchè non hanno accesso all’acqua potabile a pagamento.

Per di più mi è stato raccontato che alcuni corsi d’acqua, completamente asciutti, sono tornati ad un corso regolare dopo l’inizio delle proteste, senza che abbia piovuto.

Questo è dovuto al fatto che le miniere e le fabbriche che stavano prosciugando quei fiumi hanno smesso di farlo per paura di essere attaccate dalla popolazione.
Questi sono i cavalli che tornano a bere dopo la “siccità artificiale“:

Il fiume prima delle proteste era così:

Anche questa situazione credo possa essere familiare ai lettori di One Piece.
Wano era un paese rigoglioso, poi inquinato e distrutto dalle fabbriche di Kaido.

Corruzione

La corruzione dilaga nel paese, in particolare nella persona del suo presidente Piñera, che come abbiamo detto da imprenditore ha messo le mani in pasta in tanti affari.
Al punto tale che sui muri di Santiago è apparsa questa scritta:

“Il One Piece esiste e se lo è fregato Pinera”

Anche qui i paragoni con un governante colluso con i poteri economici e criminali risulta facile.Databook

Anche Kaido stesso sarebbe un buon esempio a riguardo.

Pensate che tutte le notizie in uscita dal Cile sono censurate e gli ospedali non sono liberi di divulgare il numero reale di morti e feriti tra i manifestanti.

I sogni degli uomini

Le ultime notizie dicono che, su pressione dell’ONU e degli osservatori internazionali, il coprifuoco è stato rimosso, così come lo stato di emergenza.

L’esercito è stato quindi ritirato dalle strade, ma le proteste continuano, perchè sia il cambio di ministri (un rimpasto che ha cambiato tutto per non cambiare nulla) sia le promesse del presidente non sono credibili agli occhi dei manifestanti.

Chiedono la revisione della costituzione che è ferma alla dittatura di Pinochet e hanno spinto la messa in stato di accusa per violazione dei diritti umani l’ex ministro dell’Interno Chadwick, in quanto responsabile delle atrocità commesse ai danni dei manifestanti.

Abbiamo ripetuto diverse volte negli anni come One Piece fosse più di un manga, come gli ideali fossero molto reali. La storia di Rufy è molto attuale ed ispira, modella il mondo.

Le persone vivono sofferenze indicibili e trovano in One Piece uno specchio della propria condizione e la forza per andare avanti.

Oda

Ecco perchè quei manifestanti, in una situazione atroce, inneggiano a One Piece, ecco perchè non è solo un manga.

Per approfondire la questione:

Cosa sta succedendo in Cile (Esquire)
Cosa sta succedendo in Cile (Agi)
WhatsupChile (Instagram)

2 Commenti

  1. Perfettamente d’accordo. One Piece dovrebbe essere messo nelle materie di studio perché insegna a vivere ripercorrendo la nostra storia dall’inizio dei tempi ad oggi, guardando al futuro ponendo forti basi per cambiamenti migliorativi e radicali.

    Sono arrivato alla conclusione che molti stati non interferiscono sul mettere one piece sulle rete nazionali o evitano che un film come One Piece Stampede possa uscire al cinema, perché temono i temi tratti da One Piece. Un giorno arriveremo all’One Piece , ma per ora Oda sta portando le nostre vite verso le condizioni di libertà, giustizia umana ed uguaglianza tratte nel Nostro Manga

  2. Capisco la vostra ottima intenzione di aiutare i più reietti del Cile ma da questo articolo sembrerebbe che il Cile sia lo Yemen dove tutti muoiono di fame e di guerre. In realtà il Cile non sta messo per niente così male, ma di sicuro la fascia più bassa della popolazione se la passa non facile e come scritto i governanti ne sono la maggior causa. Ma ripeto attenzione a far passare l’idea che IL Cile sia un paese orrendo dove non si possa vivere perché ne verrebbe danneggiato. Se hsi una laurea e hai un bel lavoro stai 10 volte meglio che in Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here