Usopp il cecchino coraggioso

96

[articolo di La tenacia di Roronoa Zoro]

Che titolo provocante e assurdo, starete dicendo. Tuttavia, dopo il capitolo di oggi (05/03/2014) è doveroso fare un articolo su Usopp, per dimostrarvi del contrario.

13

Questo è quello che disse Usopp a Little Garden, in presenza di Dory e Brogy. E allora tutti si aspettavano che dopo i due anni di timeskip, fosse diventato un temerario cecchino “dal grilletto facile”. Se fosse stato così, non avrebbe avuto senso farlo proseguire nel viaggio, dato che il suo sogno si sarebbe già realizzato. Lui disse solo che era diventato più forte con le sue nuove armi, le Pop Green.

Molti lettori si identificano in personaggi forti, come Zoro, Rufy, Sanji, Franky… Ma poi nella vita normale ci comportiamo come degli Usopp. Siamo bravi a parlare ma solo raramente arriviamo ai fatti. Quante volte abbiamo mentito (se non lo avete mai fatto, richiedete la santificazione)? Quante volte abbiamo raccontato un aneddoto che ci riguardava, gonfiandolo di cose che non sono accadute, solo per mostrarci più forti? Quello che voglio dirvi è che se Rufy & Co. sono quelli “che vorremmo diventare”, Usopp è quello “che siamo veramente”. Egli è la personificazione della persona comune. Perché anche noi ci comportiamo come dei codardi nelle situazioni che invece richiedono coraggio e prontezza. Un esempio che mi viene in mente è l’omertà della nostra società. A quanti di voi è capitato di vedere un ragazzo che veniva picchiato per strada, avere la voglia di intervenire, ma poi passar avanti perché si ha paura di quello che ci potrà accadere? A me si, è capitato. Ma anche se non fosse stato un ragazzo, sarà stato un barbone. Sarà stato un furto di un ragazzino, sarà stata qualsiasi cosa che affinché possa sussistere richiede omertà.

Usopp è più significativo di quanto pensiate. Poi c’è la sua controparte, Sogeking, un personaggio che tanto ci trasmette sulla natura umana. Mi riferisco alla maschera che indossa. Usopp cambia completamente quando indossa quella maschera, diventa più sicuro di sé, fa azioni che hanno dell’incredibile. Quella maschera che sembra un sole, agisce come uno scudo, un firewall, per metterla in termini informatici.

Sogeking

Grazie ad essa non teme il giudizio altrui, perché si sente protetto, e proprio per questo, riesce a cambiare modo di agire. È una cosa che facciamo molto spesso anche noi. Indossiamo delle maschere per non far trasparire le nostre emozioni e i nostri pensieri, in modo tale da non temere un giudizio altrui. Non lo temiamo, anche perché ci comportiamo in modo diverso da come siamo veramente. Ma, magari, se ci togliamo la maschera e facciamo vedere come siamo veramente, potremo trovare un punto di incontro molto più significativo di quando siamo finti.

Ma in tutto questo non ho menzionato la peculiarità di Usopp che lo rende il mio secondo personaggio preferito (e non è difficile capire chi sia il primo).  “Si diventa veramente forti, solo quando si ha qualcuno da proteggere”. Questa citazione proviene dal mondo di Naruto, precisamente da Haku. E non ci sono parole migliori per descrivere i momenti di coraggio di Usopp. Quei momenti in cui mette da parte la paura per proteggere i suoi compagni. E vi lascio proprio con una sua citazione. “C’è un momento in cui un uomo non può scappare da uno scontro. Quel momento arriva quando i sogni dei suoi compagni vengono derisi. E io non ti permetterò di farlo!!!”

vlcsnap-2014-03-05-19h19m57s131

Vi ringrazio se siete arrivati fino alla fine e mi scuso se sono sembrato noioso, ma a volte, ho bisogno di fare queste riflessioni su questioni morali e umane, proprio per capire meglio la natura umana.

Se avete qualcosa da dire… A disposizione sulla pagina facebook e sul blog.

Fonte

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here