Tribù Tontatta

142

La tribù Tontatta è una tribù di nani che vivono nel sottosuolo e si nascondono nella fitta foresta dell'isola di Green Bit, e si riferiscono a tale zona col nome di Regno di Tontatta. Hanno tutti un copricapo di varie fogge ed un coda vaporosa, che ricorda quella di una volpe. Nonostante le dimensioni molto ridotte sono dotati di grande forza e velocità, tanto da essere per gli uomini molto difficili da vedere. Il loro incontro con Nico Robin ricorda molto quello dei Lillipuziani con Gulliver.

Sono creature molto diffidenti ma, paradossalmente, anche molto ingenue, tanto da essere convinti a fidarsi con poche parole. Hanno alcune curiose abitudini, come il prendere gli abiti dei malcapitati che si trovino nella loro terra qualora questi non consegnassero le loro armi e non ammettono di essere visti dagli umani, tanto da ucciderli se ciò avvenisse. Circa 900 anni prima degli eventi attuali, vennero schiavizzati dalla famiglia Donquijote (che all'epoca regnava su Dressrosa), ma dopo che al trono salì la famiglia Riku, furono liberati dal nuovo sovrano, che gli diede anche la possibilità prendere ciò che volevano dal regno giustificando il tutto come "opera dei folletti". Dietro al mito dei folletti di Dressrosa ci sono infatti i nani di Green Bit, e accettano felicemente tutti i doni della popolazione.

Robin e Usop, dopo essere stati rapiti e poi liberati grazie ad una bugia del cecchino, scoprono che in passato hanno avuto a che fare con Montblanc Noland, che ora considerano il loro eroe; inoltre progettano di abbattere Donquijote Doflamingo, insieme a Kyros, per liberare 500 di loro, tra cui la principessa Manshelly, schiavizzati nella "fabbrica oscura" che si trova sotto il Colosseo di Dressrosa. Forse in omaggio al loro eroe, sono soliti aggiungere, al nome degli uomini, il suffisso -land.

Nella versione italiana del manga, hanno la caratteristica di aggiungere sempre delle "h" dopo la "d" nelle parole.

Nani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here