Fujitora

499

Il Personaggio

Issho, soprannominato Fujitora (Tigre Glicine), è uno degli ammiragli nella seconda parte della storia. È un uomo alto, vestito con un kimono e di corporatura robusta; nonostante sia cieco, l'alto grado che ricopre e i suoi poteri indicano che è una persona molto potente. Il suo volto ricorda quello dell'attore giapponese Shintaro Katsu, mentre alcune sue caratteristiche, tra cui la cecità, la passione per il gioco d'azzardo e la propensione ad aiutare gli indifesi (sembra credere, come Aokiji, nella Giustizia Morale), rimandano alla figura di Zatoichi, il samurai interpretato da Katsu nell'omonimo telefilm giapponese.

Stando al comportamento tenuto a Dressrosa ed al disprezzo verso gli atti di Doflamingo, si può arguire che egli avalli il benessere della gente per mettersi al suo servizio; pertanto rifiuta la Giustizia assoluta propugnata da Akainu e, di contro, può essere considerato l'erede spirituale del fuggitivo Aokiji.

Storia

Dressrosa

  

Viene nominato per la prima volta dal grandammiraglio Akainu, che lo invia per risolvere il problema dell'allenza tra Monkey D. Rufy e Trafalgar Law. Compare per la prima volta in un casinò di Acacia, sull'isola di Dressrosa dove viene imbrogliato da alcuni gangster al servizio di Donquijote Doflamingo (che approfittano della sua cecità) e quando Rufy, ignorando chi sia, interviene per aiutarlo e i malviventi se la prendono con lui, mostra i suoi poteri, sconfiggendoli senza il minimo sforzo. In seguito ricompare tra gli spettatori al torneo del Colosseo, osservando i criminali che parteciperanno al torneo. Prima di lasciare la costruzione, ordina ad un Marine di inviare tre navi da guerra a Green Bit, l'isola vicina a Dressrosa.

  

Successivamente anch'egli si reca sull'isola di Green Bit, con alcuni Marine, dove incontra Doflamingo, Law e Caesar il Clown ed inizia a combattere contro Law insieme a Doflamingo. Dopo che Law riesce a fuggire con Caesar, fa ritorno a Dressrosa con i suoi uomini. Si reca quindi dinanzi al Colosseo, dove osserva Doflamingo infierire su Law; intraprende poi un breve scontro con Rononoa Zoro e si dilegua, assieme a Doflamingo ed uno svenuto Law, verso il palazzo reale di Dressrosa.

  

Una volta lì rivela a Doflamingo la sua volontà di abolire la Flotta dei 7, pur rimanendo per il momento dalla sua parte. Più tardi, insieme a Bastille, sente il rapporto secondo cui tutti i giocattoli del paese sono tornati alla loro forma originale. Osserva poi come Doflamingo abbia intrappolato l'intera Dressrosa nella sua "gabbia per uccelli", mentre costringe le persone ad attaccarsi a vicenda. Visto che Sabo impedisce alla marina di raggiungere il palazzo reale, l'ammiraglio inizia uno scontro contro il rivoluzionario, che però interrompe di lì a poco poiché, disgustato dalla condotta di Doflamingo decide di non ostacolare né la ciurma di Rufy né l'insurrezione del popolo.

Abilità

Ambizione

Fujitora sa utilizzare l'Ambizione Kenbun-shoku e, come dimostrato nello scontro contro Sabo, l'Ambizione Busou-shoku. È inoltre un abile spadaccino.

Frutto del diavolo

Fujitora sa utilizzare l'Ambizione Kenbun-shoku e, come dimostrato nello scontro contro Sabo, l'Ambizione Busou-shoku. È inoltre un abile spadaccino.

Issho possiede la capacità di controllare la gravità. Concentrando tale potere in un punto, può causare forze gravitazionali in grado di schiacciare al suolo persone o cose e di creare grosse voragini su una superficie. Sempre grazie a tale potere può causare la caduta di meteoriti in determinati punti o far levitare anche oggetti molto pesanti come pezzi di roccia o navi da guerra. Ha dimostrato anche di poter invertire la gravità per creare una barriera circolare intorno a lui in grado di respingere gli attacchi.

  • Gravito (spada gravità): tecnica distintiva di Fujitora. Con movimenti della spada, aumenta a piacimento la gravità in un punto designato per bloccare gli avversari o farli sprofondare in voragini.
    • Moko  (tigre feroce): modificando la gravità, Fujitora scaglia una potente onda d'urto orizzontale in grado di distruggere facilmente gli edifici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here