L’Incredibile Hulk: Edward Norton ambiva a un seguito cupo come Il Cavaliere Oscuro

64
Hulk Edward Norton

Edward Norton torna a parlare della sua visione di Hulk e del suo rapporto con Kevin Feige: “ambivo al Batman di Nolan”

Edward Norton ha interpretato per la prima volta la versione di Bruce Banner del Marvel Cinematic Universe, sostituito poi da Mark Ruffalo da The Avengers in poi a seguito di divergenze creative.

Nonostante sia riconosciuta la fama di attore difficile da trattare sul set, Norton credeva molto nel progetto di Hulk. Recentemente è tornato a parlarne facendo chiarezza su alcune divergenze tra lui e i Marvel Studios.

I Marvel Studios commentarono pubblicamente la decisione di includere Mark Ruffalo in The Avengers dichiarando che tale scelta era basata sulla necessità di lavorare con un attore che potesse incarnare la creatività e lo spirito di collaborazione di tutto il cast delle pellicole.

Leggi anche: Joker: Phillips e Phoenix la pensano diversamente sul possibile sequel

Norton oggi dichiara:

Adoravo i fumetti di Hulk, li credevo mitici. Quello che Christopher Nolan aveva fatto con Batman rappresentava un percorso a cui ambivo: lungo, cupo e serio. Un film che potesse incarnare tutto quello era Hulk. Praticamente il mito di Prometeo. […] Proposi un progetto in due film: le origini e l’idea di un Hulk sognatore cosciente, di una persona capace di reggere il fardello. Loro mi dissero: “Sì, è proprio quello che vogliamo”. Alla fine, come si è visto, non era quello che volevano. Ma mi sono divertito tanto a farlo, andavo molto d’accordo con Kevin Feige.

Nuovamente traspare tutta la passione che Norton prova per il personaggio di Hulk. Purtroppo, nonostante il lungo progetto che i Marvel Studios avevano in mente di portare avanti con il Marvel Cinematic Universe, proprio Hulk è stato il personaggio più difficile da sviluppare e trattare: dalle problematiche inerenti i diritti di distribuzione all’accoglienza relativamente fredda riservata al primo film.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here