Nami – Cosa significa il suo tatuaggio?

2405

Il tatuaggio di Nami rappresenta diversi aspetti della sua vita, i suoi gusti, la sua storia e le sue convinzioni.

Quando Nami è apparsa per la prima volta in One Piece, nascondeva un tatuaggio che indicava la sua fedeltà ai Pirati di Arlong sulla spalla sinistra. Ma dopo gli eventi di quella saga ha modificato quel simbolo pieno di tristezza in qualcosa che sarebbe stata orgogliosa di mostrare.

Qualcosa con un significato più esoterico, che solo chi la conosce sa quale sia il vero valore. Il disegno rappresenta un mandarino appeso a una girandola stilizzata. Il contesto di questi oggetti ha origine dal passato di Nami e da come questo l’ha plasmata.

Perché i mandarini?

Nami

I mandarini rappresentano la sua madre adottiva, Bellmère. L’ex marine la trovò, insieme alla sorella maggiore adottiva, Nojiko, in una città devastata nel regno di Oykot. I tre tornarono al villaggio di Coco, la città natale della Marine, e divennero una famiglia. Vivevano una vita umile in un piccolo cottage come contadini di Mikan(mandarini).

Purtroppo, i pirati di Arlong invasero e conquistarono il suo villaggio, costringendo i poveri abitanti a pagare delle offerte, pena la morte. Poiché Bellmère era a corto di denaro, poteva permettersi di salvare solo se stessa o le sue due figlie (i bambini costavano solo la metà). Alla fine si sacrificò per far vivere le sue figlie.

Da quel momento in poi, i mikan divennero una parte importante della vita di Nami. Quando rifiutò l’offerta di Luffy di unirsi alla sua ciurma, affermò che le uniche due cose che le importavano erano i soldi e i mandarini.

Perché le girandole?

Questo oggetto rappresenta la figura paterna di Nami, Genzo, che ne teneva uno sul suo cappello. Questo eccentrico sceriffo del villaggio di Coco, era molto più lontano dalla vita di Nami, ma era affettuoso e protettivo come ogni genitore.

Come uomo di legge, era molto più severo di Bellmère. Si aspettava che lei insegnasse alla bambina a distinguere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, ma spesso lasciava correre le sue malefatte e faceva in modo che Genzo se ne andasse mettendolo in imbarazzo flirtando con lui.

Quando la navigatrice fu rapita per la prima volta, lo sceriffo intervenne per cercare di salvarla, ma fu picchiato e sfregiato su tutto il corpo da Kuroobi. Alla fine è stato rivelato che il motivo per cui ha iniziato ad indossare la girandola è amore di Nami.

Da bambina, infatti, piangeva ogni volta che vedeva il volto spaventoso dello sceriffo(secondo Bellmère). Per ovviare a questo problema, Genzo ha messo la girandola nel suo cappello per far felice Nami, e ha funzionato. Il fatto che la girandola sia rimasta lì, anche quando Nami è cresciuta come pirata di Arlong, dimostra quanto amasse la sua figlia surrogata.

Quando se ne andò con la sua nuova famiglia (i Mugiwara), tolse finalmente la girandola e la lasciò accanto alla tomba di Bellmère.

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.