Komurasaki, la vera storia di una Oiran

613
Komurasaki

Il personaggio di Komurasaki è ispirato ad una ragazza realmente esistita?
La storia Giapponese ci svela una possibile interpretazione

Nello scorso capitolo

Nello scorso capitolo è stata svelata Komurasaki, una ragazza bellissima, una Oiran di prim’ordine, che avrebbe attirato le mire dello Shogun.

Komurasaki

Sembra essere talmente bella da far svenire gli uomini presenti tra la folla alla “parata delle cortigiane“.
Insomma sarebbe l’idolo di Wano.

Komurasaki

La vera Komurasaki

In realtà abbiamo notizie del fatto che nella storia Giapponese sia realmente esistita una Oiran di nome Komurasaki.
Era bella a tal punto che il suo amante Hirai avrebbe fatto di tutto pur di liberarla per poterla sposare.

Komurasaki
Ukiyo-e di Komurasaki

Purtroppo però l’entità del riscatto della Oiran era molto elevata.
Hirai non sarebbe stato benestante e per poter accumulare quell’ingente quantità di denaro si sarebbe messo a compiere rapine ed omicidi.

Fino a che un giorno non fu acciuffato e giustiziato.

Komurasaki
Ukiyo-e di Hirai

La storia narra che, in seguito, un uomo ricco si sarebbe presentato con tutto il denaro necessario e avrebbe riscattato Komurasaki al fine di sposarla.

La ragazza però, ancora innamorata di Hirai, si sarebbe opposta al matrimonio, suicidandosi sulla tomba dell’amante.

Interpretazione

Dopo l’uscita del capitolo sono nate alcune interpretazioni volte a collegare la vera storia della sventurata cortigiana ai possibili sviluppi della saga di Wano.

In particolare si pensa che Orochi possa simboleggiare l’uomo ricco che spinse la Oiran al suicidio, non si sa ancora chi potrebbe interpretare il ruolo di Hirai…

Komurasaki

Di certo Oda non lascia mai nulla al caso.

Link al tweet di sandman a riguardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here