Scopriamo quali razze mancano ancora all’appello nel mondo di One Piece

1992

BIG MOM e TOTLAND, IL REGNO MULTIETNICO

 

 

Il nostro caro, carissimo Oda ha sottolineato più volte la volontà dell’imperatrice di formare un regno all’interno del quale potessero vivere e convivere, seppur sotto la sua ombra di follia, tutte le diverse etnie del mondo onepieceiano.

 

Tralasciando i motivi per cui la mammona voglia creare un paese del genere (seppur un’idea ce la siamo fatta tutti), andiamo ad analizzare tutte le specie esistenti nel nostro manga preferito.

 

Parlavamo dunque di diverse etnie… altre razze al di fuori di quella umana, alla quale lei (l’abbiamo appreso di recente) appartiene.

 

Siamo nel lontanissimo, ormai,in termini di tempo, East Blue quando il Sensei ci mostra per la prima volta una razza diversa da quella umana, ovvero quella degli uomini-pesce, nella saga di Arlong a capo della sua rude cricca di squamosi e viscidi esseri.

 

Appena entrati nella prima parte della Rotta Maggiore è la volta dei 2 giganti, Dori e Brogi, nella preistorica isola di Little Garden, dove per l’appunto la nostra ciurma preferita (?) viene a conoscenza dell’isola (o villaggio…) dei gloriosi guerrieri giganti di Elbaf. E qui si potrebbero spendere molte parole e teorie riguardo i legami tra questi ultimi e l’imperatrice… ma non è questo l’articolo più adatto per fare ciò.

 

Insomma, sostanzialmente Oda ci ha abituati a vedere degli essere quantomeno stravaganti nel corso degli anni, che siano essi umani o di altra razza.

 

Ma la prima vera descrizione della multietnia di One Piece ce la presenta durante la prima saga di Sabaody, precisamente alla casa d’aste dove avvengono le vendite di quelli che diverranno schiavi , catturati precedentemente, i quali, appunto, hanno un costo diverso in base alla razza cui appartengono (e ad altre caratteristiche). E questo lo possiamo osservare sul “libretto delle offerte” posto in mano al banditore.

 

 

all’epoca , noi lettori, eravamo a conoscenza solo di una minima parte degli elencati.

Ad oggi invece possiamo dire che ci sono state illustrate TUTTE le razze.

– il mancante degli uomini-pesce li abbiamo visti in Fishman Island

– i nanetti raccontati da Noland li abbiamo incontrati sull’isola di Dressrosa nella saga del vecchio cuore Doflamingo.

-seguono i Visoni sull’elefante millenario di Zou, loro patria.

– Braccia e Gambelunghe come se piovessero!

 

Ora giustamente direte che mancano all’appello i Colli di Serpente, specie che ancora non ci è stata mostrata. Ma sappiamo pure che Oda è un gran burlone e che adora spoilerare, con più o meno largo anticipo, fatti, circostanze o persone che ritroveremo più avanti nel corso dell’opera.

E perché non spoilerare i Colli di serpente proprio nel regno di elezione de “l’uguaglianza tra i popoli”?

Siamo da poco sbarcati sull’isola della mammona quando ci vengono presentate le prime tavole di TOTLAND, precisamente al capitolo 827.

Subito ci accorgiamo di come variegato si presenta questo regno, oltre che stravagante già di suo e popolato da diverse etnie come si vede in questa tavola

 

e l’insistenza di Pekoms nel ribadire che è proprio questo il sogno di Mama! E che è proprio qui che “vivono tutte le razze del mondo…ma proprio tutte!” (escludendo ovviamente i giganti).

Infatti se facciamo bene attenzione, tra gambelunghe,visoni, nani e quant altro, noteremo una figura femminile dai capelli lunghi, voltata di spalle con qualcosa di strano…. Qualcosa che rammenta un collo esageratamente lungo… quasi come potrebbe essere quello di un serpente!

 

 

Ovviamente rimane ancora un ipotesi dato che effettivamente non c’è stata una presentazione ufficiale di questa specie. Ma gli indizi più o meno impliciti sono tanti e sembrerebbero lasciare pochi dubbi….

E voi cosa ne pensate? Abbiamo finalmente intravisto la prima esemplare di Collo di Serpente?

#DLuffy

Lascia un commento