Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo morti in One Piece

2390

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo morti in One Piece, vi ricordate questi volti? Andiamo a riscoprirli insieme.

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo morti in One Piece.

SMILEY

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Smiley era l’animale domestico di Caesar Clown. È stato creato raccogliendo e comprimendo il gas velenoso H2S che si diffondeva su Punk Hazard e utilizzando il processo di animazione del frutto del diavolo Zoo zoo di Vegapunk per dargli vita.

Smiley ha consumato il Sara Sara no Mi, Modello: Axolotl, che gli ha permesso di assumere la forma di un axolotl. È anche ciò che ha dato vita e sensibilità a Smiley.

Tuttavia, data la sua composizione unica, è molto probabile che possa assumere solo una forma ibrida e non una forma completa.

MONET

Monet era un’assistente di Caesar Clown e dei suoi sottoposti nella struttura di ricerca di Punk Hazard. Le braccia e le gambe umane sono state sostituite da quelle di uccello, dandole un aspetto simile ad un’arpia.

In realtà era un membro e un ufficiale dei Pirati Donquixote e fu inviata come agente sotto copertura da Doflamingo. Era anche la sorella maggiore di Sugar.

Monet ha mangiato lo Yuki Yuki no Mi, un frutto del diavolo di classe Rogia che le ha permesso di diventare e controllare la neve.

Poteva produrre e manipolare la neve, formando solide barriere di neve. Aveva anche la capacità di far addormentare qualcuno abbracciandolo con il suo corpo ghiacciato, abbassando la sua temperatura corporea e indebolendolo. Poteva anche intrappolare i nemici nella neve e trasformarsi in un enorme mostro di neve.

MADRE CARAMEL

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Madre Carmel era una trafficante di bambini orfani che operava diversi decenni fa, con il nome in codice di “Strega della Montagna”.

Gestendo un orfanotrofio noto come “Casa delle pecore”, la sua natura apparentemente benevola le fece guadagnare l’appellativo di “Santa Madre”. In realtà, ogni due anni vendeva i suoi figli orfani al Governo Mondiale per farli addestrare come Marines o agenti della Cipher Pol, finché non ha incontrato la sua fine 63 anni fa.

In particolare, si prese cura di una giovane Charlotte Linlin, che in seguito sarebbe diventata l’Imperatrice Big Mom.

Carmel ha mangiato il Soru Soru no Mi, un frutto del diavolo di tipo Paramisha che le permise di manifestare e manipolare le anime.

È stata mostrata mentre manifestava la sua stessa anima e ne metteva un frammento in un fuoco impetuoso per creare un homie del sole di nome Pandora, sottomettendo le fiamme per salvare un villaggio Elbaf.

I poteri del frutto si sono manifestati in Charlotte Linlin dopo la scomparsa di Carmel.

DONQUIXOTE ROSINANTE

Donquixote Rosinante era un nobile mondiale della stirpe Donquixote e fratello minore di Donquixote Doflamingo.

Dopo che la sua famiglia perse lo status di Draghi Celesti e divennero degli emarginati, Rosinante divenne un ufficiale d’élite dei Pirati Donquixote, servendo sotto Doflamingo con il nome in codice ”Corazon”.

In realtà, era un comandante dei Marines che lavorava sotto copertura per fermare Doflamingo. Scoperto da Vergo, Doflamingo lo giustiziò 13 anni fa.

Rosinante ha mangiato il Nagi Nagi no Mi, che gli ha conferito il potere di creare un campo insonorizzato invisibile. Chiunque si trovi all’interno del campo non può sentire i suoni provenienti dall’esterno e viceversa.

Con questo potere poteva ingannare Doflamingo e fargli credere di essere muto, poiché nessuno dei Pirati Donquixote sapeva che aveva questa capacità. L’uso di questo potere gli diede un grande vantaggio nel suo lavoro di informatore nei Marines.

PORTUGUESE D. ACE

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Portgas D. Ace era il figlio del defunto re dei pirati Gol D. Roger e della sua amante Portuguese D. Rouge.

Ace era il comandante della seconda flotta dei Pirati di Barbabianca e un tempo capitano dei Pirati di Picche.

Braccato dal Governo Mondiale per il suo lignaggio, Ace fu catturato e condannato a morte, il che portò alla Battaglia di Marineford. Ace fu liberato, ma sacrificò la sua vita per proteggere il fratello minore da Akainu.

Ace ha mangiato il Frutto del Diavolo Mera Mera no Mi, un frutto di tipo Rogia che gli permetteva di controllare il fuoco, dandogli la reputazione di “Pugno di Fuoco Ace”.

KUROZUMI OROCHI

Kurozumi Orochi era l’ex shogun del Paese di Wano e uno degli ultimi membri della famiglia Kurozumi.

Orochi governò Wano in modo tirannico fino a quando non fu deposto da Kaido, che lo tradì per impadronirsi di Wano.

Orochi sopravvisse all’attacco di Kaido, ma fu apparentemente ucciso dopo due incontri con i Nove Foderi Rossi della Famiglia Kozuki, che sapeva essere stati profetizzati per sconfiggerlo.

Ha mangiato il modello Hebi Hebi no Mi: Yamata no Orochi, un frutto mitoligico del diavolo di tipo Zoo zoo che gli permetteva di trasformarsi a piacimento in un serpente a otto teste.

Il frutto gli ha concesso 8 teste/vite in totale. Nel capitolo 1048 Denjiro dei 9 foderi rossi gli taglia l’ottava e ultima testa.

BARBABIANCA

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Edward Newgate, più comunemente noto come “Barbabianca”, era il capitano dei Pirati Barbabianca ed era conosciuto come “L’uomo più forte del mondo” e “L’uomo più vicino al One Piece” dopo la morte di Gol D. Roger.

Era un membro dei 4 Imperatori che regnava sul Nuovo Mondo fino alla sua morte, avvenuta durante la battaglia di Marineford.

Barbabianca ha mangiato il Gura Gura no Mi, un frutto del diavolo di tipo Paramisha che lo ha reso un “Uomo Terremoto” e che era considerato il frutto del diavolo più forte della classe Paramisha.

Secondo Sengoku, Barbabianca aveva il potere di distruggere il mondo. Poco dopo la sua morte, Barbanera estrasse i potrei del suo frutto con mezzi sconosciuti.

ABSALOM

Absalom era il leader dei soldati e dei generali zombie di Thriller Bark prima del suo crollo. Era uno dei Quattro Mostri e uno dei principali antagonisti della Saga di Thriller Bark.

Absalom ha mangiato il Suke Suke no Mi, un frutto del diavolo di classe Paramisha che gli conferisce la capacità di rendere invisibile se stesso e altri oggetti.

Durante il salto temporale, Absalom era diventato un giornalista con lo pseudonimo di Absa. A un certo punto, è stato rapito dai Pirati Barbanera e apparentemente ucciso per rubargli i poteri del Frutto del Diavolo, la cui abilità è andata a Shiryu della Pioggia.

KUROZUMI HIGURASHI

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Kurozumi Higurashi era un membro della famiglia Kurozumi e una delle principali sostenitrici di Kurozumi Orochi. Kaido la uccise per aver interrotto il suo combattimento con Kozuki Oden.

Higurashi ha mangiato il Mane Mane no Mi, un frutto del diavolo di tipo Paramisha che le ha permesso di replicare perfettamente l’aspetto di altre persone.

Ha usato questo frutto per ingannare gli abitanti Wano fingendosi Kozuki Oden e Sukiyaki e usando le loro sembianze per favorire Orochi. Ha usato questa capacità iin battaglia, travestendosi da Momonosuke per distrarre Oden.

KUROZUMI SEMIMARU

Kurozumi Semimaru era un membro della famiglia Kurozumi e un importante sostenitore di Kurozumi Orochi.

Semimaru ha mangiato il Bari Bari no Mi, un frutto del diavolo di tipo Paramisha che gli permette di creare barriere a volontà. Grazie a questa capacità, era in grado di proteggere facilmente Orochi dagli attacchi con una barriera infrangibile.

Semimaru è morto per cause sconosciute e i poteri del suo frutto sono attualmente in possesso di Bartolomeo.

KOZUKI TOKI

Tutti i possessori dei Frutti del Diavolo

Kozuki Toki era la moglie del Daimyo di Kuri, Kozuki Oden. Madre di Momonosuke e Hiyori. Kaido la uccise 20 anni fa.

Toki ha mangiato il Toki Toki no Mi, un frutto del diavolo di tipo Paramisha che le ha permesso di mandare se stessa e gli altri avanti nel tempo.

La forza più grande del frutto è la capacità di trasportare l’utente fuori da situazioni pericolose spostandosi nel futuro, come dimostrato quando Toki trasportò suo figlio e i suoi servitori per aiutarli a fuggire dal castello di Oden in fiamme.

È impossibile viaggiare nel passato, il che significa che tutti i viaggi in avanti nel tempo sono irreversibili.


Fonte

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.