26 anni di One Piece! Quanto manca al finale?

8153

One Piece compie 26 anni: il 19 luglio del 1997 usciva in Giappone il primo capitolo del manga di Eiichiro Oda.

Il 19 luglio 1997, sulle pagine del Weekly Shonen Jump, fece la sua comparsa per la prima volta One Piece, il nuovo manga firmato da Eiichiro Oda, un autore emergente. Nonostante il suo promettente inizio, pochi avrebbero immaginato all’epoca quanto questa opera avrebbe rivoluzionato il mercato dei manga in Giappone e quali risultati avrebbe raggiunto.

A distanza di 26 anni dall’inizio, One Piece continua a mantenere un livello elevato di qualità e ad appassionare fan di tutto il mondo. La storia si sta avvicinando al suo arco narrativo finale e i lettori, che sono stati accompagnati in questo viaggio per decenni, si stanno preparando a dire addio a One Piece.

ruolo pirati

Ma quando finirà esattamente?

È impossibile fornire una risposta precisa in termini di tempistiche, ma è evidente, considerando anche la velocità della trama, che Eiichiro Oda si stia dirigendo verso la conclusione. È ragionevole aspettarsi che Shueisha, anche per ragioni di marketing, intenda prolungare la storia fino al trentesimo anniversario, ovvero il 2027.

In questo modo, Oda avrebbe ancora 4 anni per narrare ciò che resta e risolvere i misteri ancora irrisolti. Se l’autore dovesse mantenere il ritmo degli ultimi mesi, ciò implicherebbe altri 100-140 capitoli. Pertanto, l’opera potrebbe concludersi intorno al capitolo 1200.

Leggi anche: One Piece: 5 personaggi più forti degli Imperatori


One Piece, il celebre manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, è stato pubblicato per la prima volta il 19 luglio 1997 sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha. I capitoli del manga vengono successivamente raccolti in volumi tankōbon, il primo dei quali è stato pubblicato il 24 dicembre. In Italia, l’opera è pubblicata da Star Comics a partire dal 1º luglio 2001, in albi corrispondenti ai volumi giapponesi. La trama segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo che, dopo aver ingerito accidentalmente il frutto del diavolo Gomu Gomu, ha acquisito la capacità di estendere e manipolare il suo corpo di gomma. Luffy forma una ciurma e intraprende un viaggio nella Grand Line alla ricerca del leggendario tesoro chiamato One Piece, con l’obiettivo di diventare il prossimo Re dei pirati. One Piece è stato adattato in una serie televisiva anime prodotta da Toei Animation, che è stata trasmessa in Giappone su Fuji TV a partire dal 20 ottobre 1999. In Italia, la serie è stata trasmessa da Merak Film su Italia 1 a partire dal 5 novembre 2001 e successivamente su Italia 2 nel 2012. Inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha subito diversi cambi di nome nel corso delle stagioni, fino a stabilirsi sul titolo originale “One Piece”. Toei Animation ha prodotto anche 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi in 3D, un ONA e un OAV legati a One Piece. Inoltre, molte compagnie hanno sviluppato merchandising legato alla serie, tra cui colonne sonore, videogiochi e giocattoli. One Piece ha goduto di un incredibile successo, con numerosi volumi del manga che hanno stabilito record di vendite e tirature iniziali in Giappone. Nel 2014, l’opera ha raggiunto la cifra di trecento milioni di copie vendute, diventando così il manga più venduto al mondo. Il 15 giugno 2015, One Piece è entrato nel Guinness dei primati come la serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate, superando la quota di 320 milioni di copie.

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.