ONE PIECE vs 1984

429

ONE PIECE – 1984


 

La guerra è pace.
La libertà è schiavitù.
L'ignoranza è forza.

Tre semplici assiomi che racchiudono le fondamenta dell'ideologia del Socing, il partito che governa il luogo dove si svolge la trama di "1984" di George Orwell. Un libro immenso, fantastico, immortale. Un pugno nello stomaco che vi lascerà senza fiato, che vi racconterà cose di un'attualità sconvolgente, anche se il libro è stato scritto più di sessant'anni fa. Un'opera che adoro nonostante io non abbia mai avuto un rapporto così stretto con i libri. Se non lo avete ancora letto, fatelo. Dovete farlo. E solo dopo capirete l'importanza e la sontuosità di questo testo.

Spesso mi è capitato di paragonarlo a One Piece, di vedere nell'opera di Oda alcuni riferimenti chiari ed inequivocabili a 1984. In questo caso, però, è grazie alla segnalazione di uno di voi che posso scrivere questo post che prova ad evidenziare alcuni tratti in comune tra il mondo di Big Mom e quello di 1984 (non potrò esimermi da spoiler, quindi chi non ha letto libro non prosegua. E fidatevi, non proseguite davvero se non lo avete letto. Vi perdereste una vera e propria perla. Leggetelo e poi ne riparliamo 😉 ).

– UTOPIA O DISTOPIA
Il Regno di Totland che Big Mom vuole creare basa i suoi principi sull'utopica convivenza pacifica tra tutte le razze e tutti i popoli, senza che vi siano soprusi o differenze di classe. Abbiamo però visto che il modo in cui la mammona "governa" questo regno e i metodi che usa per raggiungere i suoi scopi, rappresentino l'esatto opposto di termini come "pace" e "convivenza". In questo caso si parla quindi di "distopia", che sta ad indicare un luogo dove solo in apparenza si applicano i giusti principi tipici di un'utopia, mentre in realtà tutto ciò è solo una facciata dietro la quale si nascondono ben altri interessi ed obiettivi.

– BIG MOM AND BIG BROTHER
In una parola: il controllo. Su tutto, su ogni cosa, su ogni essere vivente. In 1984 il "Grande Fratello" è rappresentato da un faccione baffuto simpatico ed inquietante che sembra guardarti sempre e seguire ogni tuo movimento. Il mezzo con cui il Partito del Socing applica questo controllo sono degli schermi disseminati in ogni casa e in ogni angolo delle città che servono sia come controllo audio-visivo, sia come strumenti di comunicazione e di propaganda. Nel Totland della "Grande Madre" non sappiamo ancora quali possano essere questi strumenti di controllo (magari ogni essere vivente al quale è stata data la vita) e in quale modo la Mammone riesca a controllare ogni movimento dei Mugi. Sappiamo però (anche dalle parole di Pekoms) che l'occhio vigile dell'Imperatrice tiene sotto controllo tutto. Big Mom e Big Brother: entrambi "big", entrambi "familiari", entrambi inquietanti.

– LA PAURA
Questo sentimento è ciò che emerge in entrambe le ambientazioni. Nell'opera di Orwell, la paura è il mezzo con cui viene applicato il controllo mentre nel mondo di Big Mom, è la Mammona stessa che utilizza questo sentimento primitivo sulle sue vittime per poterne sottrarre gli anni di vita rimasti.
Sulla paura e sui risvolti interessanti che potrebbero nascere discutendo del finale di 1984 ci sarebb molto ancora da dire ma non ce la faccio, non posso spingermi oltre. Non riesco a spoilerare nulla di questa opera magnifica, non posso rischiare di rovinare anche a solo uno di voi la lettura di questa pietra miliare della letteratura.

Per chi lo ha letto, magari ne discutiamo nei commenti. Chi non lo ha letto, lo faccia. Chi non lo farà, LO FACCIA! 

 

Articolo scritto da: #Barbabruna de La Zattera di Teach

Lascia un commento